Mercato

Le novità di Top Of The Music FIMI/GfK per il 2024: integrato lo streaming ad-supported e il video streaming. Introdotto l’Economic Weighting Model

Lanciate per la prima volta nel 1995, le classifiche Top of the Music costituiscono l’unico riferimento ufficiale sul mercato italiano e si sono sempre adattate alle evoluzioni tecnologiche e alle mutazioni nei consumi.

Novità in area Top of the Music by FIMI/GfK: è stata presentata oggi la nuova metodologia applicata ai fini di classifiche e certificazioni a partire dalla prima settimana del 2024 nella cornice di Milano Music Week, di cui FIMI è promotore per il settimo anno di seguito.

Lanciate per la prima volta nel 1995, le classifiche Top of the Music costituiscono l’unico riferimento ufficiale sul mercato italiano e si sono sempre adattate alle evoluzioni tecnologiche e alle mutazioni nei consumi: il 2024 segnerà una grande svolta nell’area streaming perché, dopo qualche anno di interruzione, rientra nel monitoraggio l’audio streaming ad-supported e soprattutto viene introdotto per la prima volta in Italia il formato video streaming.

Tre saranno le classifiche elaborate in base alle informazioni di mercato rilevate dal servizio Point of Sales Tracking di GfK Italia Srl: Top 100 Album & Compilation (comprensiva di: album su supporto fisico (es. CD, Vinili), download digitale, ascolti in audio streaming premium e ad-supported), Top 20 CD, Vinili e Musicassette (che va a sostituire la precedente Top 20 Vinili e che comprende gli album su supporto fisico con il maggior numero di vendite rilevate all’interno dei canali rappresentati) e la Top 100 Singoli (canzoni con il maggior numero di download e con il maggior numero di ascolti in streaming audio e video, premium e ad-supported). 

L’altra novità che verrà applicata a partire dal 2024 è la metodologia utilizzata per l’inserimento degli ascolti in streaming all’interno delle classifiche Top of The Music FIMI/GfK: si tratta dell’Economic Weighting Model, secondo cui il contributo alle chart dello streaming è commisurato al valore economico generato dai due formati di streaming dominanti (“ad-supported” o "free", e streams in abbonamento, "paid" o "premium"), a cui viene assegnato un peso diverso basato sui rispettivi fattori economici. Restano immutate le soglie di vendita valide ai fini delle certificazioni, oltre alle regole per i gruppaggi, i bundle e gli omaggi, gli eventi dal vivo e gli instore.

La nota metodologica 2024 sarà disponibile sul sito FIMI a partire dalla week 01/2024 e andrà a sostituire l’attuale vigente. Per prendere visione dell’archivio delle precedenti note metodologiche è sufficiente consultare il menù a piè di pagina della sezione linkata.