UPDATE:
Cannes Lions 2019. L'efficacia della creatività cala. Lo dice un report di WARC. La colpa? E' del pensiero a 'breve termine'Cannes Lions 2019. Sciarpelletti (Giurato Direct): "Premiate le belle idee, non solo i progetti da grandi audience. Molte le campagne che affrontano temi di attualità. I lavori italiani? Non hanno nulla da invidiare a quelli degli altri Paesi"Cannes Lions 2019. Lachlan Murdoch (FOX/NewsCorp): “I giganti del web sono cresciuti monetizzando i nostri contenuti e i nostri target. Servono regole nuove. E all’intera industry serve più creatività”Cannes Lions 2019. A Canada, Svezia e Brasile i Grand Prix in Creative Data, Creative Strategy e MediaSpace Available in Cannes/3. Et Arthur crea la MusiqueCannes Lions 2019. Pereira (Presidente Giuria Social & Influencer): "I progetti Diesel firmati Publicis? 'Be a follower' è una delle campagne più raffinate in gara, solo un brand 'punk' come Diesel poteva lanciarla"Cannes Lions 2019. Piscopo (Giurato Media): "I progetti italiani sono all'altezza, ma serve un'attenzione maggiore alle manifestazioni internazionali importanti come il Festival"Clear Channel Italia ai Cannes Lions 2019 con un ricco programma di eventi. Debutto come advertising company indipendente nel settore OOHPerfetti Van Melle prepara i nuovi spot Daygum e Vigorsol con Selection e torna in tv con Fruittella dopo oltre 10 anni. Budget 2019 in linea. Il digital vale il 20%Riffeser (FIEG) e Levi (AIE) sottoscrivono un accordo di consultazione e azione comune: “Gli Editori per l’Editoria”
Mercato

E.ON lancia Energy4Blue per la salvaguardia del mare. Al via campagna stampa, digital e un progetto con National Geographic. A Triboo tutte le attività sui social. Budget marketing 2019 di 10 mln

Il progetto, che vede l’azienda e i propri dipendenti agire in prima linea per la tutela del mare, è supportato da una campagna digital, stampa e da uno speciale in tv in collaborazione con National Geographic. Pianificazione a cura di Starcom.

E.ON ha presentato oggi a Palazzo dei Giureconsulti a Milano Energy4Blue, un nuovo progetto per la tutela del mare che riflette il posizionamento #odiamoglisprechi adottato dall’azienda. L’iniziativa, concepita come progetto a vasto raggio e di lunga durata, vuole dare una prima risposta concreta all’emergenza dei nostri mari, partendo dalle spiagge e dai fondali marini per difenderli dall’inquinamento causato dalla plastica e coinvolgendo i clienti e i
dipendenti dell’azienda.

Il progetto vede l’azienda e i propri dipendenti agire in prima linea con la propria motivazione e contributo individuale: sabato 25 maggio sull’Isola di Palmaria (SP) circa 100 tra dipendenti e loro familiari inaugureranno Energy4Blu partecipando all’attività di pulizia del litorale insieme ai volontari Legambiente.

E.ON si impegna inoltre a eliminare gradualmente l’uso della plastica per il consumo
di bevande
nella Sede e nei Punti E.ON in tutta Italia e per i gadget aziendali, evitando così un consumo annuo di circa 200.000 oggetti di plastica.

Il progetto prevede poi lo sviluppo di tre iniziative principali a fianco di Legambiente, per un periodo di almeno tre anni:
Salvaguardia di spiagge e fondali attraverso il sostegno alla campagna Spiagge e Fondali Puliti di Legambiente per la pulizia di circa 250 spiagge, fondali e coste italiane. Oltre alla pulizia, il sostegno va a Legambiente anche nella elaborazione dell’indagine Beach Litter sui rifiuti nelle spiagge italiane. L’edizione 2019 appena conclusa dell’indagine Beach Litter, riconosciuta dall’Agenzia Europea dell'Ambiente, evidenzia che per ogni 100 metri lineari di spiaggia sono presenti oltre 90 rifiuti, l’80% dei quali sono in plastica.

Tutela delle tartarughe marine nel Mediterraneo minacciate dall'inquinamento da plastica nel mare, attraverso il sostegno dell’iniziativa di Legambiente Tartalove e delle attività dei Centri recupero delle tartarughe marine di Manfredonia (FG) e Talamone (GR) allo scopo di tutelarne la salute e la crescita, proteggendo la specie.

Sviluppo di progetti sperimentali e innovativi che consentano di ridurre la quantità di plastica presente nei mari e nei corsi d’acqua, di contribuire alla prevenzione dei rifiuti e alla diffusione dell’economia circolare. Sono ad esempio in fase di studio iniziative che prevedono la collaborazione con i pescatori per il recupero della plastica in alto mare e la realizzazione di dighe ripulenti lungo i fiumi.

In linea con l’approccio che caratterizza l’impegno dell’azienda per la sostenibilità in diversi progetti, come ad esempio i Boschi.  E.ON, Energy4Blue prevede un ruolo centrale dei clienti. L’azienda ha lanciato oggi la nuova offerta di fornitura energetica da fonti rinnovabili E.ON LuceBlu, grazie alla quale ogni cliente contribuirà a
sostenere il progetto e in particolare a ripulire 10 metri lineari in una delle 250 spiagge italiane oggetto dell’intervento. I clienti potranno inoltre contribuire all’attività di pulizia anche tramite i punti accumulati nel programma di loyalty di E.ON. Ad oggi è stato raggiunto il grande traguardo di 83.000 alberi piantati.

EON Energy4Blue

 “E.ON guarda al futuro e ha quindi a cuore la tutela dell’ambiente e del pianeta. Per questo abbiamo voluto orientare ogni aspetto della nostra attività verso la sostenibilità, attivando insieme a noi i nostri clienti e dipendenti: qui in Italia portiamo avanti questo impegno attraverso la campagna #odiamoglisprechi”, ha spiegato Péter Ilyés, CEO di E.ON Italia. “Siamo stati il primo operatore energetico integrato che ha deciso di uscire dalla generazione convenzionale e oggi siamo la prima azienda energetica a mettere in campo un progetto di lunga durata finalizzato alla salvaguardia dell’ecosistema marino insieme a un partner di altissimo livello come Legambiente”.  (Nella foto Davide Villa, direttore marketing,  Péter Ilyés, Ceo E.ON Italia e Giorgio Zampetti, Direttore Generale di Legambiente).

Per il lancio di E.ON, Energy4Blue, come ha spiegato ad ADVexpress il direttore marketing Davide Villa, l'azienda ha messo a punto una campagna che sarà pianificata da Starcom sul digital, sulla stampa e in tv in collaborazione con National Geographic Channel.  Riguardo alle agenzie creative di riferimento di E.ON,  Villa ha precisato: "Collaboriamo con M&C Saatchi su diversi progetti ma ci affidiamo di volta in volta a partner diversi in base alle diverse attività, cercando di mantenere inhouse il coordinamento di tutte le iniziative di comunicazione". Una novità riguarda "l'affidamento delle attività sui social a Triboo, selezionata dopo una gara".

Riguardo al budget complessivo in marketing e comunicazione per quest'anno, Villa dichiara che gli investimenti ammontano a 10 milioni di euro, comprensivi anche di eventi, attività di loyalty e delle sponsorship, come quella del Jova Beach Party 2019 di Jovanotti, con la quale la company, tramite l'app my E.ON permetterà ai fan dell'artista di vincere una Backstage Experience per vivere il Jova Beach Party da protagonista.