Mercato

Lancio ufficiale per Burson con nuova brand identity e metodologia per ridefinire il ruolo della reputazione come vantaggio competitivo per i clienti

Il player globale della comunicazione nato dalla fusione di Hill & Knowlton e BCW crea valore attraverso il governo della reputazione come fattore abilitante di innovazione, crescita e leadership. Debuttano la nuova visual identity, la value proposition e nuove soluzioni per aiutare i clienti a valutare e gestire in modo proattivo il “capitale reputazionale” in quattro ambiti: comportamenti delle organizzazioni, comunicazione, narrazioni modellate sui pubblici e convinzioni degli stakeholder.

È stata lanciata oggi Burson, player globale della comunicazione capace di creare valore attraverso il governo della reputazione come fattore  abilitante di innovazione, crescita e leadership.  La company è il frutto della fusione tra Hill & Knowlton e BCW. La brand identity, le nuove soluzioni per i clienti  e l’offerta formativa per i talenti presentate oggi illustrano l’expertise di Burson nell’offerta di soluzioni creative ed efficaci a difesa del capitale reputazionale. 

“Le aziende e le organizzazioni operano in uno scenario di complessità e incertezza costanti,  in un periodo contraddistinto da rapidi progressi tecnologici, volatilità economica, fenomeni  sempre più importanti di attivismo e instabilità sociali e geopolitiche”, ha dichiarato Corey duBrowa (nella foto), Global CEO di Burson. “Una reputazione consolidata, fondata su un impegno reale  e concreto, comunicato con chiarezza e creatività, condivisa come valore con tutti gli  stakeholder, consentirà ai clienti di rafforzare il proprio successo in uno scenario di tale complessità. La reputazione è l’asset più prezioso di un’azienda per migliorare la propria  percezione e la propria performance, costituire fattore di preferenza per i clienti, accrescere  il proprio valore e il ritorno.” 

Burson ha lanciato la nuova visual identity e la value proposition su tutti i propri canali globali con un approccio innovativo che reinventa le regole per la costruzione e la difesa della  reputazione in un contesto contemporaneo in continua evoluzione. Per dare concretezza a  questo nuovo posizionamento, Burson ha presentato una serie di prodotti e programmi che  consentiranno ai propri professionisti di vincere le sfide che i clienti dei diversi settori e  mercati si trovano ad affrontare. La nuova identità visiva, ispirata alla capacità della luce di  rivelare nuove opportunità e far nascere intuizioni, rafforza l’impegno dell’azienda nell’offrire  ai clienti un mix di solido approccio consulenziale e forte creatività.  

Innovazione costante 

Burson presenta una nuova metodologia per aiutare i clienti a valutare e gestire in modo proattivo il “capitale reputazionale” in quattro ambiti: comportamenti delle organizzazioni, comunicazione, narrazioni modellate sui pubblici e convinzioni degli stakeholder. Alla base di questo approccio c’è il Burson Innovation Portfolio, un insieme di strumenti basati sull’AI che, abbinati all’intelligenza umana, consentono analisi più accurate e veloci, una segmentazione precisa delle audience e una creatività coerente con i differenti contesti culturali. Queste  soluzioni - che costituiscono il cuore del PR Studio di WPP Open, il sistema operativo di marketing basato sull’intelligenza artificiale di WPP - si articolano in cinque suite che soddisfano una vasta gamma di esigenze dei clienti:

  • The Sonar Suite, anticipa e valuta il rischio grazie ad attività di intelligence sulla  narrazione social; 
  • The Decipher Suite, predice l’impatto di comunicazioni proattive e reattive; l’impatto  di argomenti e temi a livello globale e locale; trend culturali emergenti; 
  • The Creators’ Suite, crea contenuti in scala per audience specifiche, identificando sia  domanda e offerta di contenuti e informazioni online, sia gli spazi narrativi non coperti  da altri player; 
  • The Specialists’ Suite, allena i tools AI di Burson su specifici settori e comparti; 
  • The Fount Suite, grazie a una visione aggregata dei dati lungo tutto il ciclo di vita di  una campagna, misura e ottimizza la performance.  

“In un contesto complesso come quello odierno, i leader aziendali sono chiamati a  trasformare i rischi in opportunità per innovare e creare valore”, ha dichiarato AnnaMaria DeSalva (nella foto), Global Chairman di Burson. “Il Burson Innovation Portfolio, che si basa sulle  competenze tecnologiche delle agenzie del nostro Gruppo e di WPP, riflette il nostro impegno a combinare intelligenza artificiale e umana, per supportare i clienti nelle loro sfide laddove il rischio intercetta la creatività e innovazione. Molte aziende leader stanno già usufruendo di queste nostre soluzioni per rafforzare e proteggere la propria reputazione in situazioni di  grande complessità. Il nostro impegno mira a fare di Burson un motore di crescita per i nostri  clienti e per i nostri professionisti e per contribuire al percorso di trasformazione che il mondo  sta compiendo.” 

Esperti a livello globale  

Questa metodologia proprietaria per la gestione della reputazione sarà utilizzata in tutto il Burson Group, composto da agenzie internazionali attive nei principali settori e collegate al  brand principale Burson, che offre tutti i servizi. Le agenzie sono: 

  • Axicom, agenzia di comunicazione earned first per brand del settore tech o con una forte connessione alla tecnologia; 
  • Burson Buchanan, il nuovo brand di Buchanan Communications, agenzia di  consulenza in comunicazione finanziaria e capital markets; 
  • GCI Health, agenzia di comunicazione globale per il mondo healthcare; 
  • Hill & Knowlton, agenzia globale riconosciuta sul mercato quale partner privilegiato per la trasformazione di aziende e brand, che offre consulenza strategica di  comunicazione, marketing e corporate affairs. 

“Un potente elemento differenziante del Burson Group è il gran numero di colleghi che, in  precedenza, hanno ricoperto il ruolo di direttori della comunicazione e di consulenti senior, e  che hanno una lunga esperienza nella gestione delle stesse issue e opportunità che i nostri clienti affrontano ogni giorno”, ha dichiarato duBrowa. "AnnaMaria e io abbiamo entrambi avuto lunghe carriere in azienda e conosciamo l’enorme valore che questo può portare ai nostri clienti. Il nostro team di consulenti di grande seniority, grazie alla disponibilità di tecnologie AI d’avanguardia e all’accesso a grandi risorse creative, non ha rivali sul mercato”

Formazione continua 

Burson ha annunciato, inoltre, la sua nuova learning academy, focalizzata sullo sviluppo delle skill manageriali e delle competenze necessarie alla gestione dei clienti, affinché i team siano preparati adeguatamente per offrire consulenza di alto livello ai clienti attuali e futuri, garantendo un approccio “one Burson”, coerente a livello globale. 

“Le persone che hanno lavorato, lavorano e lavoreranno per Burson si distinguono per gli alti standard professionali e la volontà di continuare a crescere, senza abbandonare mai la curiosità”, ha notato duBrowa. “Siamo lieti di poter annunciare la Burson Academy per la  prossima generazione di leader dell’agenzia e di continuare questa importante tradizione a  supporto dello sviluppo professionale delle nostre persone.” 

La Burson Academy offre formazione in quattro aree principali: Leadership, per percorsi di carriera e crescita manageriale; Client Excellence, per consolidare il proprio profilo  consulenziale nella gestione dei clienti; Craft per la gestione della reputazione, con focus su scrittura, media relations, issue management e creatività; AI/Innovation, per lo sviluppo di  competenze in data & analytics, AI, Burson Innovation Portfolio e nuove metodologie di lavoro.