Mercato

Ammagamma raddoppia i ricavi nel 2021 (fatturato di 6,4 milioni di euro), e annuncia l'ingresso di 20 nuovi professionisti

La struttura, che conta oggi un organico di 63 persone, ha introdotto due nuove soluzioni di IA, Anagram e Aware. Tra le novità annunciate, anche un progetto editoriale innovativo che risponde a un’importante sfida culturale: Il Bestiario di intelligenza artificiale. Nel corso del 2021, l'azienda ha acquisito 36 nuovi clienti e stretto 4 nuove importanti partnership, rispettivamente con Clementoni, Eni, Kerakoll e Illimity.

Nel corso di un evento stampa che si è tenuto in data odierna, 28 gennaio, Ammagamma, realtà dell'AI, ha presentato alcune importanti novità per il nuovo anno e ripercorso le tappe fondamentali del 2021.

L’azienda ha chiuso il 2021 raddoppiando i ricavi, che hanno raggiunto la cifra di 6,4 milioni di Euro, potenziato la propria struttura, che conta oggi un organico di 63 persone, e introdotto due nuove soluzioni di IA, Anagram e Aware. Tra le novità annunciate, anche un progetto editoriale innovativo che risponde a un’importante sfida culturale: Il Bestiario di intelligenza artificiale.

Ammagamma è impegnata nella promozione di attività educative e di iniziative culturali in materia di IA, con molteplici collaborazioni con diverse scuole in Italia e i nuovi progetti educativi in corso, come il più recente progetto realizzato insieme a UNICEF, volto a sensibilizzare gli studenti e le studentesse su tematiche  a sfondo sociale, come ha raccontato Sarah Martelli di UNICEF Europe and Central Asia Regional Office (ECARO).

“Ammagamma oggi è una realtà di riferimento dell’intelligenza artificiale in Italia, che punta a definire nuovi approcci all’innovazione, investendo in cultura e in attività educative per le scuole, le imprese e l’intera società”, ha dichiarato Fabio Ferrari, fondatore e presidente di Ammagamma. “Attraverso progetti concreti vogliamo generare valore economico e sociale guardando al futuro, in un settore di grande rilevanza per la crescita del nostro Paese”.  

Il Bestiario di intelligenza artificiale, pubblicato da Franco Cosimo Panini Editore, ha l’obiettivo di raccontare l’IA in maniera tangibile e accessibile a tutti, mediante le storie illustrate di otto creature fantastiche che rappresentano otto differenti tecnologie dell'IA.

Come ha spiegato Francesca Fiocchi, Art & design manager di Ammagamma, al tempo dei bestiari medievali, Ammagamma ha scelto di utilizzare creature inventate per descrivere in maniera semplificata il mondo astratto e complesso dell’IA. Il Bestiario è una lettura per tutti, bambini e adulti, senza limiti di età, ed è espressione del lavoro e del contributo di tutto il team dell’azienda. Il libro è in distribuzione su Amazon e sui canali di Franco Cosimo Panini Editore, come ha dichiarato lo stesso Luca Panini, il quale ha anche annunciato che dal 1° febbraio sarà presente in tutte le librerie d’Italia.

Per il nuovo anno, Ammagamma ha annunciato un ampliamento del personale: la società prevede infatti di assumere 20 nuovi professionisti nelle aree data science e data architecture & visualization. Proseguendo nel solco già tracciato nel 2021, la società lavorerà allo sviluppo di nuove soluzioni di IA, che affiancheranno  le due già introdotte:  Anagram, l’ottimizzatore della pianificazione produttiva, e Aware, la piattaforma per la gestione predittiva del magazzino. Entrambe fruibili in modalità Web App, le due soluzioni sfruttano le potenzialità dell’IA per supportare l’operatività e i processi decisionali del personale, attraverso la gestione in tempo reale dei flussi di dati e dei processi aziendali.

Nel corso del 2021, Ammagamma ha acquisito 36 nuovi clienti e stretto 4 nuove importanti partnership, rispettivamente con Clementoni, Eni, Kerakoll e Illimity. La società ha inoltre implementato importanti progetti di applicazione dell’IA in aziende quali Camst, Cirfood, Colombini, Hera Group, Tea, e in PMI come l’azienda manifattureria Tosti.