Evento pubblico

Al via i Digital Design Days: sul palco oltre 50 speaker di fama internazionale per l'evento prodotto da SG Company

Da giovedì 10 ottobre tre giorni di conferenze, workshop e momenti di networking. I professionisti del settore saranno i protagonisti degli appuntamenti, nei quali condivideranno esperienze, sveleranno i trucchi del proprio mestiere e racconteranno casi concreti e progetti di successo.

Si apriranno giovedì 10 ottobre gli inimitabili Digital Design Days: appuntamento internazionale dedicato al digital design che, all’interno Superstudio Più, porterà sul palco oltre 50 speaker di fama internazionale, tra cui digital designer di aziende del calibro di Fantasy, Pentagram, Second Story, Spotify, Uber in un programma di conferenze workshop e momenti di networking.

Digital Design Days è un format con marchio registrato ideato e curato da Filippo Spiezia, e prodotto nel 2019 da SG Company (clicca qui per accedere alla Directory)Un'occasione per aggiornarsi professionalmente, imparare trucchi e segreti per realizzare progetti di successo, trarre ispirazione dalla condivisione di esperienze e casi di studio raccontati nel corso dei tre giorni.

HP, Nexi, Digital Entity - NTT DATA design studio, Gruppo DigiTouch, MONOGRID, IBM, Indigo.ai, Jekyll&Hyde, Milani, Assist Digital, Jakala, Sketchin, Filo Blu, Slide, SYZYGY, Xconik, AppQuality, PWC, GAIA, sono alcune delle realtà che, nell’area espositiva e nel programma di talk, conferenze e workshop, presenteranno progetti e prodotti destinati soprattutto a ridisegnare completamente le esperienze degli utenti, creando nuove forme di coinvolgimento, attraverso la tecnologia, l’arte e il design.

Nei tre giorni si parlerà, ad esempio, di storytelling digitale, inclusive design, experience design e di intelligenza artificiale. Verranno presentati alcuni esempi di esperienze immersive realizzati per conto dei più importanti brand del mondo e si parlerà di interazione uomo-macchina per creare vere e proprie opere d’arte.

Si cercherà di dare uno sguardo al futuro per capire, ad esempio, come l’Extended reality (XR) influenzerà e modificherà la nostra specie, oppure come tecnologie quali Artificial Intelligence e Machine Learning possono offrire il proprio contributo al mondo dell’arte e dell’estetica e si scopriranno processi creativi e tecnici utilizzati nel mondo del cinema e dell’animazione per realizzare veri e propri capolavori planetari.

Le installazioni e le performance di quest’anno avranno il compito di approfondire il rapporto tra esseri umani e tecnologia. In 'Social Distortion', l’installazione di MONOGRID, il riferimento sarà al recente lancio di Facebook Spark AR: uno spunto per riflettere sull’opportunità offerta a tutti dalla piattaforma di creare rappresentazioni alternative di sé. L’installazione, come uno specchio, rifletterà ciò che siamo realmente: entità trasformate, liquide, parziali, moltiplicate, multiformi, isolate. Si chiama 'Limb04' ed è a cura di Amigdala.ch la seconda installazione vòlta ad indagare il rapporto tra intelligenza umana ed intelligenza artificiale. Semplicemente analizzando le espressioni del viso LIMB.0 è in grado di riconoscere genere, fascia di età e identificare 40 emozioni per poi trasformarle in colori e suoni in tempo reale e restituire un ambiente immersivo coinvolgente e personalizzato.

Venerdì 11 ottobre, dalle ore 15 Benedetto Demaio porterà in scena, in una performance live, 'la prima esperienza di co creazione artistica tra intelligenza umana e artificiale'. Benedetto Demaio condurrà i suoi ospiti alla creazione di un'opera rappresentante l'identità dei Digital Design Days 2019. Intelligenza umana e artificiale si fondono in unico risultato artistico fatto di luci, ombre, dialogo e sinergia.

I Digital Design Days sono un appuntamento utile, non solo per chi vuole formarsi e aggiornarsi professionalmente, ma anche per chi ambisce a nuove connessioni professionali: sono infatti in programma diversi momenti di networking tra professionisti del digital design e i brand più innovativi, a caccia di talenti internazionali. Il più atteso è la Networking Night, in programma venerdì 11 ottobre, in cui sarà possibile entrare in contatto con molti dei leader della scena internazionale del design in un ambiente informale e rilassato. La serata proporrà DJ set e visuals a cura di MONOGRID, oltre alla coinvolgente performance artistica di Claudia Sahuquillo.

Giovedì 10 ottobre

Le porte dei Digital Design Days si apriranno giovedì alle 11.30 e subito, dalle prime ore, si entrerà nel vivo con i talk di Jose Gorbea - Graphics Head of Brand & Agencies, HP, il quale spiegherà come HP Graphics sta umanizzando la tecnologia di stampa digitale, di Franz Fischnaller, che parlerà del Progetto LSI, un'applicazione di realtà virtuale che combina narrativa digitale sperimentale e narrazione virtuale con tecnologie immersive, strumenti e tecniche multimediali, che ha come oggetto l’'Ultima Cena' di Leonardo da Vinci. Peter Smart - Global Head Product Design di Fantasy presenterà alcuni dei lanci di prodotto più riusciti dell’agenzia, che in questi anni ha lavorato con aziende del calibro di Netflix, Ford, Huawei, Mitsubishi, LG, Samsung, e molte altre.

