Industry

Creatività e sicurezza negli eventi gli asset della ripartenza per Genius che lancia il ‘Covid19 Safety Officer’

Una figura che ha il compito di garantire che tutti i partecipanti rispettino le regole, ma che rappresenta anche una persona di riferimento durante l'evento reale, aggiornata sulle ultime normative.

In un mercato che si sta lentamente risollevando, Genius, l’agenzia guidata da Matteo Giusti, punta sulla sicurezza, con l’istituzione di una nuova figura nel team, il ‘Covid19 Safety Officer’, sulla creatività, implementando nuovi format e modificando quelli già sperimentati con successo, e sull’essere ‘socialmente distanziati insieme’. Il ceo di Genius Progetti, affiancato da Angela Nardiello, network & new business manager, racconta lo stato dell’arte dell’agenzia e le attività messe in campo per una ripartenza dinamica e in sicurezza.

“Il mercato europeo si sta nuovamente riaprendo - commenta Matteo Giusti, ceo & art director -. Abbiamo riprogrammato gli eventi che erano stati cancellati o rimandati. E li abbiamo anche ripensati, consapevoli che le restrizioni sarebbero continuate fino alla fine dell’anno. Il post estate è iniziato molto bene seguendo quindi il nuovo calendario programmato, sensibilizzando il team al rispetto delle nuove regolamentazioni e adottando nuove misure di prevenzione obbligatorie quali mascherine certificate FFP2, gel igienizzanti, sacchetti certificati per contenere oggetti personali, guanti monouso e segnaletica dedicata”. 

“Fortunatamente - aggiunge Nardiello -, siamo riusciti a stabilire una relazione a lungo termine con i nostri principali clienti, basata sulla fiducia reciproca. Abbiamo avviato tre roadshow tour e un altro importante evento che erano stati bloccati dal lockdown di marzo e rinviati a settembre e siamo felici di tornare al lavoro!”.

Covid19 Safety Officer

Per mettere in pratica le indicazioni ministeriali e consentire lo svolgimento dei propri eventi in linea con le regole e disposizioni, dettate al termine della prima ondata della pandemia ma che torneranno nuovamente quando anche quella attuale sarà superata, Genius ha completamente rivoluzionato il modo in cui affronta la sicurezza e la protezione durante gli eventi, implementando regolamenti a tutti i livelli, dai questionari di check-in online fino ai controlli di persona.

Inoltre, ha creato il nuovo ruolo di ‘Covid19 Safety Officer’ il cui compito è quello di garantire che tutti i partecipanti rispettino le regole, ma che rappresenta anche una persona di riferimento durante l'evento reale, aggiornata sulle ultime normative.

Genius è entusiasta all'idea di ricominciare a gestire nuovamente i propri eventi, prende sul serio le precauzioni di sicurezza e desidera ridurre a minimo il rischio di contagio. Finora questo approccio è stato particolarmente apprezzato dai clienti e dai partecipanti agli eventi targati Genius, stabilendo una condivisa cultura di responsabilità e inclusione e non togliendo nulla all'esperienza dell'evento. 

“Abbiamo cercato di metterci nella posizione di ciò che prova un ospite quando vede un altro ospite o anche il personale dell'evento non seguire correttamente le regole, questo potrebbe metterlo a disagio - precisa Nardiello -. Non tutti se la sentirebbero di chiedere a quella persona di indossare la mascherina o di mantenere le distanze e non pensiamo che dovrebbe farlo. Così abbiamo creato una figura ‘neutra’ che interviene e ricorda educatamente alle persone che queste regole devono essere seguite per essere presenti all'evento”.

“Il safety manager - precisa Giusti - è una figura determinante. Sia per la sicurezza di tutto lo staff sia per gli ospiti. È responsabile che le procedure anticontagio vengano rispettate prima e durante gli eventi. Deve conoscere e far seguire le normative del Paese in cui si svolge l’evento e quelle del committente, spesso più rigide di quelle governative locali”.

“Crediamo - aggiunge ancora Nardiello - che anche attraverso l’organizzazione di eventi di persona possiamo garantire la completa sicurezza, perché è difficile replicare tutti i tipi di marketing activation attraverso conferenze virtuali o eventi digitali”.

g2

Ad esempio, Genius è un noto esperto del settore automobilistico per i suoi complessi roadshow tour, gli eventi per il lancio di nuovi modelli di auto e i test drive per i clienti. È impossibile testare ‘virtualmente’ un nuovo veicolo, quindi l’agenzia ha adattato il test drive alla situazione attuale, il che significa una frequente sanificazione dei modelli insieme a maschere per il viso e disinfettante per le mani. Nessuno di questi passaggi aggiuntivi riduce l'esperienza del test drive, ma garantiscono la sicurezza dei prospect e il rispetto di tutte le normative governative.

Social Distance Together format

“Tutti noi amiamo sentirci parte di qualcosa di speciale - spiega Nardiello -. Questa è la base per il marketing esperienziale e gli eventi di persona sono il collante che collega le persone ai brand attraverso momenti, ricordi ed esperienze dal vivo. Invece di limitarci a partecipare agli eventi dietro uno schermo, crediamo che ora che sappiamo come gestirli di persona in modo sicuro, non ci sia motivo per cui non possiamo essere ‘socialmente distanziati insieme’: distanziati, ma collettivamente parte di qualcosa. I social media hanno reso piccolo il mondo e il Covid lo ha reso ancora più piccolo, perché ci ha fatto lavorare insieme per proteggere le cose che apprezziamo”.

Ai propri clienti dunque Genius, come spiega Matteo Giusti, offre sicurezza, ma anche una grande versatilità, consentendo di scegliere tra ‘exclusive event’, microeventi in cui l’attenzione all’ospite è molto alta e si ha l’opportunità di vivere una esperienza di intimità e di familiarità ancora più elevata e rinnovati format, applicabili alle tipologie di eventi già collaudati con successo dall’agenzia.

Genius per esempio ha sempre operato nel settore automobilistico, quindi molti degli eventi passati si svolgevano già in modo ‘socialmente distante’. Tra i format più utilizzati e apprezzati vi è quello delle sfilate di auto private su piste da corsa, seguito da una parata delle stesse auto verso una prestigiosa location nel centro città. Un case history ripetuta con successo in tutta Europa, da Valencia a Milano, da Berlino fino Budapest! 

“Di per sé - precisa Nardiello - questa è un'attività che rispetta il distanziamento sociale e l'abbiamo ridotta a un'arte!”.

Quest'anno l’agenzia si è dunque concentrata per sviluppare, insieme ai clienti del settore automotive, nuovi format sperimentali e creativi, capaci di definire i nuovi confini di ciò che i clienti e i prospect possono fare con le loro auto quando sono ‘socialmente distanti insieme’, che è il nuovo slogan Genius per descrivere questa nuova era e carnet di servizi.

“Abbiamo alcuni grandi progetti in cantiere - conclude Nardiello - e dal nostro team di brainstorming escono idee quotidiane che non vediamo l'ora di implementare nel 2021, quando sarà possibile. Il nostro segreto per andare avanti è adattare ciò che sappiamo fare bene a questo cambiamento e ci sta solo rendendo più creativi! Perché essere limitati dalle attuali restrizioni quando queste possono effettivamente essere la base per l'innovazione? Il nostro modello di sfilata di auto si è trasformato in un concerto su larga scala, in un drive-in all'aperto o persino in una cena di gala, tutto dalla comodità della propria auto o all’interno di un allestimento in cui si può guidare”.

Marina Bellantoni