Evento incentive

Incentive a Saint-Tropez e prima fila a Les Voiles per 24 manager di una multinazionale ottica. Firma InspireME Monte Carlo

Il piccolo e lussuoso paese della Costa Azzurra ha ospitato per nove giorni l'incentive esclusivo per i manager di una multinazionale ottica. Oltre a vivere le atmosfere della nota località, gli ospiti hanno assistito alla competizione nautica Voiles de Saint-Tropez da una postazione unica: a bordo di un catamarano, al largo, a ridosso delle barche.

La boutique agency InspireME Monte Carlo, specializzata in eventi esperienziali individuali e Mice di alto profilo, ha realizzato un soggiorno esclusivo a Saint-Tropez per 24 manager di una multinazionale del settore ottico, in occasione di uno degli ultimi grandi eventi della stagione di vela, prima dell’inverno: le Voiles de Saint-Tropez.

Il piccolo paese della Costa Azzurra si è animato per ben nove giorni attorno a questa competizione nautica. I proprietari delle 300 imbarcazioni partecipanti venivano da ogni angolo del mondo, per darsi battaglia nel Mediterraneo. C’erano barche moderne, ma anche barche d’epoca, con oltre 100 anni di navigazione alle spalle.

Tra le 50 e 80mila persone hanno assistito ogni giorno allo spettacolo, ma i 24 ospiti di InspireME hanno avuto una postazione di assoluto privilegio da cui osservare le fasi finali della gara: un catamarano in prima fila, e per 'prima fila' s’intende proprio al largo, a ridosso delle barche. Un’esclusiva assoluta, l’equivalente di osservare una partita di calcio da centrocampo.

Il soggiorno degli ospiti, durato da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre, ha fornito a InspireME l’occasione di sciorinare tutta la propria expertise nel far vivere e apprezzare le atmosfere dei luoghi al di là del lusso che possono esprimere. Lusso che nel caso di Saint-Tropez è imprescindibile: patria di yacht e di un flusso ininterrotto di persone danarose, questa cittadina ha un’evidente vocazione mondana, però conserva bellissimi angoli dei tempi che furono, punteggiati dai tetti con tegole rosso accese, la torre campanaria e un centro storico di grande fascino.

Accompagnati dallo staff, i partecipanti hanno debuttato il venerdì sera con una cena alla tipica Brasserie des Arts, e il sabato mattina, prima di salire sul catamarano, hanno respirato l’autenticità di Saint-Tropez percorrendo il vecchio quartiere dei pescatori, la Place des Lices dove si gioca alla petanque all’ombra dei platani, il grande mercato del sabato mattina in un tripudio di generi alimentari, fiori, vestiti e oggetti di antiquariato, un’esperienza indimenticabile.

Hanno poi contemplato il panorama dalla cittadella seicentesca, da cui si gode una vista magnifica, e – doverosa concessione al lusso – hanno pranzato nel giardino del ristorante Dior, uno dei più rinomati al mondo, diretto dallo chef (tre stelle Michelin) Yannick Alléno tra scenografie settecentesche, marmi e pavimenti in cotto.

Sabato sera cena al ristorante L’Opera, uno dei più noti di Saint-Tropez, con vista sul porto e spettacolo musicale in esclusiva.

Il tutto è stato concluso, la domenica, con un pranzo 'in the sun' al famoso Club 55 alla Ramatuelle, e un pomeriggio sul lettino in spiaggia.