Industry

Debutta a Milano Hangar21, il nuovo polo di produzione multimedia di TMP Group che fa della tecnologia il proprio cavallo di battaglia

L’8 marzo tre giorni di eventi online per l'inaugurazione aperti dagli interventi dell’Assessora Cristina Tajani e delle rappresentanti delle principali associazioni italiane che si battono per la parità di genere; seguiranno il 9 marzo le performance di N.A.I.P., finalista di X-Factor 2020, Cesareo, chitarrista degli Elio e le Storie Tese, Cibo, street artist, e quattro comici di Zelig. L’11 marzo la chiusura con appuntamenti e visite su prenotazione. E per la prima volta in Italia verrà registrato su blockchain il risultato del test sierologico effettuato a tutti i presenti.

Nell’attuale contesto di trasformazione e di rilancio del settore digital in Italia, accelerato anche da un anno di restrizioni alla mobilità e alle interazioni sociali, sarà inaugurata l’8 marzo a Milano Hangar21, una casa di produzione multimedia dotata delle più moderne tecnologie, creata per favorire la diffusione della cultura digitale, per agevolare, esaltare e concretizzare le idee di chiunque voglia esprimere il proprio talento attraverso attività di produzione e pubblicazione di contenuti digitali e creativi.

La struttura di 700mq, situata in via Tortona 27, ospiterà ampi spazi con strumentazione d’avanguardia per la realizzazione di eventi digitali e fisici, sale di registrazione per video e podcast, con annessa regia per lo streaming e la postproduzione, ambienti dedicati a shooting fotografici e infine locali a disposizione della community come sale riunioni, un bar e una zona per la lettura e il relax. Hangar21 sarà la nuova “casa” per micro e macro influencer, web creator, artisti, musicisti e futuri protagonisti della comunicazione digitale, che in questa location saranno stimolati a confrontarsi, sperimentare e migliorarsi per esplorare e far emergere talento e creatività. Allo stesso modo aziende e realtà associative potranno considerare Hangar21 un punto di riferimento per la fornitura di servizi digitali e di contenuto, un ecosistema di creator digitali con cui connettersi e sviluppare nuove opportunità di business.

L’idea di realizzare un polo di produzione multimedia, frutto di un investimento di 700 mila euro, e di scommettere quindi sull’innovazione e sul progresso tecnologico come chiave per la ripresa e la crescita, è di TMP Group, media company internazionale nata nel 2012 specializzata nell’organizzazione e realizzazione di eventi digitali per industrie, aziende e startup, che ha scelto di inaugurare la nuova struttura offrendo una dimostrazione concreta delle sue potenzialità con l’organizzazione degli Hangar Daystre appuntamenti in live streaming (su www.hangar21.it) in programma l’8, il 9 e l’11 marzo a cui parteciperanno artisti e personaggi noti del mondo dello spettacolo, della musica, dell’associazionismo e della comicità.

La pandemia ha accelerato la rivoluzione nel modo di lavorare, comunicare e vendere delle persone e delle aziende. Hangar21 vuole essere una risposta concreta al complesso momento storico che stiamo vivendo dando vita a una vera e propria “casa” moderna e ibrida, fisica + digitale, che possa essere un ponte tra i makers del digitale e la voglia di innovazione del Paese. Uno spazio innovativo e funzionale che incarnerà l’essenza milanese e italiana di modernità e design trasportandola in un luogo di libertà concreta. Hangar21 inizierà subito con importanti progetti e iniziative per brand internazionali di diversi settori, come industria, moda, spettacolo e intrattenimento, e darà anche il suo contributo a realtà non-profit come UNICEF Italia e Skillando”. Commenta Davide Maestri, General Manager TMP Group

"È per noi un piacere assistere all'apertura di Hangar21 poiché dimostra come oggi in molti imprenditori, produttori e artisti sia palpabile  la voglia di rimettersi in gioco e investire in nuovi progetti dopo lo stop forzoso  dalla pandemia; contribuendo così in maniera attiva alla ripartenza dalla cittàSpero che questa nuova realtà possa presto diventare un punto di riferimento per tanti giovani artisti che voglio sperimentare le potenzialità offerte dai nuovi strumenti digitali, indagando nuovi linguaggi artistici e espressivi". Ha dichiarato Cristina Tajani, Assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive, Moda e Design del Comune di Milano

Lunedì 8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, gli Hangar Days inizieranno alle 12:30 con un momento di riflessione da parte delle principali associazioni italiane impegnate sul tema dellinclusione e della parità di genere, come indicato nell’obiettivo di sviluppo sostenibile numero 5 dell’Agenda 2030 firmata dal Paesi membri dell’ONU. Aprirà i lavori Cristina Tajani,  Assessora alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, a cui seguiranno gli interventi delle rappresentanti di:

