Evento musicale

Prima Diffusa: l'evento promosso da Comune di Milano ed Edison porta La Tosca di Giacomo Puccini in oltre 50 eventi gratuiti a Milano e ospita Patti Smith

Dal 30 novembre al 12 dicembre la nona edizione della kermesse che si svolgerà presso il Teatro della Scala. L’intervento di efficientamento energetico del brand ai Laboratori del Teatro alla Scala ha riguardato un’area di 20.000 metri quadrati, dove sono ospitati 60.000 costumi di scena e dove lavorano 150 artigiani. ‘Art and Love’ di e con la nota cantante andrà in scena il 1° dicembre presso le ex Officine Ansaldo.

Prima Diffusa, il progetto del Comune di Milano e di Edison porta al grande pubblico l’arte e i temi della Prima del Teatro alla Scala e quest’anno ospita ‘Art and Love’ di e con Patti Smith.

Prima Diffusa è la rassegna di eventi promossa dal Comune di Milano e da Edison, giunta alla nona edizione, e dedicata all’Opera inaugurale della stagione teatrale scaligera. Oltre 50 eventi gratuiti che portano al grande pubblico la magia della Tosca di Giacomo Puccini con concerti e performance artistiche che accendono tutti i distretti del capoluogo lombardo; e la sera del 7 dicembre la Prima sarà trasmessa in diretta nei luoghi simbolici di Milano come la Galleria Vittorio Emanuele II, il Teatro dal Verme, la Casa degli Artisti, il Conservatorio di Milano e la Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci, solo per citarne alcuni.

Ad inaugurare il palinsesto di Prima Diffusa, il 30 novembre, l’evento Tosca: vissi d’amore, d’arte e gelosia in uno dei luoghi più iconici di Milano, il Castello Sforzesco. Curato dall’Accademia Teatro alla Scala, permetterà di conoscere l’opera pucciniana attraverso laboratori, interventi musicali e una coinvolgente guida all’ascolto teatralizzata. Gli allievi della Scuola scaligera faranno conoscere ad adulti e bambini arti e mestieri che si celano dietro le quinte attraverso dimostrazioni di trucco teatrale ed effetti speciali, guidando il pubblico alla realizzazione pratica di elementi scenografici. Il musicologo Fabio Sartorelli, preceduto dagli interventi musicali del Coro di Voci Bianche e del Quartetto d’Archi dell’Accademia, sarà il protagonista di un percorso narrativo attraverso le scene più significative di Tosca, avvalendosi della partecipazione di attori e dei solisti del Corso di perfezionamento per cantanti lirici.

La performance di Patti Smith va in scena il 1° dicembre alle ore 18:00 ed è a ingresso libero previa registrazione (a partire dal 18 novembre). L’evento si svolge nell’esclusiva cornice delle ex Officine Ansaldo, un tempo stabilimento elettromeccanico e oggi sede dei prestigiosi Laboratori del Teatro alla Scala e dove Edison ha realizzato un significativo intervento di efficientamento energetico. Patti Smith, accompagnata dal bassista Tony Shanahan e dalla figlia Jesse Smith al piano, si esibirà in un concerto dove presenterà i suoi brani più famosi assieme a suggestioni inerenti all’opera lirica e alla vita dedicata all'arte e all’amore. Cantautrice e poetessa, amata, discussa, influente e idealista come la Tosca di Giacomo Puccini, Patti Smith è un mito del rock internazionale e una degli artisti più influenti di sempre. Il fabbisogno energetico della performance artistica sarà interamente compensato con fonti rinnovabili.

Anche quest’anno il Maestro Riccardo Chailly ha voluto impegnarsi in prima persona per raccontare la Prima ai milanesi, partecipando a due incontri con il pubblico. Il primo, il 6 dicembre, continua l’ormai tradizionale presenza nei teatri fuori dal centro cittadino insieme all’assessore Del Corno. Il secondo, che chiude il calendario il 12 dicembre, è un incontro con gli studenti di direzione d’orchestra che segna l’ingresso del Conservatorio tra le istituzioni milanesi che partecipano a Prima Diffusa.

Ad accompagnare Prima Diffusa anche il recital lirico del 5 dicembre al Teatro Puntozero Beccaria dei giovani solisti dell’Accademia di canto scaligera, introdotto da un presentatore d’eccezione come Elio. E saranno ancora gli esperti della Scuola del Teatro a condurre le guide all’ascolto in ben 9 delle sale dove si terranno le proiezioni dell’opera.

"Siamo felici di alimentare nuovamente e per la nona edizione consecutiva il Palinsesto di Prima Diffusa. Questa manifestazione, unica al mondo, è ormai un’iniziativa consolidata per Edison e frutto della collaborazione con il Comune di Milano e con il Teatro alla Scala. Prima Diffusa rappresenta inoltre una occasione unica e prestigiosa per mettere la nostra energia, reale ed emotiva, a disposizione di tutti", afferma Cristina Parenti, Senior Vice President Communication & External Relations di Edison.

L’intervento di efficientamento energetico di Edison ai Laboratori del Teatro alla Scala ha riguardato un’area di 20.000 metri quadrati, dove si trovano i reparti di lavorazione artigianale degli allestimenti scenici (Scenografia, Scultura, Falegnameria, Laboratori Meccanici, Sartoria) e dove sono ospitati più di 60.000 costumi di scena, oltre alla sala prova per il coro e uno spazio scenico per le prove della regia. Un patrimonio di inestimabile valore, dove lavorano 150 artigiani tra falegnami, fabbri, carpentieri, scenografi, scultori, sarti, costumisti. I lavori si sono svolti nel corso dell’estate 2019 e hanno portato alla sostituzione dell’impianto di illuminazione con 112 corpi illuminanti a tecnologia Led, dotati di un sistema di gestione e controllo wireless. La soluzione adottata permette di eliminare i costi di gestione e manutenzione di un sistema cablato e ha il vantaggio di consentire la comunicazione con ogni singola lampada Led, in modo da trovare la messa a punto più adatta alle diverse esigenze di lavorazione. L’intervento permetterà di conseguire una riduzione dei consumi di energia elettrica superiore al 60% e di evitare l’emissione in atmosfera di 34 tonnellate di CO2 all’anno.

Dalla collaborazione tra il Teatro ed Edison, inoltre, è nato anche il progetto di illuminazione – concluso nel 2018 - del Museo teatrale alla Scala a cura del light designer Marco Filibeck.