Evento pubblico

Domus lancia la quarta edizione di "domusforum – the future of cities" e dà appuntamento al 24 novembre in modalità phygital dal Museo della Scienza di Milano

Per l’occasione saranno sette gli interrogativi, quanto mai attuali, su cui verrà articolato l’intero forum 2021: come vivremo assieme, come ci muoveremo, come penseremo, come studieremo, come ci cureremo, come occuperemo lo spazio, come salveremo il pianeta.

L’evento, che gode del Patrocinio del Comune di Milano ed è realizzato con il supporto di BMW, Edison, Fondazione Cariplo e Holcim, si svolgerà la mattina di mercoledì 24 novembre, in duplice forma: il pubblico potrà infatti tornare a seguire “in loco” il convegno (gratuitamente e previa iscrizione) che si terrà a Milano, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, all’interno della Sala Cavallerizze del Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci mentre una diretta streaming sul sito domusweb.it permetterà agli utenti di tutto il mondo di seguire i lavori.

Il domusforum rappresenta fin dalla prima edizione un momento di analisi e condivisione straordinaria. Quest’anno sarà un’occasione importante per riflettere su come, alla luce degli sconvolgimenti innescati dalla pandemia ma anche dalle migrazioni di massa, dal cambiamento climatico e dai rinnovati equilibri globali, la vita sociale, privata e professionale sia destinata a cambiare. Lo faremo come sempre con un approccio assolutamente pragmatico e trasversale a tutti gli ambiti che ci riguardano ogni giorno. È un’ulteriore conferma dell’attitudine e della capacità che Domus ha nel guardare al futuro interpretando e mettendo a fattor comune i grandi saperi e le esperienze più autentiche” annuncia il direttore editoriale di Domus Walter Mariotti che, come per le passate edizioni, farà gli onori di casa conducendo l’evento.

Per l’occasione saranno sette gli interrogativi, quanto mai attuali, su cui verrà articolato l’intero forum 2021: come vivremo assieme, come ci muoveremo, come penseremo, come studieremo, come ci cureremo, come occuperemo lo spazio, come salveremo il pianeta.

Il parterre degli ospiti chiamati a rispondere a queste domande conferma la forte ed esclusiva matrice internazionale dell’evento: dopo il saluto istituzionale di Sofia Bordone, Amministratore Delegato di Editoriale Domus e di Fiorenzo Galli, Direttore Generale Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, si alterneranno gli interventi dell’architetto giapponese Tadao Ando, guest editor Domus 2021, del filosofo esperto di automazione Cosimo Accoto, dello stratega geopolitico Parag Khanna, della Vice Direttrice Generale della Banca d’Italia Alessandra Perrazzelli, del Professor Stefano Mancuso, botanico e pioniere della neurobiologia e dell’architetto americano David Rockwell.

Il domusforum 2021 sarà inoltre l’occasione per presentare in anteprima i risultati di uno studio focalizzato proprio sull’evoluzione delle cure mediche realizzata da Boston Consulting Group.

A rendere ancora più completo e ricco l’approfondimento saranno gli interventi di Giovanni Brianza (Direttore Energy & Environmental Services Market di Edison), Giovanni Fosti (Presidente Fondazione Cariplo), Martina Starke (Direttore Munich Studio of Designworks BMW Group), Magali Anderson (Chief Sustainability and Innovation Officer Gruppo Holcim).

Viene ulteriormente confermata la collaborazione e il patrocinio della Fondazione dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano e di Genova che trasmetteranno l’incontro tramite propria piattaforma riconoscendo tre crediti formativi.