UPDATE:
Cannes Lions 2019. L'efficacia della creatività cala. Lo dice un report di WARC. La colpa? E' del pensiero a 'breve termine'Cannes Lions 2019. Sciarpelletti (Giurato Direct): "Premiate le belle idee, non solo i progetti da grandi audience. Molte le campagne che affrontano temi di attualità. I lavori italiani? Non hanno nulla da invidiare a quelli degli altri Paesi"Cannes Lions 2019. Lachlan Murdoch (FOX/NewsCorp): “I giganti del web sono cresciuti monetizzando i nostri contenuti e i nostri target. Servono regole nuove. E all’intera industry serve più creatività”Cannes Lions 2019. A Canada, Svezia e Brasile i Grand Prix in Creative Data, Creative Strategy e MediaSpace Available in Cannes/3. Et Arthur crea la MusiqueCannes Lions 2019. Pereira (Presidente Giuria Social & Influencer): "I progetti Diesel firmati Publicis? 'Be a follower' è una delle campagne più raffinate in gara, solo un brand 'punk' come Diesel poteva lanciarla"Cannes Lions 2019. Piscopo (Giurato Media): "I progetti italiani sono all'altezza, ma serve un'attenzione maggiore alle manifestazioni internazionali importanti come il Festival"Clear Channel Italia ai Cannes Lions 2019 con un ricco programma di eventi. Debutto come advertising company indipendente nel settore OOHPerfetti Van Melle prepara i nuovi spot Daygum e Vigorsol con Selection e torna in tv con Fruittella dopo oltre 10 anni. Budget 2019 in linea. Il digital vale il 20%Riffeser (FIEG) e Levi (AIE) sottoscrivono un accordo di consultazione e azione comune: “Gli Editori per l’Editoria”
Audipress

AUDIPRESS: il 31,7% degli italiani (16,8 mln) sfoglia un quotidiano al giorno, il 27,2% (14,4 mln) un settimanale, il 24,2% ( 12,8 mln) un mensile

La Gazzetta dello Sport,Sorrisi e Canzoni e Focus, rispettivamente, il quotidiano, il settimanale e il mensile più letto.

Audipress ha diffuso oggi, 28 febbraio, i nuovi dati sullo stato della lettura di quotidiani e periodici in Italia.

Secondo i nuovi dati Audipress, attraverso il supporto cartaceo e/o digitale i quotidiani raggiungono quasi 25 milioni di letture ogni giorno (per 16.797.000 lettori), mentre nel comparto periodici, ogni settimana si superano i 24 milioni di letture per le testate settimanali (per 14.383.000 lettori) e ogni mese si superano i 22 milioni di letture per le testate mensili (per 12.796.000 lettori).

In generale, Audipress rileva un calo di lettori per tutte le tipologie di s tampa rispetto alla rilevazione precedente, con un -1,6% per quelli dei quotidiani, -2,6% per i settimanali e -2,2% per i periodici. 

La Gazzetta dello Sport è il quotidiano più letto con 3.253.000 di lettori, seguito dal Corriere della Sera con 2.093.000 lettori e da Repubblica con 2.015.000 lettori. E ancora,  La Stampa con 1,085 milioni, Il Resto del Carlino con 1,048 milioni e Il Messaggero con 1,030 milioni.

I primi tre settimanali sono, rispettivamente, Sorrisi e Canzoni Tv con 2.342.000 lettori, seguito da Chi con 2.064.000 e da Settimanale DiPiù con 1.892.000.

Il primo mensile è Focus con 4,138.000 lettori, seguito da Quattroruote con 2.169.000 lettori e da Al Volante con 1.490.000 lettori.

Per l’edizione Audipress 2017/III sono state eseguite 43.109 interviste personali su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre, condotte con il sistema CAPI Doppio Schermo, lungo un calendario di rilevazione di 37 settimane complessive, dal 16 gennaio 2017 al 10 dicembre 2017.

Gli Istituti esecutori del field sono Doxa e Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply.

I dati pubblicati oggi sono il primo risultato del nuovo impianto di indagine single source - adottato a partire dalla rilevazione di gennaio 2017 - che ha superato le due rilevazioni distinte per Quotidiani e Periodici (ciascuna con un proprio campione e proprio questionario) per rilevare in un’unica ricerca, sullo
stesso campione di individui, le diverse articolazioni della fruizione della stampa per i due comparti.

La ricerca, che fornisce i dati ufficiali sullo stato della lettura della stampa in Italia, offre statistiche sulle stime di lettura che beneficiano di una base campionaria più ampia per Quotidiani e Periodici, anche grazie all’allineamento della profondità temporale nella pubblicazione dei dati (cumulazione di 3 cicli di rilevazione).

Risulta ampliato anche il campionamento delle Classi Sociali Superiori (imprenditori, liberi professionisti, dirigenti e loro familiari), consentendo così una più accurata rappresentazione dei comportamenti di lettura di tale segmento di popolazione e una miglior copertura socio-professionale.