Media

Hearst Magazines Italia prepara il debutto di Esquire su carta stampata. Sarà bimestrale dall'anno prossimo

Dopo il lancio, a ottobre, della versione online del magazine americano, il gruppo Hearst pensa alla diffusione del giornale cartaceo che avrà un solo numero nel 2018 e cinque l'anno prossimo.

Hearst Magazines Italia sta preparando, per il prossimo autunno,  il debutto di Esquire su carta stampata.  L'idea è quella di lanciare un numero solo per il 2018, per poi farlo diventare un bimestrale a partire dall'anno prossimo, con una diffusione di 5 numeri in edicola. 

Il magazine americano è già online in Italia dallo scorso ottobre (www. esquire.com/it) diretto da Giampietro Baudo, editor in chief Fashion&Business Development, e Timothy Small, Editor in Chief Editorial Development. L'edizione italiana del maschile americano edito da Hearst è suddivisa in 5 macro-sezioni: Stile, Cultura, Lifestyle, Entertainment e Sport. Obiettivo è quello di intrattenere, ma anche approfondire.

I diversi argomenti spaziano dalla moda, con verticali dedicati alla sartoria, al grooming, agli orologi, fino alla mondo della televisione, film, musica e libri, per non dimenticare politica, food & drink, sport, e motori. Grande spazio è dedicato all’attualità, con una homepage aggiornata dieci volte al giorno. Obiettivo è quello di intrattenere, ma anche approfondire, senza dimenticare l’importanza dello humor, che di Esquire è una colonna portante. 

La testata, ricordiamo, fa capo a Hearst Digital, la società del Gruppo con sede a Chiasso di cui è AD Giacomo Moletto (nella foto), che ne gestisce le attività online, comprese quelle dei siti elle.it, marieclaire.it, cosmo.it, gioia.it e elledecor. it.