Digital

Teamleader inaugura la sede italiana e spinge sulla digitalizzazione delle PMI. Obiettivo: diventare il principale player in Europa nella diffusione di strategie di crescita intelligenti

Da cinque anni sul mercato, la company guidata dal co-founder e CEO Jeroen De Wit favorisce la digitalizzazione d’impresa delle PMI fornendo strumenti software e consulenza specifici. Apertura e connettività sono i valori alla base della filosofia della società, che ha da poco lanciato il Marketplace: una comunità dove sviluppatori e clienti possono espandere in autonomia le funzionalità della piattaforma creando integrazioni con applicazioni di terze parti.

Ha 5 anni, è presente in 6 paesi, ha oltre 150 dipendenti (dato sempre in crescita) e ora parte da Milano per conquistare il mercato italiano. Con una forte propensione all’ancoraggio locale e con un Marketplace aperto a tutti gli sviluppatori. E' Teamleader, la scale-up belga che ha inaugurato i giorni scorsi la propria sede di Milano.

Nata come start-up innovativa conta oggi un parco clienti soddisfatti che supera le 5.000 unità. Attraverso l’omonima piattaforma, Teamleader favorisce la digitalizzazione d’impresa delle PMI fornendo strumenti software e consulenza specifici. E supporta  la piccola e media impresa italiana verso un’apertura consapevole ed efficace ai processi di business del mercato online contemporaneo.  

Il suo modello SaaS (Software as a Service) è incentrato sul fornire consulenze aziendali per la ristrutturazione dei processi interni assieme a un software cloud progettato per gestirli da un’unica piattaforma. Tutto questo a un prezzo accessibile.   

Teamleader permette controllo e collaborazione attraverso un’interfaccia intuitiva ed offre un modulo CRM, la gestione completa del ciclo di vendita, comprese preventivazione e fatturazione, un modulo di gestione progetti e decine di altre funzionalità.  

Ma l’ambizione della giovane realtà che, nel 2016, ha avuto un’ulteriore iniezione di capitale per un totale di oltre 10mln di euro dal principale investitore Fortino Capital (tra gli altri), è quella di diventare principale player in Europa nella diffusione di strategie di crescita intelligenti.  

Teamleader affronta i nuovi mercati attraverso quello che definisce un “ancoraggio locale”. Lo conferma il team di Milano composto solo da italiani che, conoscendo appieno il contesto locale, sapranno dare ai clienti il giusto sostegno.  

Ma non solo: l’intento di Teamleader è quello di creare vere e proprie community locali - come dichiara Jeroen De Wit – Co-Founder e CEO di Teamleader :" Non vogliamo solo avere squadre di colleghi locali, ma vogliamo applicare lo stesso approccio al nostro prodotto attraverso integrazioni con software locali. In questo modo sarà ancora più facile per le PMI digitalizzarsi".

Se l’Europa è già da tempo scenario di quel processo di digitalizzazione che rende le imprese competitive, “in Italia la sfida è ancora più grande, perché significa prima di tutto accompagnare la piccola e media impresa verso un’apertura, consapevole ed efficace, ai processi di business del mercato online contemporaneo” – dichiara Sara Morandini (nella foto), Country Manager di Teamleader Italia –, e aggiunge "siamo certi di poter aiutare le aziende in questo percorso perché la nostra esperienza si basa sulla nostra stessa storia aziendale”.

Apertura e connettività sono i valori alla base della filosofia di Teamleader, che ha da pochissimo lanciato il Marketplace: una comunità dove sviluppatori e clienti possono espandere in autonomia le funzionalità della piattaforma creando integrazioni con applicazioni di terze parti. Al momento se ne contano più di 150 con i software più utilizzati dalle PMI europee (Gmail, Google Calendar, iCloud, Office365, Dropbox ecc.).

Spesso, in passato, gli sviluppatori di software collegavano spontaneamente le proprie applicazioni alla piattaforma, senza inviare alcuna notifica agli altri utenti/clienti. Questo ha contribuito a dare forma all’idea del Marketplace di Teamleader: un luogo in cui riunire tutte le integrazioni di Teamleader.  Ma la vera rivoluzione è che Teamleader, proprio attraverso questo concetto innovativo di Marketplace, diventa un partner per chi mette a disposizione le proprie integrazioni e un canale di vendita esteso a un parco di 5000 e più clienti europei.

Jeroen De Wit, AD di Teamleader dichiara - "Con il Marketplace, poniamo le basi di una comunità europea di Piccole Medie Imprese che si aiutano e supportano a vicenda nella ricerca comune di maggiore produttività e competitività.”

Ogni cliente utilizza Teamleader in modo personalizzato e tutti gli sviluppatori hanno oggi la possibilità di accedere alla API pubblica di Teamleader per interfacciare la piattaforma con qualsiasi altro software.   
Oggi le integrazioni sviluppate per il Marketplace migliorano costantemente l’offerta di Teamleader, certamente utili per gli utenti ma anche redditizie per chi le ha create.