Ospite d’eccezione della giornata Yvon Jardel, Head of Animation, Rodeo FX che rivelerà i processi creativi e tecnici che hanno dato vita alle creature e ai mostri dell'ultima stagione della serie rivoluzionaria, Stranger Things.

Nelle sale workshop Silvia Bormüller, Ambasciatrice Sketch & Designer freelance spiegherà come pianificare, costruire e gestire un Design System utilizzando l’app Sketch, Dot Lung, ideatrice della magica 'dragon formula' per costruire organicamente da zero tribù e comunità globali, spiegherà come hackerare l'algoritmo di Instagram applicando la 'dragon formula' per la crescita organica e la costruzione di una comunità.

Venerdì 11 ottobre

Tra gli ospiti di venerdì 11 ci sarà Gerfried Stocker- direttore artistico di Ars Electronica. Dal 1995-96, è a capo del team di artisti e tecnici che hanno sviluppato le nuove strategie espositive del Centro Ars Electronica e creato il dipartimento di ricerca e sviluppo interno, l'Ars Electronica FutureLab. Grande attesa anche per Michael Gough - VP Product Design, Uber. Il suo intervento si concentrerà soprattutto nello spiegare come alcune scelte grafiche siano in grado di generare conseguenze nel mondo reale e nel far capire che, alla base dei modelli di progettazione del suo team ci siano sempre le persone. Nel pomeriggio si parlerà di arte e tecnologia, con un focus sulle opere di Sougwen Chung: una combinazione di disegno a mano libera e di utilizzo di robots, in cui viene mostrata la bellezza dell’imperfezione e la possibilità di una collaborazione tra i due mondi. Keri Elmsly, Chief Creative Officer di Second Story invece concluderà il programma della giornata con un intervento sul ruolo delle emozioni nella creazione pratica.

I workshop di venerdì mattina saranno a cura di Richard Moore, Founder di Entrepreneur Business Live, il quale spiegherà come costruire il proprio brand attraverso i  contenuti pubblicati su LinkedIn e di Charles Downman, Concept & Digital Matte Painter Artist di Moving Picture Company che insegnerà come disegnare e fotografare efficacemente un concetto, utilizzando strumenti sia 2D che 3D per poi utilizzare e integrare queste risorse per creare immagini in grado di raccontare storie sbalorditive. Nel pomeriggio Erez Naveh, Product Manager in Facebook, si focalizzerà sul ruolo del Product Manager e su come realizzare un ottimo lancio di prodotto sul mercato. 'Too smart to fail' è il titolo del seminario di Alessia Tosini, Service Designer di Assist Digital, che vuole essere una occasione per introdurre l’approccio 'user thinking' e la sua fluida integrazione nei processi di business design. Marcelo Baldin Compositore musicale e designer del suono in Combustion rivelerà il suo approccio insolito alla composizione musicale e alla creazione di elementi di sound design per motion graphics, animazioni e film.

Venerdì, inoltre, alle 14.00 si parlerà di futuro del Retail e dell’e-commerce con i più importanti attori mondiali sul tema. Tra gli ospiti Keri Elmsly, Chief Creative Officer at Second Story, Giuseppe Stigliano, Chief Executive Officer at Wunderman Thompson, Dirk Pinamonti, Head of e-commerce at Nexi Payments, Bartek Rozbichi, XR Director SYZYGY Extended Realities.

Sabato 12 ottobre

Sabato mattina, tra gli speaker più attesi ci saranno Abbot Miller, partner di Pentagram, il più grande studio di design indipendente al mondo. Lo studio si occupa di grafica, architettura e interni, prodotti e packaging, mostre e installazioni, siti web ed esperienze digitali, Liva Grinberga, Design Lead di MediaMonks che svelerà alcuni dei suoi trucchi per realizzare un prodotto di design d’eccellenza e Polina Zakh direttrice creativa dello Studio Sila Sveta. Tra i progetti più importanti annovera la creazione dei visual di Drake per il suo Scorpion tour e una collaborazione con Ian Schrager per Edition Hotel che ha reinventato un modo di fare arte tra i billboard di times Square.

Alle 16.30 l’appuntamento è con Rasmus Wangelin, Global Design Director di Spotify. Originario della Svezia, e allievo della prestigiosa Hyper-Island, Rasmus è un fervente sostenitore di un approccio pratico alle cose ed è solito lavorare simultaneamente a progetti e clienti diversi dirigendoli con una leadership innata.

I workshop della giornata saranno a cura di Antonio Grillo UX and Service Design Director di Digital Entity, design studio di NTT DATA e docente di Inclusive Design al Politecnico di Milano. Il suo workshop esplorerà le 3 diverse dimensioni che sono le pietre miliari verso la progettazione di una soluzione inclusiva, libera da pregiudizi. Il workshop di Franz Fischnaller, Professore all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino è progettato per fornire opportunità di apprendimento avanzate, conoscenze e know-how nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di progetti nel campo dei media digitali e delle industrie creative applicate al mercato digitale.

Sabato 12 ottobre, dalle 18 si terrà, inoltre la cerimonia di consegna dei Digital Design Award, il premio annuale dedicato alla creatività e alla comunicazione digitale italiana. Durante il pomeriggio saranno annunciati i vincitori dell’ ambita statuetta DDDOT, selezionati da una giuria composta da professionisti e leader nazionali ed internazionali del settore.