Partner

Belli (A.Testa): "Con una soluzione concreta ai clienti e la forza evocativa di un segno grafico, la campagna di Banca Mediolanum fa la differenza". Giuseppe Mayer in uscita dall'agenzia. Max Information vince la gara per un cliente food

Nicola Belli, Consigliere Delegato dell'agenzia, in occasione della presentazione, a Milano, della campagna dell'istituto bancario, ha spiegato ad ADVexpress la strategia di comunicazione definita per il progetto e l'approccio dell'agenzia ai clienti per quest'anno.

In occasione della presentazione della nuova campagna "Banca Mediolanum ti dà di più. Da sempre" (guarda il video), abbiamo intervistato Nicola Belli (in foto), Consigliere Delegato di Armando Testa, agenzia che collabora con l’istituto bancario da un anno e mezzo e che si è occupata di tutto il concept creativo.

Nella video Belli spiega come, sull'onda dei format precedenti che hanno visto protagonisti prima il presidente Ennio Doris e poi l'AD Massimo Doris, la campagna vanta tre asset vincenti: la presenza, anche in questo caso, dell'AD, una promessa ai clienti di un rendimento del 2% annuo lordo sulle nuove somme vincolate a sei mesi e un conto corrente a canone zero per il primo anno e la forza evocativa del segno grafico introdotto dall'agenzia.

Il progetto, spiega Belli, nasce dalla volontà dell'istituto bancario di raccontare l'impegno nel risolvere il problema dello scarso rendimento degli investimenti degli italiani  grazie  alla consulenza dei family banker.

Il 2020 sarà un anno importante per l'agenzia, spiega Belli, sempre più impegnata nell'affiancare i clienti per una comunicazione rilevante ed efficace e nella gestione ottimale del media mix con un giusto equilibrio tra tradizionale e digitale e tra promozioni e messaggi di equity, come nel caso citato di Mediaworld.

“Vogliamo che le aziende si leghino a noi per creare percorsi di comunicazione che durino anni. Il nostro obiettivo è seguire il cliente in una 'maratona', perché le marche hanno sempre più bisogno di un partner che non guardi solo ai 100 metri” dichiara Belli.

In termini di acquisizioni - spiega il manager - è l’agenzia bolognese del Gruppo, Max Information, ad essersi aggiudicata la gara per un noto brand del settore food di cui presto sarà svelata l’identità.

Inoltre, sarà rafforzata la partnership con il Gruppo FCA, grazie alla partecipazione a due gare che riguardano le attività americane del Gruppo.  

Sul fronte organizzativo invece, si segnala l’uscita del Chief Innovation Officer Giuseppe Mayer. Al momento, spiega il manager, la figura di Mayer non verrà sostituita.