Evento musicale

Eventually firma il Huawei Christmas Concert

Per il terzo anno l’azienda specializzata nel settore delle telecomunicazioni si è affidata all’agenzia milanese per la produzione dell’evento di Natale, svoltosi lo scorso 6 dicembre, ormai tradizione in casa Huawei.

Per il terzo anno è Eventually (CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA DIRECTORY), agenzia di live communication con sede a Milano, a ideare e produrre il Huawei Christmas Concert, in una edizione speciale che si è svolta il 6 dicembre scorso e ha celebrato i suoi 15 anni in Italia alla presenza dei suoi più grandi clienti, delle istituzioni e della sua dirigenza (APRI LA GALLERY IN ALTO PER VEDERE ALTRE FOTO).

Teatro della serata il Chiostro del Bramante (Roma), una location storica che si è trasformata in un palco unico dove gli ospiti, posizionati nella corte, hanno vissuto un’esperienza musicale inattesa circondati dalle note dei 15 pianoforti posizionati all’interno del loggiato.

Il concerto ha avuto inizio dopo un cocktail di benvenuto e una cena al secondo livello del chiostro, introdotto dal benvenuto del Ceo Thomas Mia e dai saluti di Lorenzo Fioramonti, vice-ministro presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, S.E. LI Ruiyu, ambasciatore cinese e Virginia Raggi, sindaca di Roma.

È stata quindi la volta dei “Piano Twelve” che per l’occasione si sono esibiti in 15, uno per ogni anno di Huawei in Italia. Un ensemble unico con un programma dalla duplice anima, metà classica e moderna che, grazie ad una trascrizione da loro appositamente ideata, ha spaziato dal barocco al pop e al rock. Si sono ascoltati quindi sia i grandi classici che celebri brani pop e colonne sonore dei film più amati dal grande pubblico.

La performance è stata arricchita da un importante contributo scenografico: il chiostro disegnato dal Bramante è stato infatti vestito sia da una illuminazione architetturale che dal videomapping trasformando la scena di brano in brano. Questo percorso musicale ed emozionale ha portato gli ospiti fino al gran finale: grazie ad un effetto scenico preso in prestito dal cinema, la serata è terminata con una nevicata sulle note di Happy Christmas di John Lennon.

Il team di Eventually, coadiuvato dal Ceo Marco Abbiati, si è occupato di tutti gli aspetti dell’evento, dalla creatività alla produzione, dal rapporto con le istituzioni e la gestione del cerimoniale fino alla logistica.

MG