Advertising

Otto parole chiave e otto testimonial per raccontare Centergross

Al via da oggi, venerdì 25 settembre, con una pianificazione su carta stampata e social media, la nuova campagna pubblicitaria che spiega le 8 reason why che rendono il distretto bolognese il luogo ideale per sviluppare la propria attività imprenditoriale in una delle maggiori città del commercio d’Europa.

#CentergrossPerchè è la nuova campagna pubblicitaria multicanale di Centergross, realizzata da Quartopiano Comunicazione e Studio Photo Bertolucci. Prende il via venerdì 25 settembre, con una pianificazione su carta stampata e social media.

Obiettivo, valorizzare il patrimonio immobiliare di Centergross, che accoglie oggi oltre 600 aziende in 1 milione di metri quadrati di spazio e che intende ampliarsi ulteriormente verso nuove realtà imprenditoriali. Per farlo sono state individuate le 8 reason why che rendono il distretto bolognese, affermatosi a livello internazionale come una vera e propria città del commercio, un luogo ideale per far crescere il proprio business, in qualsiasi settore merceologico.

Servizi, logistica, sicurezza, rete, centralità, territorio, esperienza e futuro sono le parole chiave al centro della campagna, che prendono vita grazie alle voci e ai volti di 8 personaggi simbolo di Centergross, per essere quindi declinate in racconti fotografici e video.

Piero Scandellari, presidente di Centergross, spiega : "Le qualità che ci hanno permesso di diventare la realtà che siamo oggi e di resistere anche a una situazione come quella del recente lockdown possono costituire reali opportunità di crescita per le piccole, medie e grandi imprese di domani. Al Centergross abbiamo servizi, tra cui farmacie, ristoranti, un asilo, e il massimo della sicurezza su cui investiamo risorse ogni anno. Siamo una rete di aziende interconnesse e forti di una logistica puntuale e innovativa. Abbiamo sede nella zona più centrale, nevralgica e meglio collegata d’Italia. Siamo in Emilia-Romagna, un territorio produttivo ed economico “felice”, dove non a caso sono nate la motor valley, la food, la fashion e la packaging valley. Abbiamo 40 anni di storia ed esperienza, ma non abbiamo mai smesso di guardare al futuro, neanche in momenti particolarmente delicati come quello che stiamo vivendo. Ecco perché io credo realmente che entrare a far parte della nostra “comunità” possa costituire un’opportunità di sviluppo per realtà di qualsiasi ambito e settore. Abbiamo pensato fosse opportuno che a raccontare i “perché” di Centergross, fossero direttamente i volti, nazionale e globale".

«Centergross è un moltiplicatore naturale di valore – spiega Andrea Ancarani, marketing manager di Quartopianocomunicazione – e un generatore spontaneo di opportunità: per le persone, per le aziende, per il territorio. Con questa campagna abbiamo semplicemente cercato di testimoniare la realtà, traducendola in un racconto pubblicitario, mettendo le persone al centro, in un’ottica multicanale».

«Spesso si parla con retorica dei valori – racconta Stefano Bertolucci, fotografo della campagna –soprattutto se ci si riferisce agli imprenditori. Non è così per quelli del Centergross, persone profondamente legate al proprio lavoro con una visione del futuro da condividere: collaborazione, umanità, rispetto delle competenze, forza del gruppo è quello che mi hanno trasmesso durante le sessioni di registrazione foto e video».

A parlare di futuro è l’immagine di Gianni Santi dell’azienda moda Souvenir, brand di abbigliamento donna, uomo e bambino: «Siamo nel polo europeo con il maggior numero di buyer. E se nel mercato contemporaneo rimanere al passo con i tempi è una necessità, farlo qui, al Centergross, è una conseguenza naturale, investendo in sviluppo tecnologico, comunicazione, commercio digitale e innovazione di processo e di prodotto».

Annalisa Caruso di Ovyè, brand nato dall’azienda di calzature di famiglia, pone l’attenzione sulla centralità: «Al Centergross ci sentiamo al centro: vicini all’Interporto e l’Aeroporto, al centro dell’Italia e a un passo dal resto del mondo. È il luogo adatto per guardare avanti e progettare il futuro».

Sonia Pappi di Susy Mix, brand di abbigliamento donna, parla di territorio ed Emilia-Romagna: «È stato dopo l’arrivo al Centergross, al centro della valle del food, dei motori, della moda e del packaging, che Susy Mix ha cominciato a volare, diventando il brand principale del gruppo Sale&Pepe. I clienti sono aumentati, i confini allargati e il mercato italiano non è stato più sufficiente. Da Bologna si vede il mondo e la naturale evoluzione è il mercato estero, oggi al centro della nostra strategia aziendale».
 

Il concetto di rete è al centro dell’intervento di Francesca Mandreoli di Tiemme Export, azienda specializzata in abbigliamento per bambini: «Trasferirci al Centergross è stata la scelta che ci ha permesso di crescere davvero. Cercavamo un luogo in cui condividere competenze, creare relazioni, trovare soluzioni, insomma fare rete. Qui lo abbiamo trovato e abbiamo rivoluzionato le nostre strategie commerciali, avviando un dialogo quotidiano con i buyer italiani e stranieri».

Andrea Gerold di Dentaurum, realtà dal 1968 specializzata in forniture dentali, parla di sicurezza: «Nella nostra sede al Centergross conserviamo oltre 10.000 prodotti, che di giorno in giorno aumentano di numero e di valore. Abbiamo aule di formazione tecnologicamente avanzate per la nostra Academy. Poterci non preoccupare della sicurezza di tutte queste risorse, grazie anche all’eccellente servizio di sorveglianza h24, è un lusso impagabile».

Alessandro Zanchi di Vicolo, brand di abbigliamento donna dedicato al total look di tendenza, si concentra sulla logistica: «Realizziamo settimanalmente fino a 60 mila capi, secondo le esigenze della moda pronta e del mercato. Serve uno sforzo logistico enorme che qui possiamo gestire senza difficoltà, coordinando al meglio produzione, stoccaggio e distribuzione».

Esperienza è il focus del pensiero di Pietro Martinelli di Pezzoli, azienda di biancheria per la casa tra le più grandi in Italia: «La nostra realtà è parte di Centergross dal 1977. Siamo stati tra i pionieri del polo commerciale. Fu una grande scommessa, ma onestamente non avremmo potuto fare scelta migliore».

Valerie Louise Abomo Dang della parafarmacia Farmachl parla infine di servizi: «Nel 2016 ho aperto la mia attività al Centergross. Da quel giorno lo sviluppo è stato costante. Cresce l’azienda e cresce il valore delle relazioni che si vengono a creare nel nostro distretto. Oggi siamo una grande famiglia allargata con una gamma sempre più completa di servizi a disposizione d’imprenditori e buyer».

Centergross