Media

Esce ad agosto Gervasutti, il primo volume della nuova collana “i Grandi Alpinisti Italiani”

Il magazine lancia una nuova e inedita collana di tre speciali monografici dedicata ai grandi nomi dell’alpinismo italiano: “Di ognuno di essi raccontiamo la vita e le imprese, con un focus preciso sul territorio della formazione alpinistica: Il Monte Bianco, le Alpi Giulie, la Grignetta. Ma indaghiamo anche i luoghi della loro crescita umana e sentimentale, le città (Torino, Trieste, Lecco) negli anni tra le due guerre, e le valli di quel tempo pre-turistico, con un ampio apparato iconografico dell’epoca. Per scoprire, infine, l’uomo dietro l’alpinista, e un mondo intero, con le sue complessità e contraddizioni, dietro la pratica della montagna.” - Ha sottolineato direttore scientifico di Meridiani Montagne, Paolo Paci.

Meridiani Montagne presenta una nuova e inedita collana di tre speciali monografici (in edicola ad agosto) dedicata ai grandi nomi dell’alpinismo italiano: “quelli che con il proprio carisma, le innovazioni tecniche, le salite realizzate, hanno saputo rivoluzionare nel loro tempo l’arrampicata su roccia e su ghiaccio” spiega il direttore Paolo Paci.

“I Grandi Alpinisti Italiani”, questo il nome esatto dell’iniziativa editoriale al via nel mese di agosto rende omaggio a tre indiscussi protagonisti degli anni Trenta: Giusto Gervasutti, Emilio Comici e Riccardo Cassin.

Di ognuno di essi raccontiamo la vita e le imprese, con un focus preciso sul territorio della formazione alpinistica: Il Monte Bianco, le Alpi Giulie, la Grignetta. Ma indaghiamo anche i luoghi della loro crescita umana e sentimentale, le città (Torino, Trieste, Lecco) negli anni tra le due guerre, e le valli di quel tempo pre-turistico, con un ampio apparato iconografico dell’epoca. Per scoprire, infine, l’uomo dietro l’alpinista, e un mondo intero, con le sue complessità e contraddizioni, dietro la pratica della montagna” precisa Paci.

Tre volumi da collezione (128 pagine cad, 7,50€) pensati per coinvolgere il lettore più appassionato e anche quello neofita, offrendo un racconto trasversale che spazia dalla storia alla cultura, dalla tradizione al costume. Un viaggio nel tempo, non solo ad alta quota, che restituisce la forza e l’epicità di tre uomini entrati nella leggenda dell’alpinismo tricolore.

IL PRIMO VOLUME “GIUSTO GERVASUTTI E IL MONTE BIANCO”

Meridiani Montagne sceglie di inaugurare la collana dedicando il primo volume - in edicola dal 11 agosto - a colui che ha fatto nascere l’alpinismo moderno, Giusto Gervasutti. Un’occasione per rivivere le sue grandi imprese sul Monte Bianco e quelle più lontano dal Gran Sasso alle Ande, ma soprattutto un modo per tornare alla “sua” Torino – anche chiamata la Capitale delle Alpi - e alla “sua” Courmayeur, quella degli anni Trenta. Un viaggio reso ancora più esclusivo dalle innumerevoli foto d’archivio che mostrano le due città in un bianco e nero mai così affascinante.