Digital

L’intelligenza artificiale al servizio dei marketer con 'The Digital Box', che potenzia la piattaforma ADA

La società che ha progettato e sviluppato ADA, innovativa piattaforma integrata per il Mobile Engagement, ha presentato ADA ChatBot Builder e ADA Social Content, due servizi già disponibili che dimostrano come le conversazioni stanno diventando l’interfaccia del futuro.

The Digital Box, società che ha progettato e sviluppato ADA, innovativa piattaforma integrata per il Mobile Engagement, ha presentato allo IAB Forum nuovi servizi Made in Italy che includono l’Intelligenza Artificiale, ovvero la capacità aggiuntiva che le macchine esprimono per supportare il marketer nelle sue attività quotidiane, ottimizzando il ritorno delle sue iniziative e automatizzando processi che spesso sono standard e continuativi.

“Macchine e uomini dovranno interagire in un progressivo scambio di ruoli, che noi pensiamo sarà alla pari. – dichiara Roberto Calculli, CEO di The Digital Box – Con la nostra piattaforma ADA puntiamo a creare un nuovo ecosistema digitale, potenziato dalle più evolute soluzioni di Intelligenza Artificiale che, attraverso un’attenta analisi di notevoli quantità di dati (Big Data) e un processo costante di apprendimento (Machine Learning), supporti il lavoro del marketer suggerendo, in modalità predictive, strategie e contenuti per il Mobile Engagement”.

ADA ChatBot Builder e ADA Social Content sono due servizi già disponibili che dimostrano come le conversazioni stanno diventando l’interfaccia del futuro. In particolare, l’innovativa soluzione Conversational Form rende gli assistenti virtuali proattivi e capaci di condurre conversazioni mirate all’acquisizione di dati, informazioni e gusti degli utenti nel pieno rispetto delle regole della privacy. Mentre l’ADA Social Content è un sistema intelligente di gestione dei contenuti sui canali social media su base semantica.

Un nuovo marketing che vedrà l’evoluzione di ADA da piattaforma ad assistente virtuale. “Il marketer lo immaginiamo alla consolle di comando di un modernissimo concorde con cruscotti di monitoraggio supportato da un potente sistema informativo (Lead Scoring e Profiling) e suggerimenti che il Virtual Assistant fornirà sulla base di una conoscenza più ricca di giorno in giorno. Inoltre questa consolle lascerà al marketer lo spazio di concentrarsi sulla creatività, caratteristica nella quale nessuna macchina potrà sostituire l’uomo”, conclude Calculli.

SP