Industry

Uniting Group chiude il 2020 con ricavi a quota 12,5 mln (+10%). In programma la riorganizzazione e il rilancio di ALL Communication

Bilancio positivo per il gruppo indipendente di agenzie di comunicazione guidato dal Chief Strategy & Innovation Officer di Uniting Giancarlo Sampietro (nella foto) che annuncia novità per le diverse sigle che lo compongono. Oltre al riposizionamento di ALL Communication, KIWI punterà a consolidare la sua posizione sul mercato grazie al lancio delle nuove linee di business branded content e digital design e FLU proseguirà il suo processo di crescita investendo in modo significativo sull’area tech.

Si chiude con un bilancio finale positivo il 2020 di Uniting Group, gruppo indipendente di agenzie di comunicazione che ha saputo affrontare le difficoltà e le insidie derivanti dalla pandemia grazie a un modello di lavoro dinamico, resiliente e innovativo, capace di interpretare i cambiamenti e le nuove esigenze dei clienti.

I numeri finali raccontano un +10% di crescita da parte del Gruppo, frutto del lavoro di tutte le agenzie, con risultati al di sopra delle aspettative per KIWI (agenzia creativa digitale del Gruppo) e FLU (realtà specializzata in influencer marketing) e con ALL Communication, (agenzia specializzata in strategie e attività di comunicazione below the line) capace di confermarsi con buoni risultati, nonostante le indubbie difficoltà del proprio core business causate dalla situazione contingente.

“Nonostante il 2020 sia stato un anno complicato per tutti, non abbiamo mai smesso di essere vicini ai nostri clienti, confermando il nostro posizionamento di partner strategico consulenziale. Abbiamo sviluppato 2 webinar, chiamati “changing”, proprio per aiutare le aziende che collaborano con noi a interpretare i grandi cambiamenti in atto nel mondo della comunicazione.” afferma Luca Colombi, Chief Client Director di Uniting Group. “Inoltre abbiamo sfruttato la possibilità di creare team trasversali con le migliori competenze provenienti dalle nostre 3 divisioni per generare opportunità concrete. Penso ad esempio alla One Run, la prima corsa phygital che ha coinvolto più di 5.000 runner virtuali, o alla task force che abbiamo messo in campo per produrre una serie di proposte di attività coerenti con l’attuale scenario: idee innovative di sampling “covid free”, realizzate per Coca Cola e Mondelez, convention virtuali come quella creata per STAR e progetti integrati on line e on field come Pringles “Che Tubo Facciamo?”, premiato al BEA come Best Digital / Hybrid Brand Experience. Il nostro approccio integrato si sta confermando la strada giusta e il 2021 si è aperto con diverse gare vinte per importanti clienti: Reckitt Benckiser, Mondelez e altri che a breve annunceremo.”

Risultati positivi ancora più significativi se si considera il periodo critico vissuto da tutto il mercato e che dimostrano la qualità del Unity model, workflow operativo messo a disposizione da Uniting Group per tutti i suoi clienti, con team trasversali composti da talenti creativi e strategici delle diverse sigle del Gruppo a garanzia di progetti davvero integrati.

“Con il 2020 ormai alle spalle siamo già al lavoro per programmare il nuovo anno, sapendo di poter contare su un Gruppo solido, pronto a investire in importanti novità.” prosegue Giancarlo Sampietro, Chief Strategy & Innovation Officer di Uniting Group. “Stiamo mettendo in campo un nuovo approccio al mercato proponendoci sempre più come business partner dei nostri clienti in grado di orchestrare soluzioni creative davvero integrate e aiutare i brand a comprendere al meglio lo scenario. Il 2021 sarà quindi un anno di forti investimenti in capitale umano, in riorganizzazione e nello sviluppo di nuove linee di business per interpretare il nuovo contesto di mercato.”

Numerose poi le novità che coinvolgeranno in modo verticale ognuna delle agenzie: KIWI punterà a consolidare la sua posizione sul mercato grazie al lancio delle nuove linee di business branded content e digital designFLU proseguirà il suo processo di crescita investendo in modo significativo sull’area tech e ALL Communication beneficerà di una riorganizzazione, sviluppata a partire da una nuova proposition per l’agenzia, con l’obiettivo di un importante rilancio.

 

“Il 2020 è stato un anno difficile da decifrare, nel quale Uniting Group ha saputo cogliere al meglio le nuove opportunità di business proposte dal mercato, come dimostra la crescita finale di tutto il Gruppo.” dichiara Alessandro Talenti, Chief Executive Officer di Uniting Group. “Abbiamo deciso di affrontare la crisi continuando ad investire, rinforzando in primis il management team di Uniting con due inserimenti fondamentali per affrontare il percorso di crescita. Un nuovo CFO per seguire al meglio i nuovi investimenti e migliorare il controllo di gestione e un nuovo Chief People Officer, perché da sempre puntiamo sull’acquisizione di nuovi talenti come asset fondamentale per lo sviluppo dell’azienda. Il 2021 sarà un anno determinante per il nostro futuro, vogliamo continuare a crescere per essere pronti per le sfide di domani.”