Mercato

Beduschi (GroupM): "Confermiamo le stime di un mercato pubblicitario 2019 a +1%, ma a breve possibile revisione al ribasso"

"Sono in ralenty tutti i mezzi tranne il digital e i player come Amazon e senza il loro apporto il mercato non chiuderebbe in pareggio ma con segno negativo" ha sottolineato il Ceo di GroupM a margine della presentazione, a Milano, di Hogarth Worldwide Italy.

A margine della presentazione, nella sede WPP di corso Magenta a Milano, dell'apertura di Hogarth Worldwide in Italia grazie all'integrazione di Sprint Production Company nel network internazionale Hogarth Worlwide (leggi news), Massimo Beduschi, Ceo di GroupM, ha confermato le stime di crescita del mercato pubblicitario 2019 a +1%, anticipando tuttavia che, vista l'incertezza economica e l'assenza, quest'anno, di grandi eventi sportivi, i forecast a breve potrebbero essere rivisti al ribasso. 

"Sono in ralenty tutti i mezzi tranne il digital e i player come Amazon - ha sottolineato il manager- e senza il loro apporto il mercato non chiuderebbe in pareggio ma con segno negativo".