Evento b2b

Gattinoni vince gara e supporta Saint-Gobain nel ‘Multi Comfort Student Contest 2019’

Milano ha accolto 60 team di studenti provenienti da 34 Paesi del mondo. Obiettivo del concorso: coinvolgere i giovani nella riqualificazione di un’area urbana (il quartiere di Crescenzago), per poi premiare i migliori progetti da loro proposti, secondo parametri di efficienza energetica, sostenibilità e comfort abitativo. Gattinoni ha curato tutti gli aspetti dell’evento, svoltosi dal 5 all’8 giugno: presentazione degli studenti, mostra dei progetti, esclusiva cerimonia di premiazione e speciali attività locali.

È stata Gattinoni (clicca qui per accedere alla Directory) l’agenzia scelta da Saint-Gobain per realizzare il ‘Multi Comfort Student Contest 2019’, un evento fuori dagli schemi, svoltosi dal 5 all’8 giugno. Il concorso internazionale ha visto la partecipazione di 2.200 studenti di architettura e ingegneria, appartenenti a 199 università del Mondo, ma solo 200 di loro si sono qualificati per la finale.

Come dichiarato a e20express, l'incarico a Gattinoni è stato assegnato a seguito di gara.

APRI LA GALLERY IN ALTO PER VEDERE ALTRE FOTO.

Dopo Dubai, è stata la cosmopolita e moderna Milano a essere la protagonista del contest, accogliendo 60 team di studenti provenienti da 34 Paesi del Mondo. Obiettivo del concorso: coinvolgere gli studenti nella riqualificazione di un’area urbana (il quartiere di Crescenzago), per poi premiare i migliori progetti da loro proposti secondo parametri di efficienza energetica, sostenibilità e comfort abitativo.

Come qualsiasi competizione che si rispetti, gli studenti hanno avuto solo cinque minuti ciascuno a disposizione per convincere una giuria d’eccellenza della bontà del progetto presentato. A giudicare i lavori: l’Architetto Leopoldo Freyrie (presidente della giuria); Gabriele Rabaiotti, Assessore ai Lavori pubblici e alla Casa del Comune di Milano; Corrado Bina, direttore Progetto Piano Quartieri del Comune di Milano; Marco Sammicheli, responsabile delle Relazioni Internazionali della Triennale di Milano; l’Architetto Roland Matzig, esperto in Passivhaus; Leif Andersson, Direttore Saint-Gobain Isover in Svezia; Slawomir Szpunar, Direttore Marketing Internazionale del Gruppo. Membro onorario della giuria Stefano Boeri, Architetto di fama mondiale e Presidente di Triennale Milano.

Lo studio attento del contest ha portato Gattinoni a costruire un evento totalmente improntato sul tema di architettura e design.
Un suggestivo tunnel con grafiche dedicato all’evento ha accompagnato gli ospiti all’interno del “Nhow Hotel” per le presentazioni dei progetti, in una sala il cui Il set up, ideato ed implementato dall’agenzia, ha perfettamente coniugato funzionalità e design essenziale, al fine di esaltare il contenuto dei progetti in gara. Al termine della giornata, i partecipanti hanno potuto fruire di una visita esclusiva al “Museo Storico Alfa Romeo” di Arese seguita da una conviviale cena animata da una DJ session.

Il giorno successivo, i ragazzi hanno visitato l’esclusiva mostra “Broken Nature” presso la Triennale, uno dei centri dedicati all’architettura e al design contemporanei più importanti in Europa. “Villa Necchi”, con la sua Glass House, è stata, invece, la cornice perfetta per la cerimonia delle premiazioni, a cui è seguito il gala lunch.  L’intensa giornata è proseguita con un convegno ideato dal quotidiano francese “Le Monde” in collaborazione con Saint-Gobain, conclusosi con un cocktail serale presso il giardino della Triennale.

Le tre giornate d’evento sono state condivise sui canali social tramite il live streaming curato interamente da Gattinoni.

Per la riuscita del contest è stato fatto un grande lavoro di squadra. Gattinoni ha curato ogni aspetto dell’organizzazione dei tre giorni, partendo dalla logistica con scouting delle location, scelta dell’attività e accomodation fino ad arrivare alla comunicazione: ideazione e realizzazione del key visual, video editing e digital tools.

Gattinoni Communication ha curato tutti gli allestimenti: tunnel con grafiche dedicato all’evento, mock-up in 3D con il claim dell’evento, realizzazione di cornici e backdrops per il photobooth, utilizzato nei momenti di intrattenimento, oltre a tutta la scenografia per la sessione della presentazione dei progetti (palco di 10x5 mt, 2 schermi retroilluminati di 4x3 mt, 60 roll-up e vari totem con la grafica dell’evento e 50 fari LED per dare più enfasi a ogni momento della giornata).
Gattinoni ha curato anche la scenografia del Museo Storico Alfa Romeo, e non ultima quella della Glass House di Villa Necchi con un palco di 3x8 mt, schermo LED e pannelli autoportanti con la grafica dell’evento. Così come anche regia e service audio, video e luci.

Il successo dell’evento è stato realizzato da un team dedicato:

  • Direttore Creativo: Samuele Rasola
  • Event Art Director: Marzia Cenedese
  • Communication Project Manager: Valeria Del Forno
  • Producer: Marco Brancatelli
  • Account Manager: Federica Betti
  • Logistic Executive Leader: Laura Zuccotti
  • Logistic Project Planner: Roberta Grazioli

MG