Mercato

DigitTouch chiude il 2019 con 38,9 milioni di ricavi (+21%). Business in calo per gli Advertising Services ma cresce il Performance Mktg. Per il 2020 focus su offerta integrata ed efficienza interna

Quest'anno il gruppo di cui è presidente Simone Ranucci Brandimarte (nella foto), dopo aver messo in atto tutte le azioni per contenere e mitigare le conseguenze del Covid-19, si concentra nella ricerca di efficienza interna per preservare la marginalità. Nel dettaglio nel 2019 la Divisione Advertising service che comprende le attività di business agenziale di DigiTouch e la società social E3 è passata da 21.330.219 euro di ricavi del 2018 a 20.541.794, con un calo di 788.425 euro. La Divisione Performance Marketing Services che comprende il business relativo alle campagne di marketing pubblicitario performance based delle controllate Performedia e Optmized Group e delle due società attive nei verticals finanziario con il sito Mutuiperlacasa.com e automotive con auto&aplus ha registrato ricevi in crescita da 8.199.648 del 2018 ai 9.277.762 del 2019 con un aumento di 1.078.114 euro.

Gruppo Digitouch ha approvato il bilancio 2019. I “Ricavi Totali” consolidati dell’esercizio del Gruppo sono pari a 38,9 milioni, in aumento del 21% rispetto al 2018. L’andamento dei ricavi del 2019 è caratterizzato, principalmente, dalla crescita e consolidamento del portafoglio clienti acquisito e dai maggiori servizi offerti. (Nella foto il presidente Simone Ranucci Brandimarte).

I “Ricavi Operativi”, pari a 35,8 milioni, la cui crescita organica (+ 20%) è da attribuirsi ai contributi delle diverse Business Unit, hanno confermato le previsioni del management pur in un contesto di mercato fortemente competitivo.

La Società rileva che a livello di revenue mix la linea di business “Data Services” ha
registrato una crescita più che doppia rispetto al Piano Industriale per il 2019 (che prevedeva 2-2,5 Milioni
di Euro), superando 5 Milioni di Euro. La linea dei ricavi da “Performance Marketing Services” risulta in linea con il Piano Industriale, mentre la divisione “Advertising Services” ha rilevato una flessione dei ricavi rispetto agli obiettivi del Piano Industriale per effetto di una più attenta politica commerciale, improntata sulla selettività dei clienti a sostegno della marginalità industriale, e di una maggiore competitività nel mercato di riferimento.
Gli “Altri ricavi e proventi” pari a 1,4 milioni ( 748 mila al 31 dicembre 201 8) sono costituiti principalmente da contributi per credito di imposta da attività di sviluppo. Il Gruppo si colloca sul mercato come una Full Digital Platform in cui il ruolo degli assets tecnologici innovativi gioca un ruolo primario nel presidio del mercato e nella massimizzazione della marginalità.

 

L’“Utile netto” del 2019 si attesta a 766 mila di cui: di pertinenza del Gruppo per 233 mila e di terzi per  533 mila.

ANDAMENTO ECONOMICO E GESTIONALE DELLE SOCIETA’ DEL GRUPPO DIGITOUCH

Nel seguito si riportano i commenti sull’andamento economico-gestionale delle tre aree di business (segment reporting) del Gruppo DigiTouch per l’esercizio in chiusura il 31 dicembre 2019.
La Divisione Advertising service che comprende le attività di business agenziale di DigiTouch e la società social E3 è passata da 21.330.219 euro del 2018 a 20.541.794 del 2019, con un calo di 788.425 euro. 

La Divisione Performance Marketing Services che comprende il business relativo alle campagne di marketing pubblicitario performance based delle controllate Performedia e Optmized Group e delle due società attive nei verticals finanziario con il sito Mutuiperlacasa.com e automotive con auto&aplus ha registrato ricevi in crescita da 8.199.648 del 2018 ai  9.277.762  del 2019 con un aumento di 1.078.114 euro.
Divisione data services: comprende il business della controllata Purple Ocean e Meware ed è passata da 354.222 euro a  5.971.613 euro  con un aumento di 5.617.391 euro.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE DEL GRUPPO DIGITOUCH

Il Gruppo DigiTouch ha completato con successo il posizionamento in chiave di Full digital Platform
Company posizionandosi sul mercato del cloud marketing che, secondo le analisi condotte internamente,
ammonta a circa Euro 6,5 Miliardi.
La recente epidemia da Covid-19 che ha interessato l’Italia, e in queste settimane si sta espandendo a livello
internazionale assumendo il carattere di pandemia, avrà impatti anche sul Gruppo DigiTouch che
attualmente non si possono quantificare.
Al momento, oltre ad essere state adottate tutte le misure suggerite dalle autorità a tutela della salute dei
collaboratori, DigiTouch S.p.A. ha prontamente predisposto tutti gli strumenti tecnologici di supporto al
lavoro da remoto per consentire, nei limiti del possibile, la continuazione dell’attività aziendale.
Allo stesso tempo il Management della Società ha intrapreso tutte le necessarie azioni per ridurne le
conseguenze su tutti i suoi stakeholders.