Eventi

Cannes Lions 2019. Pereira (Presidente Giuria Social & Influencer): "I progetti Diesel firmati Publicis? 'Be a follower' è una delle campagne più raffinate in gara, solo un brand 'punk' come Diesel poteva lanciarla"

Presidiare i luoghi, reali o virtuali, dove si trovano le persone, in un modo tale che le faccia apprezzare dai potenziali consumatori. Questo uno degli obiettivi che si pongono le aziende attraverso i progetti di comunicazione social. Lo ha spiegato ad ADVexpressTv il Co-founder & Creative Chairman di Pereira O'Dell, presidente di Giuria nella sezione Social & Influencer, a cui abbiamo chiesto anche un parere in merito ai lavori italiani che si sono aggiudicati un Leone in questa categoria.

(Cannes. Dalla nostra inviata Serena Piazzi). Ottimo bottino per l'Italia nella sezione Social & Influencer, che ha portato nel nostro paniere ben 6 Leoni: 1 Oro, 4 Argenti e 1 Bronzo, tutti grazie a Publicis e Diesel (leggi news).

Non essendo presente alcun giurato italiano nella sezione, ADVexpressTv ha chiesto al Presidente di Giuria PJ Pereira, Co-founder & Creative Chairman di Pereira O'Dell, un parere in merito ai lavori italiani premiati.

beafollower

 "Quest'anno abbiamo visionato dei bellissimi progetti italiani - ha esordito Pereira ai nostri microfoni - .'Ha(u)te Couture' è una campagna che colpisce, anche a livello emotivo, mentre 'Be a follower' (vedi foto - per ora unico Oro italiano, ndr.) è una delle campagne pù raffinate in gara, solo un brand 'punk' e ricercato come Diesel poteva lanciarla". 

Riguardo invece al Grand Prix, assegnato agli USA per il progetto 'Keeping Fortnite fresh', firmato da VMLY&R

Keeping Fortnite Fresh

 Kansas City per la catena di fast-food Wendy's, Pereira ha dichiarato: "Wendy's combatte da sempre contro la carne congelata, è il suo principale elemento di differenziazione, e con questa trovata è riuscita a far aderire alla sua mission anche i giocatori di Fortnite: un successo". 

Quali le tendenze identificate tra i lavori della categoria? "In molti casi i brand parlano in real time con i consumatori e spesso i progetti sono caratterizzati da un purpose - ha detto Pereira - , ma c'è un altro trend emergente: le aziende si chiedono come possono presidiare i luoghi, reali o virtuali, dove si trovano le persone, in un modo tale che le faccia apprezzare dai potenziali consumatori".