Rivista e20

e20 n.105. ANTEPRIMA. Muti (FeelRouge): “Bea 2021, claim pop e ibridazione”

Stiamo vivendo in un momento di transizione: gli eventi si sono evoluti, grazie anche a una ‘contaminazione’ digitale e le agenzie sono chiamate a essere sempre più multitasking e ad attrezzarsi per rispondere a strategie di comunicazione integrata in cui l’evento può esprimere la propria efficacia solo se supportato da piani di amplificazione del contenuto. In linea con questo scenario il claim del Bea Italia e del Bea World 2021, ‘Welcome to the New Stage’, definisce un panorama in cui gli eventi hanno cambiato pelle, diventando, anche quelli più tradizionali, sempre più ibridi. L’edizione 2021 dei due Festival sarà l’occasione per vedere le nuove regole, strutture e competenze emerse nell’ultimo anno, celebrare la creatività e le innovazioni che stanno ridisegnando il panorama e creare nuove opportunità di business. A ideare il nuovo claim è stata FeelRouge, business unit Events e Brand Experiences di Balich Wonder Studio, che, avendo vinto entrambi i massimi premi delle manifestazioni dello scorso anno con il memorabile evento Maserati, si occuperà della prossima organizzazione e della produzione di questa edizione. Una anteprima viene dalle parole del direttore creativo di FeelRouge Simona Muti, intervistata da AdvExpress.Tv. La professionista ha innanzitutto ricordato come la pandemia abbia creato un cambiamento profondo nella industry degli eventi, e in alcuni casi si siano dovute ricostruire le basi stesse del lavoro rispetto alle consuetudini pre crisi Covid-19.

Cosa ci porteremo nel futuro dunque secondo il direttore creativo? “Sicuramente ‘lo stage’ è oggi inteso con un livello più evoluto, allargato (ibrido, ndr), e nella ripartenza questa visione, anche di concetto, del ‘palco’ verrà mantenuta sfruttando tutte le nuove esperienze e competenze acquisite durante gli eventi svoltisi con le limitazioni del lockdown”, ha risposto Simona Muti. Le agenzie sono in fermento lavorativo, molto impegnate su fronti diversi e variegati. Un segnale positivo, sottolineato dall’entusiasmo presente nell’ambiente per le nuove possibilità espressive che si sono sviluppate in tutte le singole realtà coinvolte nella concezione e realizzazione delle manifestazioni.

A riguardo, Muti ha confermato come anche in FeelRouge stiano studiando dinamiche live in relazione con tutta l’ibridazione attuale sviluppata in questi ultimi due duri anni, ma utilissimi dal punto di vista della concezione di nuove idee. La ormai consolidata forma brida permette anche di ampliare l’audience, prospettando quasi, nella nuova normalità, la possibilità di sperimentare una modalità inedita, per certi aspetti vicino alla dimensione televisiva, con una parte della audience collegata in remoto e una fisica in loco; dinamica che determina un necessario rinnovamento nel modo di approcciare l’evento. La professionista ha dato una prima, moderata, anticipazione su come saranno i prossimi Bea: “Le persone che faranno parte della live experience, la cerimonia di premiazione, saranno anche protagoniste dell’evento”.

Per le prossime edizioni è stata abolita la distinzione nelle categorie tra digitale e fisico, con una speciale sezione dedicata ai ‘physical event’, per premiare la manifestazione che ha meglio contribuito al ritorno della fisicità, dove la componente digitale avrà un peso valutativo superiore rispetto all’epoca pre-pandemia. I contenuti del festival sono in fase di elaborazione. È certo che la messa in pratica, creativa e scenica, sfrutterà tutte le competenze e maestranze che potranno dare un importante contributo alla resa eccezionale dell’evento. Salvo scongiurabili complicazioni dovute alla pandemia, il Bea Italia si terrà in presenza (giuria e agenzie presentatrici) per quanto riguarda le live presentation (mentre il pubblico assisterà da remoto); la premiazione sarà, invece, totalmente in presenza col pubblico che potrà finalmente applaudire dal vivo i progetti vincitori. In questo modo verrà rispettato il carattere distintivo del Festival, riconosciuto dagli attori del mercato come occasione di esclusivo incontro tra gli addetti del settore per creare nuove relazioni e scambi esperienziali.

Il Bea World, invece, sarà interamente in digitale anche perché non è ancora chiaro quello che sarà lo scenario internazionale in termini di gestione della pandemia e di misure anti-covid. Simona Muti ha concluso rimarcando come l’aspetto visivo delle grafiche dedicate cerca di tradurre la volontà del volere ‘urlare’ la ripartenza, come se ci fosse un’amplificazione dello stage, scegliendo quindi di sfruttare una ridondanza visiva del claim in chiave molto ‘pop’. Una scelta che vuole escludere categoricamente l’autoreferenzialità, che punta a un pubblico giovane, dal quale “noi dell’agenzia traiamo spunti e suggestioni, frequentando con costanza le estetiche neonate, perché vogliamo lanciare un messaggio di positività totale catturando l’attenzione di tutti”.


LE NOVITÀ

  • Format ibrido per il BEA Italia e all digital per il BEA World Festival.
  • Nuove Categorie: sia per il Bea Italia sia per il Bea World, in quest’anno di ‘lockdown’ per gli eventi, è stata introdotta una categoria cumulativa per i ‘nuovi’ eventi fisici che si terranno presumibilmente dal 1° luglio 2021 in poi: ‘The New Physical Event’. Sono state, inoltre, introdotte categorie rispondenti all’attuale scenario di mercato: ‘Installazione creativa, ‘Integrated Live Project’,‘Digital Transformation’.
  • È stato introdotto il capitolo Best Partners Awards, per premiare, attraverso le categorie Location, Catering, Digital Platform Events, e Servizi per eventi, le società che hanno saputo introdurre aspetti di innovazione per adeguarsi al cambiamento.
  • Nuova casa digitale Bea Italia, con una veste grafica che porta la firma creativa di BigFive.

INFO UTILI
Bea Italia
Eleggibilità e iscrizioni: 1° ottobre 2020 - 18 ottobre 2021
Evento: 29 novembre - 2 dicembre 2021 (Festival); 2 dicembre (cerimonia premiazione).
www.besteventawards.it

Bea World
Eleggibilità e iscrizioni: 1° novembre 2020 - 5 novembre 2021
Evento: 14 - 17 dicembre 2021 (Festival); 17 dicembre 2021 (cerimonia premiazione).
www.beaworldfestival.com
 

a cura della redazione
 

Rivista e20 n.105 Mag-Giu-Lug 2021
Leggi l'articolo completo in formato digitale: