Industry

AIM Group International aderisce al protocollo Net Zero Carbon Events

Il documento impegna le organizzazioni a raggiungere l’impatto "zero netto" entro il 2050 e dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2030

AIM Group International, società specializzata in congressi, eventi e comunicazione con oltre 60 anni di esperienza, ha aderito al protocollo Net Zero Carbon Events, un documento congiunto che impegna l’industria degli eventi e dei meeting a raggiungere gli obiettivi stabiliti nell’Accordo di Parigi sul clima.

“Siamo convinti che per garantire un futuro sostenibile, prospero e di lungo termine all’industria degli eventi sia necessario definire nuovi modi di incontrarsi, apprendere e coinvolgere i partecipanti che consentano la tutela e la preservazione del nostro pianeta”, spiega Annalisa PonchiaDirector of Innovation di AIM Group International (nella foto). “In qualità di leader di mercato da oltre 60 anni, AIM Group si impegna a ideare format, tecnologie e soluzioni all’avanguardia ed è orgoglioso di avere siglato la propria adesione all’iniziativa Net Zero Carbon Events, che consideriamo un fattore chiave per il cambiamento del nostro business. Riteniamo che tale cambiamento possa essere raggiunto solo collettivamente, unendo i nostri sforzi, e ci impegniamo a collaborare con i colleghi e professionisti del settore in questa impegnativa, ma cruciale sfida”.

Il protocollo Net Zero Carbon Events è il risultato di una collaborazione globale nel settore degli eventi. Negli ultimi mesi, facilitati dal Joint Meetings Industry Council (JMIC), più di cento soggetti di tutto il settore hanno redatto e finalizzato questo impegno con il supporto del Segretariato dell’UNFCCC (Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici). Il documento è stato presentato al Global Climate Summit COP26 a Glasgow, in Scozia, il 10 novembre. Al momento del lancio, i firmatari erano più di 100, rendendo questa azione collaborativa la più globale e inclusiva nel settore degli eventi per affrontare le sfide del cambiamento climatico.

AIM Group aderisce con convinzione a questa iniziativa, poiché è solo attraverso il continuo lavoro di collaborazione in tutto il settore che si potranno compiere progressi rapidi ed essenziali verso la riduzione delle emissioni di CO2 complessive dell’industria degli eventi.

Firmando il protocollo, AIM Group si impegna a rendere noto, entro la fine del 2023, il percorso definito per raggiungere lo zero netto entro il 2050 e l’obiettivo intermedio, in linea con i parametri stabiliti nell’Accordo di Parigi, per ridurre le emissioni globali di gas serra del 50% entro il 2030.

“AIM Group coinvolgerà tutti i partner e fornitori e collaborerà con i clienti per promuovere il cambiamento lungo l’intera catena del valore. Per monitorare i progressi rispetto agli obiettivi stabiliti, AIM misurerà e monitorerà le proprie emissioni di gas serra applicando le best practice del settore e riferirà sui propri progressi almeno ogni due anni” spiega ancora Annalisa.

L’iniziativa Net Zero Carbon Events riunisce un’ampia gamma di soggetti del settore degli eventi per:

  • Comunicare congiuntamente l’impegno del settore per affrontare il cambiamento climatico e raggiungere lo zero netto entro il 2050.
  • Sviluppare metodologie comuni per misurare le emissioni di gas serra dirette, indirette e della catena di approvvigionamento del settore.
  • Costruire una roadmap per l’intero settore verso lo zero netto entro il 2050 e la riduzione delle emissioni entro il 2030 in linea con l’Accordo di Parigi, fornendo supporto e guida su questioni chiave.
  • Favorire la collaborazione con fornitori e clienti per garantire l’allineamento e approcci comuni.
  • Stabilire meccanismi comuni per comunicare i progressi e condividere le migliori pratiche.

Il prossimo passo dell’iniziativa Net Zero Carbon Events è sviluppare la roadmap che supporterà il raggiungimento degli obiettivi definiti.