Mercato

Osservatorio sulla reputazione online dei top manager italiani a Marzo: Descalzi, Orcel e Messina sul podio. Tra il nono e l'undicesimo, tre nomi della moda

Brunello Cucinella, Renzo Rosso e Miuccia Prada nella parte alta della classifica. Al quarto posto della classifica stilata da Reputation Manager, l’AD di A2A Renato Mazzoncini e arriva al quinto posto Matteo Del Fante (progetto POLIS. Scende al sesto Giorgio Armani (76.51), seguito da Luigi Ferraris (76.46) e Pier Silvio Berlusconi.

A marzo interessanti movimenti sul podio di Top Manager Reputation (www.topmanagers.it). Conquista la pole position Claudio Descalzi (83.27, nella foto), AD di Eni, che rafforza la sua presenza in Congo e Costa D’Avorio e presenta il piano da 27 miliardi di investimenti al 2027, ribadendo che “la transizione non può vivere di sussidi”. El País lo ha definito “il Cristiano Ronaldo della finanza italiana”: a conquistare l’argento è Andrea Orcel (81.20), che aumenta i bonus e raccoglie il plauso del Presidente del Comitato di Remunerazione della banca, il quale definisce il 2023 “l’anno migliore di sempre” sotto la sua guida. 

Terzo l’AD di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina (79.57), che riceve la laurea ad honorem dall’Università di Padova e finanzia il nuovo centro TOG Carlo De Benedetti per la disabilità infantile. Sale di uno al quarto l’AD di A2A Renato Mazzoncini (76.93) che presenta il piano al 2035 da 22 miliardi. Fa un balzo di quattro e arriva al quinto posto Matteo Del Fante (76.55), grazie ai risultati record del 2023 e al progetto POLIS con Ministero dell’Interno e il Ministero delle Imprese e del Made in Italy per richiedere il passaporto allo sportello postale. Scende al sesto Giorgio Armani (76.51), seguito da Luigi Ferraris (76.46) e Pier Silvio Berlusconi (74.85). 

Dal nono all’undicesimo tre big del fashion: Brunello Cucinelli (71.12), Renzo Rosso (68.90) e Miuccia Prada (67.13), che sale di sette grazie ai numerosi articoli sulla sua vision e i suoi successi. Stabile al dodicesimo Alessandro Benetton (66.99), tredicesimo Urbano Cairo (66.18). Sale di cinque l’AD di Renault Luca de Meo (64.91), seguito da Pietro Labriola (64.78) che scende di due, mentre Cristina Scocchia (63.98) e Francesco Milleri (63.97) confermano le loro posizioni. Al diciottesimo sale di tre Pierroberto Folgiero (63.57), chiudono la top 20 Diego Della Valle (63.22) e Stefano Venier di Snam (62.89). In Top 100 crescite rilevanti di: Diana Bracco (33°,+12), Marcello Cattani (35°,+9), Roberto Cingolani (48°,+12), Maximo Ibarra (49°,+6), Fabrizio Palermo (56°,+8).