Mercato

Geo Ceccarelli entra in Marimo con il ruolo di Chief Information Officer

Avrà il compito di integrare tools e piattaforme tecnologiche legate ai dati, all'intelligenza artificiale generativa e alla UX nei processi di lavoro.

In un mondo sempre più phygital orientato all'omnicanalità, Marimo ha deciso di allargare la sua visione del design portando a bordo una figura in grado di offrire competenze significative sulla user experience.

Geo Ceccarelli ha cominciato il suo percorso in Agenzia come Art Director, ha lavorato in McCann Erickson, Conquest Materia, Leo Burnett e TBWA, di cui è stato Executive Creative Director e General Manager prima di dedicarsi al mondo MarTech.

Recentemente ha pubblicato il libro “Marketising (Forward to the Past)”, in cui racconta le tematiche legate alla trasformazione digitale e che impatto hanno sulla creatività.

Tra i principali clienti con cui ha lavorato figurano: Adidas, McDonald’s, PlayStation, ENI, BNL, CDP, Findomestic, Mastercard Advisor, Fox Channel, Disney+, Nissan, Mercedes-Benz, Maserati, Dyson, BAT, Enel, Wind, Blu Mobile, Trenitalia, NTV, Poste Italiane e Coop.

Negli ultimi due anni si è dedicato alle tecnologie immersive legate al marketing esperienziale, e ha sviluppato progetti per BVLGARI, Ania, Pulsee Luce&Gas e Grandi Stazioni Retail.

Ha ricevuto riconoscimenti nei principali Festival di comunicazione, tra cui Cannes Lions, New York Festival, Effie Award, ADCI.

«Sono contento di poter mettere la mia esperienza e le mie competenze a disposizione di una squadra di talenti votati all'eccellenza. Il posizionamento di Marimo è uno tra i più contemporanei sul mercato di oggi e si basa sulla capacità di disegnare o ridisegnare i brand per renderli rilevanti» - commenta Geo Ceccarelli. «Ritrovo Paola e Giovanna con le quali ho già avuto il piacere di lavorare in passato e con le quali condivido la stessa visione su cosa vuol dire essere agenzia oggi.

E ritrovo Anna Di Cintio alla direzione creativa, un vero e proprio talento devoto alla creatività». «Una crescita organica è una crescita per affinità culturali e coincidenza di obiettivi. L’ingresso di Geo è un salto di qualità entusiasmante per espandere l’ambito di azione della nostra creatività. La sua capacità di studiare e affrontare i nuovi contesti è già trasformativa, ci consente di supportare i bellissimi brand che si affidano a noi esplodendone il potenziale con la velocità e l’energia richieste dallo scenario attuale» - commenta Paola Manfroni, Chief Creative Officer di Marimo.

Con questo ingresso, Marimo continua ad affermare il suo posizionamento di Brandlife Designer, in grado di accompagnare i Brand nel loro percorso identitario in una logica omnichannel e omniagency. Questo approccio è già praticato per alcuni brand del portafoglio clienti dell'agenzia, come Voiello e GranCereale e con una nuova acquisizione che verrà comunicata a breve.