Editoriale

B-Side (Sinergie Group): competitività e personalizzazione per 'viaggi su misura'

La sfida di B-Side, la business unit indipendente all’interno della divisione Mic (Meeting Incentive e Convention) di Sinergie, è quella di valorizzare il 'progetto su misura' anche nelle occasioni di viaggio standard. Come? Puntando su programmazione, attenzione ai dettagli, conoscenza dei partecipanti e materiali su misura. Il vantaggio? Poter avere un prodotto personalizzato a un costo competitivo.
Riportiamo la rubrica redatta da Davide Verdesca, ceo coo di Sinergie Group, pubblicata su e20 luglio / agosto / settembre 2015.

Proviamo ad andare dietro le quinte di un viaggio incentive. Cosa si nasconde nel lavoro di un’equipe votata alla valorizzazione dell’essenza di un brand? Programmazione, attenzione ai dettagli, conoscenza dei partecipanti, materiali realizzati su misura e, spesso, voli ‘privatizzati’ o quasi, con pianificazioni di lungo corso. Il viaggio incentive sintetizza in pochi giorni tutte le situazioni in cui un’agenzia deve dare il proprio meglio per far capire al cliente che ‘ha lavorato solo per lui, e solo per quell’occasione’

Pertanto, l’incentive è apparentemente la cosa più lontana dai prodotti di tour operator e catalogo. Cosa ci ha spinto allora a dare vita, già molti anni fa a B-Side, la nostra unit interna di programmazione incentive by tour operator? La risposta sta nella contraddizione espressa sopra.

L’esigenza di poter avere un prodotto personalizzato, ma a un costo competitivo. Me lo faccio ricordare, in tutti i suoi aspetti, da chi lo vive tutti i giorni, affinché diventi una base di lavoro che possa essere presa ad esempio. “B-Side - spiega Carmen Burdo (FOTO), B-Side unit coordinator - nasce per fornire alta qualità e un percepito di prestigio, partendo da una base estremamente conveniente. Non un ‘sottocosto in offerta speciale’, ma una possibilità in più con vantaggi esclusivi, una piattaforma dalla quale costruire eventi speciali, un trampolino che aiuta nel prendere lo slancio verso attività difficilmente realizzabili in modo differente”. 

Le ho chiesto di analizzarmi un viaggio tipo, una situazione quotidiana nella quale la sua unit di cinque persone è coinvolta quotidianamente, per cercare di capire quali siano i vantaggi di lavorare con un tour operator, anche in caso di incentive. 

“In Sinergie abbiamo capito da anni le potenzialità di una struttura dedicata, e ci siamo attrezzati per fornire una personalizzazione se possibile ancora più ampia, partendo da un prodotto standard che ha innegabili vantaggi - prosegue Burdo -. Immaginiamo un cliente, budget non eccelso, che voglia andare alle Baleari o alle Canarie, o ai Caraibi. Con un viaggio dedicato deve pensare a un charter, deve negoziare gli alberghi o le strutture, deve prevedere l’animazione, deve cercare i ristoranti, ha il problema dei trasferimenti. 

Un tour operator risolve tutto con una formula ‘all inclusive’, perché queste negoziazioni le ha già fatte, e ha già ottenuto prezzi vantaggiosi. Da questa base, noi valorizziamo il viaggio. Perché tutto il risparmio che si ha in una struttura prefissata e già negoziata può essere usato per andare verso la personalizzazione più estrema". 

"Ed ecco che il villaggio XY diventa il Villaggio Cliente per una settimana! B-Side diventa quindi l’interfaccia di branding del viaggio. Esattamente come per l’incentive tradizionale, la unit si attiva per il booking, le liste voli partenze e transfer, le gestioni delle richieste particolari, le verifiche passaporti e allergie. Ma soprattutto per far sì che il villaggio o l’hotel scelto vengano personalizzati e brandizzati in ogni parte. Che il ristorante abbia i menù con i loghi cliente, che l’arena spettacoli possa essere subito disponibile per le prove degli spettacoli e dei team building”. 

Tutti elementi che possono essere valorizzati e predisposti in quanto la base del budget è estremamente più bassa, grazie a una negoziazione a monte. In questo modo, quello che a prima vista appare come un prodotto meno pregiato, può addirittura diventare più ricco di alternative e opzioni rispetto al normale. 

“Personalizzare significa modificare oggetti o servizi in modo che risultino adatti alle specifiche esigenze dei fruitori o ne riflettano i gusti - ribadisce Burdo -, e in B-Side noi facciamo proprio questo. 
Un po’ psicologi, un po’ trasformisti e trasformatori, un po’ inventori. Saggiamo le aspettative del cliente, chiediamo agli account un supporto che è, prima di tutto, nella gestione delle attese e dei desideri, verifichiamo che i colori e gli umori di base della nostra proposta incontrino gusti e speranze. Siamo profondamente attenti al marketing e alle mode, ma anche all’ufficio acquisti. 

Si può dire che rappresentiamo una vera alternativa da affiancare ai prodotti incentive classici, in quanto lavoriamo al perfezionamento individuale della mass customization. Dove quest’ultima rappresenta una strategia di lavoro e produzione di beni e servizi, che si prefigge di soddisfare i bisogni individuali dei clienti, al tempo stesso ottimizzando i processi e l’ef- ficienza di una produzione in grande serie, con bassi costi di realizzazione e prezzi di vendita contenuti”. 

B-Side è una business unit indipendente all’interno della divisione Mic (Meeting Incentive e Convention) di Sinergie e lavora con la stessa attenzione alla qualità (certificata ISO 9001), che viene garantita al cliente finale non solo come intermediari, ma come selettori di eccellenze. 

“Aver ottenuto la certificazione - conclude Carmen - è uno sprone in più, una responsabilità ancora maggiore. Perché significa che adesso, quello che proponiamo, deve rispondere agli standard di mercato più elevati. Proporre un tour operator, oggi, significa certificarne indirettamente il suo valore, attraverso la nostra ISO”. 

La gestione di un incentive in Sinergie ha due strade, entrambe di altissimo livello e di altissima personalizzazione: nel caso dell’incentive puro, basata sulla scelta degli operatori a livello singolo; nel caso di B-Side, centrata sulla possibilità di creare un viaggio ‘su misura’, utilizzando una struttura già esistente. In entrambi i casi, con la certezza del #madeinsinergie.