Mercato

Il Consorzio del Prosciutto di Parma conferma KIWI per l’ideazione e la gestione del piano di comunicazione 2024

La unit del Gruppo Uniting, nuovamente partner consulenziale e strategico a 360° dello storico marchio, firma la campagna di comunicazione integrata che si svilupperà durante tutto l’anno, beneficiando anche del coinvolgimento delle unit ALL Communication e FLU, rispettivamente per le attivazioni territoriali e le attività verticali di influence marketing Fil rouge del progetto, il nuovo concept “Prosciutto di Parma. Sempre un incontro eccellente.”

Si conferma per il terzo anno consecutivo la collaborazione tra il Consorzio del Prosciutto di Parma e Uniting Group, nuovamente scelto per l’ideazione e la gestione del piano di comunicazione annuale dello storico brand.

In prima linea sul progetto in qualità di partner consulenziale e strategico a 360° è la unit KIWI, che firma la campagna integrata pensata per svilupparsi durante tutto il 2024, anche grazie al coinvolgimento delle unit ALL Communication e FLU, rispettivamente per le attivazioni territoriali e le attività verticali di influence marketing.

La sfida, oltre al consolidamento dei valori di naturalità e autenticità del prodotto, era di tornare a ingaggiare in modo importante il target “tradizionale” del Consorzio, proseguendo, al contempo, l’attività di comunicazione rivolta alle generazioni più giovani.

Per farlo KIWI è partita da un’analisi dettagliata dell’audience, individuando un nuovo concept coerente con la narrazione realizzata durante questi anni di collaborazione: “Prosciutto di Parma. Sempre un incontro eccellente.”

Con il contributo di Freshhh, altra unit del Gruppo Uniting, è in capo a KIWI tutta l’ideazione e la realizzazione dei materiali necessari per l’amplificazione del concept (foto, spot, video strategy), oltre alla gestione dei canali social del Consorzio del Prosciutto di Parma e alla strategia media: pianificazione, negoziazione e acquisto degli spazi pubblicitari per la diffusione della campagna.

“Co-creando il nuovo piano di comunicazione insieme al Consorzio, ci siamo resi conto che nei loro valori la parola ‘incontro’ è davvero centrale. Prosciutto di Parma nasce infatti dall’incontro tra ingredienti naturali, un territorio straordinario, antichi sapori e grandi passioni. È questo connubio che dà vita al suo sapore unico e alla sua dolcezza – afferma Serena Cirini, Creative Director di Freshhh, Part of Uniting Group – Allo stesso modo a tavola, intorno a un piatto di Prosciutto di Parma avvengono incontri conviviali sempre autentici, semplici e sinceri. Parliamo insomma di un marchio che ha nella sua natura quella di essere un esploratore di eccellenze. Non una guida, ma un compagno fidato che ti accompagna nella ricerca del gusto, tra abbinamenti tradizionali dal tocco contemporaneo”

Numerosi i touchpoint attivati per il progetto: uno spot video, che verrà amplificato su connected tv, digital e social; tre differenti soggetti radio, che raccontano i valori del marchio e consigli sull’abbinamento con Prosciutto di Parma; una campagna di amplificazione attraverso le pagine social del brand (Meta, TikTok e YouTube); una video strategy, che racconterà Prosciutto di Parma come esploratore delle eccellenze dell’aperitivo italiano; una serie di attivazioni territoriali, con due progetti di city domination e la nuovissima partnership con il FAI.

“Anche nel 2024 rinnoviamo la nostra partnership con Uniting Group, con cui, nel corso degli anni, abbiamo sviluppato una comunicazione diversificata, capace di esprimere con efficacia e creatività i valori del nostro prodotto. Due sono i tratti distintivi su cui abbiamo deciso di focalizzare quest’anno il nostro racconto: la naturalità di Prosciutto di Parma – evidenziata dal claim “Naturale in ogni fetta” utilizzato nelle nostre creatività - e la sua versatilità. Da qui siamo partiti con KIWI per approfondire il tema dell’incontro, che sarà utilizzato sia per esprimere la convivialità che si genera sempre intorno al nostro prodotto, che per esplorare gli infiniti abbinamenti d’eccellenza che è possibile creare con una fetta di Parma. Il tutto utilizzando una pluralità di canali e linguaggi che ci permettano di raggiungere sia il target tradizionale che le nuove generazioni”, racconta Paolo Tramelli, Marketing Manager del Consorzio del Prosciutto di Parma.