Programmatic

Costa Edutainment sceglie Turbo per le attività di data-driven marketing

L'azienda ha lanciato un proprio progetto di “Digital Edutainment”, scegliendo il player italiano indipendente per gestire le attività in Programmatic, uno degli strumenti utilizzati per aumentare la brands awareness e allargare la propria customer base.

Costa Edutainment, che con le 12 strutture gestite tra cui l’Acquario di Genova, rappresenta la principale azienda in Italia nella gestione di strutture pubbliche e private dedicate ad attività ricreative, culturali, didattiche, di studio e di ricerca scientifica, ha lanciato un proprio progetto di “Digital Edutainment”, scegliendo TURBO per gestire le attività in Programmatic, uno degli strumenti utilizzati per aumentare la brands awareness e allargare la propria customer base.

L’utilizzo di Turbo Audience Lab, la DMP proprietaria, studiata e progettata per il mercato italiano, permette di creare campagne mirate sui diversi target, sfruttando i vantaggi del programmatic in modo completo.

“Abbiamo iniziato la collaborazione con Costa Edutainment già da alcuni mesi, riscontrando una piena sintonia di intenti che ha portato ad ottenere ottimi risultati per le prime campagne gestite – dichiara Claudio Calzolari (nella foto), Ceo di Turbo - Nei prossimi mesi proseguiremo nel lavoro di raccolta e utilizzo dei dati per massimizzare l’efficacia della comunicazione e ottimizzare il ROI”.

Matteo Pomi, CCO di Turbo - spiega come, in accordo con l’ufficio digital di Costa Edutainment, sia stata impostata la strategia per Acquario di Genova, la prima delle 12 strutture del gruppo coinvolta nel progetto. “Grazie ad Audience Lab siamo riusciti ad analizzare il comportamento di tutti gli utenti interessati ad acquistare biglietti per eventi/attrazioni in Italia, mettendoli in relazione con i clienti dei parchi di Costa Edutainment. Una volta identificati, attraverso Audience Lab, abbiamo attivato la campagna sia sullo specifico segmento che sul relativo segmento di look-alike. Questa strategia ha  consentito, grazie all’acquisto di utenti profilati, il raggiungimento di un ROI positivo e di un costo di acquisizione 5 volte più basso rispetto alla campagna “tradizionale”.

 

EC