UPDATE:
Cannes Lions 2019. L'efficacia della creatività cala. Lo dice un report di WARC. La colpa? E' del pensiero a 'breve termine'Cannes Lions 2019. Sciarpelletti (Giurato Direct): "Premiate le belle idee, non solo i progetti da grandi audience. Molte le campagne che affrontano temi di attualità. I lavori italiani? Non hanno nulla da invidiare a quelli degli altri Paesi"Cannes Lions 2019. Lachlan Murdoch (FOX/NewsCorp): “I giganti del web sono cresciuti monetizzando i nostri contenuti e i nostri target. Servono regole nuove. E all’intera industry serve più creatività”Cannes Lions 2019. A Canada, Svezia e Brasile i Grand Prix in Creative Data, Creative Strategy e MediaSpace Available in Cannes/3. Et Arthur crea la MusiqueCannes Lions 2019. Pereira (Presidente Giuria Social & Influencer): "I progetti Diesel firmati Publicis? 'Be a follower' è una delle campagne più raffinate in gara, solo un brand 'punk' come Diesel poteva lanciarla"Cannes Lions 2019. Piscopo (Giurato Media): "I progetti italiani sono all'altezza, ma serve un'attenzione maggiore alle manifestazioni internazionali importanti come il Festival"Clear Channel Italia ai Cannes Lions 2019 con un ricco programma di eventi. Debutto come advertising company indipendente nel settore OOHPerfetti Van Melle prepara i nuovi spot Daygum e Vigorsol con Selection e torna in tv con Fruittella dopo oltre 10 anni. Budget 2019 in linea. Il digital vale il 20%Riffeser (FIEG) e Levi (AIE) sottoscrivono un accordo di consultazione e azione comune: “Gli Editori per l’Editoria”
Poltrone

Michela Ballardini nuova Head of Content di Caffeina

Con l'ingresso di Ballardini prende forma a tutti gli effetti il nuovo assetto del team Communications dell'agenzia, composto anche da Pietro Mandelli, Creative Director, e Alberto Barba Sanchez, Head of Production, in un processo di evoluzione verso un nuovo modello omnicanale.

Caffeina, Omnichannel Agency, annuncia l’ingresso di Michela Ballardini nel ruolo di Head of Content, con base nel quartier generale dell’agenzia a Parma. Nel nuovo incarico, riporterà a Domenico Manno, Executive Creative Director.

Michela Ballardini ha cominciato come Copywriter nel 2006 in Publicis su clienti come L’Oréal, IKEA, Tuborg, Il Sole 24 ORE. Nel 2010 entra in The Big Now, su clienti come Fox International Channels, Philip Morris, Vorwerk Folletto, Buitoni e NESCAFÉ dove diventa Head of Content. Prosegue poi in YAM112003 per l’International Business Unit di Sanpellegrino. L’esperienza maturata nella costruzione dei contenuti per brand e aziende l’ha portata a scrivere il libro “Content Marketing”, edito da Apogeo.

“Caffeina è una realtà che fin dal primo contatto è riuscita a coinvolgermi totalmente per il suo entusiasmo e la sua energia. I primi giorni sono stati un perfetto equilibrio tra il benvenuto di una calorosa famiglia che ha voluto farmi sentire a casa, e l’accoglienza di una grande azienda che si è impegnata fin da subito per mettermi nelle perfette condizioni per lavorare bene - dichiara Michela Ballardini - Amo l’idea di poter fare questo lavoro, ad un alto livello professionale e con grandi clienti, fuori da Milano. E amo l’idea di poterlo fare in un’agenzia che ha così voglia di mettersi in gioco e di continuare a crescere.”

L’ingresso di Michela Ballardini completa la prima linea dell’area Communications, insieme a Pietro Mandelli, Creative Director, e Alberto Barba Sanchez, Head of Production.

“Michela ha l’esperienza e l’attitudine necessaria per aggiungere valore ad un’offerta di contenuti che continuerà ad evolversi velocemente. Il suo ingresso completa un team che ha dimostrato nel tempo di poter raggiungere picchi di eccellenza, che grazie a Michela diventeranno il nuovo standard. - commenta Domenico Manno - Oggi le competenze verticali dell’area rappresentate da Content, Advertising e Video Production ci offrono gli strumenti per pensare, amplificare, misurare e produrre contenuti per i brand che ci scelgono. L’obiettivo per i prossimi mesi è consolidare la struttura e disegnare il modello operativo che consenta a Communications di fare squadra con Strategy, Technology e Design per disegnare esperienze che non vedono confini tra l’analogico e il digitale.”