Industry

Bologna Congress Center torna a una programmazione eventi pre-covid e diventa un centro strategico per riposizionare i brand e fare know-how sharing

Dopo una prolungata chiusura dettata dall’emergenza Covid-19, torna in piena attività il Bologna Congress Center che per il 2022 punta a essere un centro strategico dove riposizionare i brand e fare know-how sharing. A giugno raggiunto l’80% del venduto annuale

Bologna Congress Center,  polo congressuale tra i leader nel settore della meeting industry, torna in piena attività puntando sul “bene relazionale” per essere un centro strategico dove costruire relazioni e diffondere ricchezza prima di tutto culturale e poi economica. 

Riposizionare i brand e fare know-how sharing sono diventati strategici per le aziende e i professionisti, soprattutto nel “post Covid”, e il Bologna Congress Center sta rispondendo sia a supporto delle attività convegnistiche e workshop legate alle fiere sia di quelle collegate ai congressi medico-scientifici. 

Situato in uno dei quartieri fieristici più importanti d’Europa, la struttura offre spazi ampi e flessibili, corredati di tutte le ultime tecnologie a servizio degli eventi ed in grado di accogliere sino a 11 mila persone nelle tre location di Palazzo dei Congressi, Ex-Gam e Exhibition Hall. 

Con la riapertura, il Bologna Congress Center punta non solo alla parte espositiva, ma allo sviluppo degli incontri e i seminari, sempre più richiesti dalle aziende e i professionisti. 

“Il calendario degli eventi congressuali registra un aumento della propria frequenza riportando i valori al 2019 - sottolinea Donato Loria (in foto), Ceo di Bologna Congressi -. In parallelo alle grandi manifestazioni fieristiche, si sta evidenziando un trend che vede la compressione delle date, fattore che a breve porterà ad una saturazione degli slot disponibili. Abbiamo cercato di dare una lettura a questi dati positivi, proponendo soluzioni a supporto del mercato della meeting industry: maggiore flessibilità, studio preventivo delle eventuali soluzioni alternative, un team pronto a dare supporto progettuale ai clienti”.

In un’ottica di servizio e rilancio delle opportunità di incontro, per tutto il 2022 Bologna Congress Center mette la propria sala meeting a disposizione dei clienti che necessitano di una location su Bologna per le riunioni aziendali, ospitando gratuitamente fino a 20 persone. 

“Si tratta di un’iniziativa che vuole incentivare il ritorno all’incontro - conclude Donato Loria (nella foto) - perché comprendiamo quanto sia indispensabile per la crescita economica, relazionale e professionale. Un impegno verso i nostri clienti storici e quelli che volessero diventarlo, tenuto conto di un calendario, quello di Bologna Congressi, denso di eventi, convegni e conferenze, che ha già allocato l’80% della disponibilità sul 2022”