Digital

ePRICE ottimizza la strategia di digital marketing grazie all'Intelligenza Artificiale di Quantcast

La piattaforma Q della company, basata su AI e machine learning, ha permesso al primo operatore italiano nell’e-Commerce specializzato nella vendita di prodotti high-tech ed elettrodomestici di acquisire nuovi clienti ed incrementare dell'86% il ROAS L’impiego dell’intelligenza artificiale ha inoltre consentito di creare dei modelli personalizzati basati su segmenti di pubblico specifici che aiutano a massimizzare il ROI.

 ePRICE, il primo operatore italiano nell’e-Commerce specializzato nella vendita di prodotti high-tech ed elettrodomestici, si affida a Quantcast per migliorare la strategia di digital marketing attraverso un nuovo approccio data-driven.

Quando ePRICE si è rivolto a Quantcast il suo obiettivo principale consisteva nell’acquisire nuovi clienti. Da qui la decisione di affidarsi ad un partner tecnologico attivo nel mondo della pubblicità online come Quantcast, proprietaria di una piattaforma tech altamente avanzata che dal 2006 punta sulla forza dell’intelligenza artificiale e del machine learning. 

“Avevamo bisogno di una tecnologia all’avanguardia in grado di identificare in modo preciso e mirato la nostra audience, ciò che la ispira e le giuste modalità per raggiungerla attraverso un approccio data-driven. Quantcast è un alleato efficace per la nostra sfida nel digitale”, dichiara Giorgio Guardigli, Chief Marketing Officer diePRICE.

Grazie alla piattaforma Q che attraverso dei modelli predittivi comprende e trova correlazioni in una vasta quantità di dati, permettendo di prendere decisioni in modo più veloce ed intelligente in base alla strategia marketing prefissata, ePRICE è riuscito a sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale e del machine learning, gestendo ed utilizzando al meglio i big data in suo possesso.

ePRICE ha collaborato con Quantcast su uno specifico A/B test realizzando due campagne di prospecting con una sostanziale differenza nel seed data di partenza. Sono stati creati così due differenti modelli di looklike: il gruppo di controllo basato su tutti gli utenti che avevano convertito sul sito senza distinzione di categoria e il gruppo sperimentale incentrato su utenti che avevano convertito sulla categoria “elettrodomestici”.

Quest’ultimo gruppo, focalizzato sulla categoria “core” di ePRICE, ha conseguito risultati notevolmente migliori rispetto al gruppo di controllo, registrando un +86% in termini di ROAS, un incremento del conversion rate pari al 44% e soprattutto un CPA inferiore del 31%.  L’impiego dell’intelligenza artificiale si è rivelato quindi vincente permettendo di creare dei modelli personalizzati basati su segmenti di pubblico specifici che aiutano a massimizzare il ROI. Inoltre gli audience insight ottenuti hanno consentito di scoprire un nuovo potenziale pubblico e informare le future strategie di marketing digitale.

“Essere scelti dal primo portale italiano nell’e-Commerce è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. Siamo davvero lieti di riuscire a supportare la crescita di questo brand italiano nell’era dell’intelligenza artificiale con le nostre innovative soluzioni capaci di raggiungere i KPI prefissati”, conclude Ilaria Zampori, General Manager di Quantcast Italia.

--