Partner content

Un anno di Mentre: quando le storie aiutano a raggiungere gli obiettivi di business

In occasione del primo compleanno dell'azienda specializzata nell'ideazione, creazione e diffusione di podcast, incontriamo Georgia Giannattasio, CoFounder e Ceo della company, per tracciare il bilancio di questi primi positivi 12 mesi di vita, spiegare le potenzialità del podcast, i trend attuali e quelli futuri, e parlare del debutto della nuova serie The Big G” dedicata ai dietro le quinte sulla “guerra invisibile” delle informazioni e delle fake news.

Mentre Reliving Stories, realtà dedicata alla produzione di racconti audio di qualità, ad un anno della sua nascita ha già richiamato l'attenzione del mercato, e in occasione dell'imminente uscita della sua produzione originale “The Big G”, ADVexpress ha intervistato Georgia Giannattasio, CoFounder e Ceo della società, per raccogliere esperienze e vision accumulate in questi primi 12 mesi di vita, e per farci raccontare le progettualità future e il punto di vista sullo sviluppo del mercato dei podcast.

L'azienda è stata fondata da quattro professionisti con background differenti, ognuno dei quali si è ben distinto nel proprio campo di riferimento, sposando il progetto comune di una factory che sappia produrre podcast con contenuti di qualità, utilizzando l'intrattenimento come tratto distintivo per coinvolgere l'ascoltatore e unendo capacità strategiche di marketing, distribuzione e promozione del contenuto.

Mentre ci racconta il suo approccio non solo con le parole ma soprattutto con i suoi prodotti, 11 dalla fondazione della società.

Georgia Giannattasio continua parlando dei branded podcast, evidenziando come rappresentino un elemento strategico per i brand, perché sono un touch-point nuovo e non mediato: un canale diretto con i propri consumatori, dove il tono di voce rimane coerente a quello dell'azienda, dove i temi trattati e i messaggi sono quelli del brand e i linguaggi vicini a quelli della target-audience. Durante l'ascolto il marchio si trova in una situazione esclusiva e di vicinanza con il fruitore, in una relazione intima che permane nel ricordo dell’ascoltatore anche dopo l'esperienza sonora, costruendo così un rapporto di fiducia che dura nel tempo.

In questo primo anno nel 'pianeta Mentre' hanno visto la luce e con successo format autentici di vario tipo, anche all'interno degli universi dell'edutainment e infotainment: produzioni ideate non solo per approfondire i temi trattati, ma anche con l'obiettivo di creare dei formati globali in ottica seriale, che posseggano un tono di voce proprio ma sempre coerente col brand. E una spendibilità e declinazione locale per le diverse situazioni territoriali.

Alcuni esempi: Disneyland Paris, primo podcast a livello europeo realizzato dalla company, interamente prodotto in Italia con uno stile ispirato alla fiction, nel quale viene raccontato il parco attraverso la voce di due protagonisti che dialogano all'insegna dell'intrattenimento. Un altro prodotto che meglio definisce la flessibilità e la personalizzazione del podcast è rappresentato da un progetto concepito per FujiFilm, tutt'ora in corso, con focus sulla sezione di medical division, destinazione B2B, realizzato in differenti lingue (Inglese e Tedesco). L'azienda ha spaziato ideando prodotti per bambini, come “La Bussola Magica” con Cristina D'Avena, utilizzato da Audible per lanciare, assieme ad altri contenuti, la sezione Kids. E poi l’ltimo nato in casa Mentre: “The Big G”, la prima stagione di un podcast in cui ogni puntata è dedicata a spiegare e raccontare la “guerra invisibile” delle informazioni, delle fake news, che si contendono l'attenzione all’interno dell’Infosfera. “Un progetto che” - come spiega la manager “oltre a essere di assoluta qualità ideativa e di contenuto, si distingue per un forte coraggio nella scelta dell'universo argomentativo che tratta in modo semplice, divulgativo, mai banale e talvolta con un pizzico di ironia, con un tappeto sonoro ricco di scelte registiche e sensibilità ricercate”.

La sfida più grande per la sonorizzazione di questo podcast è stata quella di andare alla ricerca di diversi suoni e musiche che potessero avvicinarsi alle emozioni che prova l’ascoltatore rispetto alla tematica che in quel momento la voce gli suggerisce” – aggiunge Michele Quaini, responsabile dell’area dedicata alla regia sonora e musicale della società. Un prodotto di valore autentico, e vien da dire che i mesi investiti nella realizzazione della serie “si sentono” tutti. Del resto, la qualità richiede tempo, e diventa premiante.

E quali sono i trend dei podcast? La manager dichiara che è un mezzo nascente, in evoluzione: le ultime ricerche legate al settore evidenziano come il podcast sia assolutamente trasversale, con qualità di ascolto e di attenzione che altri media non hanno. Nel podcast è l'argomento che determina l'interesse dell'ascoltatore, che è un fruitore esigente. Anche a livello di action pubblicitaria, troviamo dei dati molto interessanti e stimolanti in termini di Ricordo dei messaggi pubblicitari e azione (Ipsos – Digital Audio Survey 2020: l’evoluzione dei podcast).

Sono ancora pochi i brand che hanno investito e probabilmente compreso a pieno le grandi potenzialità del podcast: un mezzo che ha un valore strategico di medio lungo periodo, che trova nel ‘brand che diventa editore’ il centro del suo approccio al contenuto. Modalità, linguaggi, sonorità e ancora distribuzione e promozione fanno tutti parte di un approccio strategico audio che auspica un commitment di medio lungo periodo per sfruttare i vantaggi che questo mezzo offre. Vantaggi che possono essere raggiunti con diversi livelli di integrazione rispetto al contenuto.

"Noi come Mentre – conclude Georgia Giannattasio - lavoriamo costantemente ogni giorno per offrire al mercato, clienti e centri media, informazioni aggiornate su trend e prodotti nuovi, per creare momenti di formazione – Mentre è stata la promotrice all’interno dell’OBE del Podcast Commettee che qualche mese fa ha redatto insieme agli altri partecipanti il primo White Paper sui Podcast –, per condividere il nostro approccio strategico a 360° con i brand, che hanno a disposizione un team altamente qualificato nell’area della produzione, del marketing strategico, nella distribuzione e nella promozione del podcast: un one-stop shop che fonda su l’innovazione, la qualità e la competenza le basi per una collaborazione di successo."

 

Davide Riva