Mercato

PrHub si rivolge con un manifesto alla prossima Governance associativa di UNA e chiede di avere rappresentanti con deleghe specifiche nel Consiglio Direttivo

In vista dell'elezione del nuovo Consiglio Direttivo della neocostituita UNA, in programma il prossimo 11 aprile, in una lettera pubblicata sul proprio sito la piattaforma partecipativa dedicata alle Agenzie di Relazioni Pubbliche e Comunicazione afferma la necessità di dare vita a un momento di confronto pubblico che possa dare risalto ad UNA e alle PR presentando una approfondita ricerca/analisi di mercato e di settore, oltre a pianificare frequenti momenti di confronto e di riflessione tra i diversi Dna rappresentati nell’Associazione, tra le agenzie e i clienti, tra UNA e le Istituzioni.

L’11 aprile si voterà per l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo della neocostituita UNA - Aziende della Comunicazione Unite, nata dalla fusione tra Assocom e Unicom (leggi news).

PrHub – la piattaforma partecipativa dedicata alle Agenzie di Relazioni Pubbliche e Comunicazione parte di UNA (nella foto il portavoce Andrea Cornelli – pubblica sul suo sito una lettera indirizzata alla prossima Governance (consultabile online al seguente link: http://www.prhub.it/le-pr-e-il-futuro-in-una-conferme-e-aspettative/), suggerendo spunti, riflessioni e alcune importanti linee guida utili a contribuire alla crescita dell’Associazione e a definire il ruolo delle PR al suo interno.

In un momento storico tanto complesso quanto denso di opportunità come quello attuale, in cui le relazioni che aziende ed enti attivano con i rispettivi ecosistemi rivestono una grande importanza strategica, UNA -  si legge nella lettera - rappresenta un progetto straordinario e necessario, perfettamente in linea con le esigenze di un mercato della comunicazione profondamente rinnovato dalla digital transformation.

Nel testo pubblicato sul sito di PrHub, si mette in evidenza l’importante ruolo delle Relazioni Pubbliche nel mondo della comunicazione. Le PR hanno in sé la capacità di gestire in modo diversificato ciascuna tipologia di influenti, rivolgendosi a ciascuno con linguaggi specifici, attivando la funzione di ascolto, avviando azioni d’informazione, di coinvolgimento e di interazione con il fine ultimo di gestire e governare le relazioni con tutti gli attori dell’eco-sistema in maniera efficace e armonica.

La nuova sfida è sviluppare strategie che possano governare la Media and Shopping Fragmentation. Le Relazioni pubbliche – forti di un approccio orientato allo strategic planning – rappresentano un indispensabile collante in grado di rendere armonica la coesistenza di tante diverse discipline, nel mercato della comunicazione e ancora di più all’interno di una grande Associazione che fa della collaborazione e della contaminazione tra tante sigle il proprio tratto distintivo.

Sarà indispensabile per PrHub, quindi, avere dei propri rappresentanti nel prossimo Consiglio Direttivo, che possano ricoprire cariche istituzionali adeguate e riconosciute, cui vengano affidate deleghe specifiche: rapporti con le Istituzioni, con le altre Associazioni, con il mondo Accademico.

Sarà altrettanto importante progettare e dare vita ad un momento di confronto pubblico che, possa dare risalto ad UNA e alle PR presentando una vera e approfondita ricerca/analisi di mercato e di settore, con il coinvolgimento delle più importanti associazioni europee quali ICCO ed EACA. Alla ricerca andrà poi garantita continuità istituendo un Osservatorio che avvii un lavoro di indagine e analisi, utile a monitorare e anticipare i grandi cambiamenti in corso nel mercato

Infine, sarà essenziale pianificare frequenti momenti di confronto e di riflessione tra i diversi Dna rappresentati nell’Associazione, tra le agenzie e i clienti, tra UNA e le Istituzioni. Momenti utili a  migliorare la reciproca conoscenza e rendere sempre più solidi i rapporti, per creare e consolidare sentimenti di reciproca fiducia, per fare crescere e prosperare l’intero mercato, per guardare davvero avanti.