Hybrid event

Elon Musk manda una Tesla Roadster nello spazio con il super razzo Falcon Heavy

L'iniziativa è costata ben 90 milioni di dollari e ha avuto la doppia valenza di esperimento e di promozione per il brand Tesla, nonostante non sia stato investito un solo dollaro in advertising. Il lancio del razzo di SpaceX, creatura del visionario fiondatore di Tesla, è avvenuto ieri, 6 febbraio, alle 21.45 (ora italiana) da Cape Canaveral in Florida. Un'operazione che ricorda quella che vide protagonisti qualche anno fa i il paracadutista austriaco Felix Baumgartner e Red Bull.

Si tratta del più costoso product placement mai realizzato fino ad ora. Stiamo parlando della trovata del miliardario Elon Musk, fondatore di Tesla, che ha mandato una Tesla Roadster rossa in orbita in occasione del lancio inaugurale del Falcon Heavy, il razzo più potente del mondo attualmente in circolazione, scegliendo proprio l'auto come primo carico. 

L'iniziativa è costata ben 90 milioni di dollari ed ha avuto la doppia valenza di esperimento e di promozione per il brand Tesla. Un successo, visto che sui social e non solo non si parla d'altro. Di fatto, senza investire nulla direttamente in pubblicità, Musk si è assicurato un'operazione di marketing che entra di diritto nella storia del marketing legato all'automotive. 

L'iniziativa ricorda quella che, qualche anno fa, vide protagonisti il paracadutista austriaco Felix Baumgartner Red Bull (leggi news): il 14 ottobre 2012, alle ore 19:09 Baumgartner si lanciò da quota 39.045 metri diventando il primo uomo a superare la velocità del suono e a toccare una velocità di 1.342,8 chilometri orari. L’evento fu seguito in tutto il mondo attraverso tv e internet contribuendo a battere, oltre a quello del salto in caduta libera più alto della storia, un altro record: quello della diretta streaming più vista nella storia di Youtube, con 8 milioni di connessioni. L’operazione, per la quale furono necessari ben cinque anni di preparativi, era stata finanziata dalla Red Bull per una cifra intorno ai 50 milioni di euro.

Nel caso di Tesla, il progetto è ancora più ambizioso. Il lancio del Falcon Heavy di SpaceX, creatura del visionario Musk, è avvenuto ieri, 6 febbraio, alle 21.45 (ora italiana) da Cape Canaveral in Florida. La Tesla Roadster liberata nello spazio dal Falcon Heavy aveva la scritta 'Don't panic' sull'autoradio e un manichino con tuta spaziale seduto al posto di guida. A fare da sottofondo 'Life on Mars' di David Bowie, mandata in loop. 

Sulla scheda madre della centralina elettronica dell’auto una scritta: 'Made on Earth by humans'.

Secondo le stime di Musk che, ricordiamo ha creato la Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX), di cui è amministratore delegato e CTO, sarà proprio il Falcon Heavy, in pratica la somma di tre razzi Falcon 9 a portare l'uomo su Marte tra non molti anni.

SP