Evento sportivo

Rossoevolution porta Jeep in Montenegro per un incentive fuori dalle solite rotte

I partecipanti hanno potuto mettersi alla prova con le auto della casa statunitense in percorsi off-road e hanno potuto apprezzare la città fortificata di Cattaro, patrimonio dell’Unesco, sfidandosi in un team building a tema 'spy game', culminato nella cena di gala che si è svolta nella cornice di Porto Montenegro.

Cento ospiti di 13 nazionalità e 16 mercati differenti per un back-to-back di due settimane in Montenegro: l’ultimo capitolo di un contest annuale destinato a premiare i migliori dealer Jeep per i risultati raggiunti. Per il secondo anno consecutivo, il premio è stato studiato, organizzato e gestito da Rossoevolution scegliendo nuovamente una meta insolita, dopo l’esperienza della Transilvania del 2017.

I partecipanti hanno potuto godere dei servizi di lusso per i quali il 'piccolo' Montenegro sta diventando famoso, ma anche apprezzare scenari da favola e mettersi alla prova in percorsi off-road particolarmente difficili, studiati in forma di vero e proprio 'raid'. Alla guida dei veicoli Jeep, gli ospiti hanno attraversato ogni sorta di terreno. 

Quando non impegnati alla guida, gli ospiti hanno potuto apprezzare la città fortificata di Cattaro, patrimonio dell’Unesco, e si sono sfidati in un team building a tema 'spy game', culminato nella cena di gala che si è svolta nella cornice di Porto Montenegro.   

"Uno dei nostri principali obbiettivi è stupire sempre” - dichiara Giulia Del Popolo, Events&Communication Specialist di AWE Events - divisione Eventi di Rossoevolution. “Era difficile superare l’originalità del viaggio in Transilvania ma, grazie ad una costante ricerca di nuove soluzioni,  possiamo dire di esserci riusciti”.

 

CREDITS:

Giulia Del Popolo: accounting, project management

Alice Garbarino: operations

Claudio Sattin: off road consultant

Marta La Rosa: planning

Giuseppe Frazzetta, Alessio Mastrangelo: graphic design

Angela Gilli: head of events & communication