·         Amleta - un collettivo di attrici nato durante il lockdown per evidenziare e contrastare il divario e le discriminazioni di genere nel mondo dello spettacolo; 

·         Women for Freedom Onlus - organizzazione umanitaria indipendente e imparziale nata per lottare contro la discriminazione e lo sfruttamento delle donne e dei bambini soprattutto in condizioni di emergenza, disagio e povertà. Promuove la piena integrazione sociale, economica e politica delle donne in ogni parte del mondo;

·         La Carica delle 101 - un’iniziativa non-profit nata dall’entusiasmo e dalla tenacia di 100 donne (imprenditrici, manager e professioniste) + l’ideatrice, Giovannella Condò, per accompagnare e sostenere le startup italiane nel loro percorso di crescita;

·         SheTech - associazione no profit nata con l’obiettivo di colmare il gender gap nel mondo della tecnologia, del digitale e dell’imprenditoria, attraverso attività di networking, empowerment e formazione per sviluppare nuove competenze e  opportunità professionali e rendere l’ambiente di lavoro negli ambiti STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) sempre più meritocratico e inclusivo;

·         XY+ - iniziativa non-profit che intende ridisegnare il concetto di genere attraverso un percorso di educazione sessuale olistica dinamico, costantemente aggiornato e integrato all’interno del curriculum scolastico, nelle scuole di ogni ordine e grado. Uno spazio aperto di discussione sulleducazione sessuale e dellanima per avvicinare studenti e genitori a questi temi.

Modererà Margherita Leder, Coo di TMP Group, e unica rappresentante italiana under-30 in Europa nell’ambito della tecnologia in INATBA (International Association of Trusted Blockchain Applications).

Martedì 9 marzo, il secondo appuntamento degli Hangar Days è realizzato in collaborazione con Hukapan, società del Gruppo Elio e le Storie Tese, e sarà dedicato al mondo dell’entertainment. Inizierà alle 18:30 e sarà condotto da Giordano Marinelli, Project Manager di Hangar21. Sul palco, tra digitale e live, si alterneranno le esibizioni dei musicisti e artisti:

·         N.A.I.P. - acronimo di “Nessun Artista In Particolare”, finalista di X-Factor Italia 2020;

·         Cesareo – nome d’arte dello storico chitarrista e compositore italiano della band meneghina Elio e le Storie Tese, assieme ai The Pax Side of the Moon;

·         Elianto, Chibo, Silvio Cavallo e Fabio Celenza - comici di Zelig;

·         Cibo - street artist veronese diventato emblema della lotta all’odio e alla violenza che usa immagini di alimenti – i suoi colori e il sentimento di gioia e condivisione che il cibo trasmette – per parlare di libertà. Nel corso della manifestazione il performer realizzerà un’opera artistica grazie al contributo del partner Red Bull.

Giovedì 11 marzo, il terzo appuntamento che chiuderà l’inaugurazione di Hangar21 sarà completamente dedicato a incontri B2B con il coinvolgimento, previa prenotazione o su invito, di agenzie di talenti, società di comunicazione e brand che potranno scoprire e conoscere dal vivo tutti gli spazi, le tecnologie e i servizi offerti nel nuovo polo della produzione multimedia.

Gli Hangar Days saranno trasmessi in live streaming gratuitamente sul sito web Hangar21.it.

A tutte le persone che inevitabilmente dovranno partecipare in presenza (organizzatori, relatori, artisti, staff tecnico, ospiti e visitatori su appuntamento, giornalisti, ecc.) sarà fatto rispettare un rigoroso protocollo anti Covid-19, come previsto dalla legge. Inoltre, grazie alla partnership con la società Blockchain Italia.io, realtà all’avanguardia e pioniera in Italia nel fornire e diffondere conoscenza e servizi relativi a questa rivoluzionaria tecnologia, il risultato del test sierologico che l’operatore dell’ente sanitario effettuerà ai presenti verrà registrato sulla blockchain pubblica di Algorand e verrà rilasciata una certificazione universamente verificabile e non falsificabile dell’esito del test con data certa e prova di paternità. Questa modalità di certificazione del test Covid-19 in forma digitale su blockchain sarà di fatto la prima esperienza in Italia (e non solo): un prototipo di credenziale universale verificabile tramite QR-Code, un “passaporto vaccinale” a tutti gli effetti, come il “Pass Sanitario” di cui tanto si sente parlare in questi giorni che permetterà di accedere a eventi in modo sicuro e verificabile o di viaggiare tra Paesi in totale sicurezza e nel pieno rispetto della privacy.