Agenzie

La Sardegna degli eventi e del lusso si presenta a Budapest e a Dubai con Suite 160

L’agenzia di Nuoro, specializzata in luxury, ha valicato i confini nazionali presentando la Sardegna, i suoi angoli meno noti e la sua vasta offerta per il Mice ad alcuni dei principali buyer di Europa ed Emirati Arabi. Per molti di loro è stato il primo contatto diretto con l’isola.

L’agenzia Suite 160 di Nuoro, boutique di sogni esperienziali specializzata nel luxury incoming in Sardegna, nota per avere lanciato in Europa il transfer di lusso Diamond Suite (prodotto da Mercedes-Benz e disponibile, nel resto del mondo, nella sola Dubai) ha valicato i confini nazionali presentando la Sardegna degli eventi e del lusso a un’accurata selezione di top buyer provenienti da tutt’Europa e dagli Emirati Arabi.

Il debutto è avvenuto a Budapest, la capitale dell’Ungheria, giovedì 12 aprile, attraverso uno dei workshop di Mice in the bag, a bordo del suggestivo Spoon the
Boat
, un ristorante-barca di 75 metri appositamente costruito accanto al Ponte delle Catene, di fronte al Castello Buda. I partecipanti provenivano da Germania, Russia, Malta, Danimarca, Dubai, Austria, Polonia, Ungheria, Portogallo, Italia e Grecia.

In dieci hanno richiesto approfondimenti specifici – alcuni di essi non sono mai stati in Sardegna né ne hanno conoscenze professionali – e sono in corso contatti per
chiudere i primi soggiorni, primariamente a fini incentive o ricreativi per manager.

L’altro appuntamento era l’Italian Travel Workshop organizzato da Comitel & Partners nell’ambito dell’Arabian Travel Market a Dubai, nel magnifico Nassima
Royal Hotel. 59 i buyer accreditati, tutti emiratini, e venti gli operatori dal Bel Paese. Anche inquesto caso grande l’interesse per la Sardegna, destinazione davvero emergente nelle preferenze del pubblico locale (tutto ad alta capacità di spesa), e ottimi i riscontri per le proposte top di Suite 160.

Gianpaolo Deplanu, Amministratore Delegato di Suite 160, ha dicharato: "Portare all’estero l’immagine e le risorse della Sardegna per il turismo d’élite è un onore e un piacere, e ovviamente, conoscendo e amando la mia terra, non sono affatto stupito del successo che abbiamo avuto. La nostra isola offre al turismo business e luxury un ventaglio di possibilità che eccede di molto la già affermata Costa Smeralda e attinge a un patrimonio paesaggistico, enogastronomico e culturale unico nella stessa Italia. Stiamo emergendo insomma, e penso proprio che la domanda, già ottima, prosegua il suo trend".

SP