Mercato

Coop Italia cambia agenzia di comunicazione e punta su I’m not a robot di Giovanni Porro

L’insegna della grande distribuzione conclude la collaborazione con Havas Milan, agenzia da cui il direttore creativo era uscito a inizio 2020. La partnership, già avviata, sfocerà in prime proposte creative a partire da inizio estate. Pianificazione di PHD.

Coop che ha deciso di affidare la propria strategia di comunicazione a un nuovo partner, I’m not a robot, la nuova agenzia diretta creativamente da Giovanni Porro e coordinata da Alessandra Schwitter. Si conclude quindi la collaborazione con Havas Milan, l’agenzia da cui Porro era uscito da inizio 2020. 

Parlare a consumatori che stanno cambiando e riaffermare i valori che fanno parte del proprio essere cooperativa come il rispetto per le persone, gli animali, il pianeta. Sostanziare con nuove azioni un claim di successo lanciato meno di due anni fa “una buona spesa può cambiare il mondo”. Parte da questa considerazione la scelta di Coop di assegnare la creatività a I’m not a robot : "un modello di agenzia evoluta con una struttura più leggera e sostenibile, in questo senso rispondente alle nuove esigenze imposte dalla

pandemia, ma al tempo stesso capace di intercettare una rete di risorse e talenti italiani e
internazionali costruita in oltre trent’anni di esperienza nel settore" si legge nella nota stampa. 

La collaborazione, già avviata, sfocerà in prime proposte creative a partire da inizio estate. La pianificazione è a cura di PHD.
“Crediamo di aver trovato con Giovanni Porro e la sua agenzia una sintonia nel raccontare la nostra identità e nell’avvicinarsi così facendo a soci e consumatori sempre più consapevoli –spiega Maura Latini, amministratrice delegata Coop Italia- Rappresenteremo con I’m not a robot ciò che facciamo ogni giorno, le scelte sul cibo, gli assortimenti, i punti vendita, la valorizzazione dei territori.  Apriamo una nuova stagione e nel farlo ringraziamo Havas con cui abbiamo condiviso un pezzo del nostro cammino”.