Mercato

A-tono inaugura nuova sede a Napoli, all'insegna della condivisione delle idee e degli spazi fisici

Mentre aziende e agenzie di ogni ordine e grado riducono gli spazi, incentivano il lavoro da remoto, una delle realtà digitalmente più innovative mantiene le sedi fisiche, le ingrandisce e addirittura ne apre di nuove

“Smartworking since 2001” – dichiara Orazio Granato, CEO di A- Tono – “Con tre sedi al nord, al centro e al sud siamo da sempre abituati a lavorare in team interdisciplinari a distanza, con grande elasticità e rispetto delle esigenze dei collaboratori e dei clienti. Ma abbiamo sempre tenuto in massima considerazione anche la chimica che si crea quando si condividono, oltre che le idee, anche gli spazi fisici”.

Per questo si sta ultimando il raddoppio della sede di Milano e si è aperto un nuovo ufficio a Napoli; La nuova sede è il centro di competenza di A-Tono Payment Institute per le tecnologie di issuing e acquiring nel mondo dei pagamenti digitali da effettuare con carte di credito. Un tassello fondamentale nell’ecosistema DropPay, del quale fanno già parte i brand DropTicket, la rete retail DropPoint, i terminali SmartPos DropPos e presto DropCard.

È situata in uno snodo nevralgico, nella Torre Alta in via Novara 10: praticamente all’interno della stazione Centrale di Napoli, quindi raggiungibile comodamente sia, ovviamente, in treno che con navetta dall’aereoporto.

I pagamenti cashless hanno avuto un’impennata incredibile nel 2020, accelerando uno sviluppo che tutti si auguravano, ma non immaginavano sarebbe avvenuto al ritmo attuale. Ci stiamo affacciando a un nuovo mondo, in termini di gestione dei pagamenti: più veloce, trasparente, controllabile e sicuro.

Dove A-Tono si prepara a esserne protagonista.