Evento b2b

Oltre 28.000 utenti collegati in tre giorni per l’evento del Sole 24 Ore e Financial Times “Made in Italy: The Restart”. Già confermata l’edizione 2021 e l’adesione dei Partner

Il rilancio e la ripartenza nel mondo delle eccellenze del nostro Paese al centro dell'evento che ha catalizzato l'attenzione di un pubblico BtoB di alto profilo composto da imprenditori, manager e professionisti. Il picco di audience di oltre 10.000 persone è stato raggiunto nella giornata inaugurale martedì 6 ottobre.

Si è concluso con un successo straordinario di audience e di partecipazioni di altissimo profilo “MADE IN ITALY: THE RESTART – Il rilancio dell’economia italiana nel mondo post Covid”, la tre giorni di eventi digitali frutto dell’accordo di partnership tra ll Sole 24 Ore e Financial Times per il rilancio e la ripartenza nel mondo delle eccellenze del Made in Italy.

In oltre 28.000 hanno seguito i lavori delle tre giornate, con il picco di oltre 10.000 persone nella giornata inaugurale di martedì 6 ottobre e una media di 9.000 utenti collegati nei due giorni successivi. A seguire l’evento un pubblico BtoB di alto profilo composto da imprenditori, manager e professionisti.

Un’audience eccezionale che conferma la qualità del parterre dell’evento e dei temi trattati. 62 i relatori intervenuti14 i rappresentanti delle più alte cariche dello Stato e delle istituzioni e oltre 40 i top manager e gli imprenditori che rappresentano l’eccellenza italiana. Tra questi, i Ministri Luigi Di Maio, Stefano Patuanelli, Paola De Micheli, Paola Pisano, Dario Franceschini, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco e il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi.

L’evento è stato aperto dal messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha sottolineato: "la ripartenza dell’industria dopo la fase di blocco imposta dalla pandemia, mentre ancora il mondo intero si trova ad affrontare l’emergenza sanitaria, è decisiva per il nostro sistema-Paese. In questa prospettiva, un valore particolare assumono i settori dell’eccellenza italiana, quel made in Italy che, grazie alla sua qualità, ha svolto e svolge un ruolo trainante per l’intera economia e per il prestigio stesso dell’Italia".

A dare il saluto di benvenuto il Presidente del Sole 24 Ore Edoardo Garrone, il Chief Executive Officer di Financial Times Group John Ridding e l’Amministratore Delegato del Gruppo 24 ORE Giuseppe Cerbone.

In particolare il Ceo di FT ha sottolineato che "questo evento segna una nuova fase della stretta collaborazione tra Financial Times e Il Sole 24 Ore iniziata con il magazine How to Spend it. Siamo davvero lieti di partecipare a questo evento e di avere ulteriori collaborazioni in futuro".

Mentre l’AD del Sole 24 Ore ha spiegato che “questo convegno è l'esempio di due aziende leader che hanno saputo inventare un nuovo modello di business. La pandemia ci ha insegnato che i modelli di business devono cambiare e cambiare velocemente. Dobbiamo muoverci con rapidità e decisione. Il Sole 24 Ore è in prima linea su informazione e cambiamento. Con Financial Times – ha aggiunto Cerbone - siamo confidenti che continueremo a creare prodotti editoriali come quello di oggi".

Dopo l’intervento delle istituzioni si è tenuta una tavola rotonda sul ruolo del sistema finanziario per la ripresa del made in Italy e a seguire il dibattito sul Patto per l’Export con focus sulle strategie e azioni per il rilancio dell’Italia. L'iniziativa è proseguita il 7 e 8 ottobre con due appuntamenti verticali che hanno visto il coinvolgimento di imprenditori italiani che incarnano un esempio di eccellenza del made in Italy riconosciuto a livello internazionale nei settori che rappresentano l’architrave delle nostre vendite all’estero: moda, arredamento, agroalimentare, manifattura eaerospazio.

Giovedì 8 ottobre al centro del dibattito il futuro dell’industria italiana e le leve a sostegno della competitività per la ripartenza economica dell’industria italiana: innovazione, digitalizzazione, ricerca, energia.

Siamo molto soddisfatti ed orgogliosi della partecipazione di una platea così numerosa, di aver potuto ospitare un parterre di straordinaria qualità e rappresentatività e dell’adesione di così tanti Partner che hanno creduto in questo progetto” ha commentato Federico Silvestri, Direttore Generale di 24 ORE System, Amministratore delegato di 24 ORE Eventi e 24 ORE Cultura, Direttore Divisione Radio 24. “Un tale successo ci fa comprendere ancora di più quanto l’informazione qualificata possa contribuire al sostegno e all’impulso delle relazioni tra Imprese e Istituzioni, al comune scopo di promuovere e far crescere l’economia del sistema Made in Italy. Crediamo che questa iniziativa sia destinata a diventare il punto di riferimento ed il barometro di tutta la filiera legata all’export del nostro Paese. Ed infatti inizieremo sin da ora a lavorare per la progettazione della nuova edizione, che si terrà nel 2021 e che, auspicabilmente, approfondirà ed analizzerà le azioni intraprese e quelle da intraprendere dopo questo Restart.”

Tra i 25 Partner dell’evento, organizzato in collaborazione con ITA-ICE, i Main Sponsor Banco Bpm, Enel, Sace, Simest e gli Official Partner Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Amplifon, Artemide, Barilla, Ceramics of Italy, Citi, Coldiretti, Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, Dompé, Ferrovie dello Stato Italiane, Fondazione Fiera Milano, Ismea, Leonardo, Made in Italy Investimenti, Maire Tecnimont, Olivetti, Philip Morris Italia, Quadrivio Group, Snam, Bcg.