Industry

Bea World Festival 2021. I suggerimenti di Brandt Krueger per trasformare presentazioni e meeting online in eventi live ad alto tasso tecnologico

Durante lo speech che lo ha visto protagonista, il “guru” della tecnologia applicata agli eventi si è occupato di mostrare l'importanza di avere un'estetica audio video efficace (e come ottenerla a basso costo) durante le nostre riunioni lavorative, per trasferire al meglio il proprio prodotto-esperienza allo spettatore-cliente, e mostrarci a lui con una qualità professionale in grado di trasmettere anche rispetto verso i propri clienti.

Nel suo intervento durante la giornata dei contenuti del Bea World Festival 2021, Brandt Krueger, Technical Producer, Consultant, and Educator for the Meetings and Events Industry – Event Technology Consulting, si è concentrato su come anche le semplici e quotidiane riunioni e collegamenti via Zoom, o piattaforme similari, siano da considerarsi, agli occhi degli interlocutori-clienti, dei veri e propri eventi live.

Per questo estetica e audio sono fondamentali. Per l'esperto, ogni volta che ci mostriamo in video per lavoro dobbiamo ricercare con semplici accorgimenti e piccolissimi investimenti una qualità professionale, che veicoli al cliente la nostra autorevolezza e capacità lavorativa.

Brandt porta al Bea World la sua esperienza dopo avere aiutato durante la pandemia i suoi clienti a costruire il loro set video per rendere la comunicazione più efficace.   

L'audio, insiste Brandt, è fondamentale “perché se un interlocutore non sente bene si inizia a creare in lui dello stress da ascolto che svilisce la nostra capacità comunicativa”.

Nella lista dei fattori necessari per la buona riuscita, al primo posto la necessità di una connessione internet performante seguita dalla qualità della voce, del video, dalla scelta della luce e dello sfondo, per trasferire al meglio il proprio prodotto-esperienza allo “spettatore”, e mostrarci a lui con una qualità comunicativa elevata, in grado di trasmettere anche rispetto verso i propri clienti.

Il professionista sostiene che per creare qualsiasi evento in streaming una piattaforma vale l'altra: il focus deve essere posto sui contenuti e sull'inventiva dell'utilizzo dello strumento. In merito Brandt Krueger cita l'esempio degli eventi legati al mondo dei gamer, dove gli utenti-spettatori, trascorrono ore intrattenendosi con i temi di loro interesse, vivendo dinamiche di interazione multitasking con un altra frequenza di scambi, e mischiando realtà fisica con quella virtuale.

Questo esempio, secondo Brandt, dimostra che se il target è corretto, la cornice argomentativa di interesse e posta nel giusto contesto, si possono creare eventi di valore dagli ottimi risultati, a prescindere dallo strumento tecnologico utilizzato; e che inoltre queste manifestazioni confermano che non esistono formule temporali vincenti per l'efficacia dell'intrattenimento, bensì contenuti, capacità inventive d'intrattenimento vincenti.

Davide Riva

----------------------------------------------------------------------

CREDITS

Bea World Experience Festival è un’iniziativa di ADC Group, con il Patrocinio del Comune di Milano

Powered by 

FeelRouge - Balich Wonder Studio Business Unit Events and Brand Experiences 

 

Content Partner

Masters in Moderation

Main Partner:

Clonwerk

Digivents

STS Communication 

STS Studio

Technical Partners:

Plesh

Consens IQ

WelKom

Ladydi

Media Partners:

Event Branche

Event Point

Grupo Eventoplus

Kongres

Memomedia

Association Partners:

Acc

Aevea

Cea

Club degli eventi

Idea

Mpi

Haom

Sbe

Ses

Evcom