UPDATE:
Da FareTurismo, a Roma dal 21 al 23 marzo 2023, le 10 proposte al Governo su formazione e lavoroNickelodeon e Più Vita Sana, insieme nelle scuole primarie, di Lombardia e Veneto per promuovere le Pause AttiveMusic Theatre International con Grandi Stazioni Retail presenta “#InTransito - esperienze creative”. Alla Stazione Tiburtina arte, sostenibilità, moda, capsule del tempo e lampade dei desideri per raccontare “i viaggi dell’umanità”Christmas Village a CityLife Shopping District dal 7 dicembre all’8 gennaio. Aperta la prima fase di prenotazioni per accedere gratuitamente dal 7 al 21 dicembreIl Super G apre la stagione invernale con Il Pagante. Il 7 dicembre si alza il sipario sul dancefloor ai piedi del Monte Bianco con un calendario fittissimo di eventiGli Insuperabili sono i testimonial della nuova campagna digital "Keep Performing" lanciata da Kappa e firmata da Mashfrog Creative SolutionsLancia ed Ente Nazionale Sordi vincono il premio alla Pubblicità Socialmente Responsabile con la campagna “Punch” firmata Armando TestaTutti i colori di Sanbittèr arrivano su Netflix per celebrare il momento dell’aperitivo. La creatività riprende quella dello spot dello scorso anno firmata dall’Armando TestaLa Cucina Italiana a dicembre in edicola con tante novità: il dolce (in esclusiva) del maestro Iginio Massari e un video unico che celebra il convivio e la grande avventura verso l’UnescoGQ Italia ha celebrato i Men of the Year 2022 con un party esclusivo a Palazzo Serbelloni a Milano
Industry

Non solo congressuale per il Convention Bureau Italia. La presidente Ferrari al Bea Educational: "Desideriamo un'alleanza più forte con le agenzie di eventi"

Sono 107 i soci del CB Italia, realtà nata su iniziativa di società private per colmare un 'vuoto' istituzionale nella rappresentatività e promozione del brand Italia all'estero. La presidente Ferrari ha rivolto alla platea del Bea Educational l'appello a stabilire un'alleanza più forte tra la event community e il Convention Bureau.

Carlotta Ferrari, direttrice Convention & Visitors Bureau di Firenze, ha partecipato al Bea Educational in qualità di direttrice e destination amanager del Convention Bureau Italia, azienda rappresentativa della filira degli eventi e dei congressi, che promuove il brand Italia a livello internazionale.

"Il Convention Bureau, in Italia, non è un soggetto molto conosciuto - ha dichiarato Ferrari -: si tratta, in sostanza, di un ufficio turistico che, attraverso l'aggregazione dell'offerta, promuove una destinazione. La collaborazione tra pubblico e privato è per noi imprescindibile".

Il parallelo con la situazione estera è poco confortante: "All'estero è tutto molto più semplice e lineare: in Norvegia, Germania e Danimarca, ad esempio, i Convention Bureau sono una costola dei Ministeri e sono coordinati con tutte le realtà territoriali. In Italia, invece, abbiamo una situazione particolare: un ministero del turismo senza portafoglio, un ente turistico con una forma non ancora ben definita... Il turismo business, a livello mondiale, vale il 24% del Pil, mentre a livello italiano il 19%. Perché? La risposta è da cercare non solo nelle carenze strutturali, ma anche nella mancanza di una cabina di regia e di un coordinamento centralizzato e nella scarsa volontà, da parte delle istituzioni, di creare una realtà sinergica e capillare".

Da qui nasce il Convention Bureau Italia, ovvero dalla volontà delle imprese private di darsi una guida e un coordinamento per raggiungere obiettivi più alti.

"Attraverso una serie di contatti e riunoni con le amministrazioni politche, abbiamo verificato che la strada migliore era quella di creare una realtà autonoma. Così, a giugno 2014 costituimmo un Convention Bureau nazionale privato. Siamo stati la prima rete di imprese turistica nazionale, poi diventata società consortile. I primi ad aderire furono i Convention Bureau regionali, poi le grandi catene alberghiere, ultima tra queste Valtur"

Oggi il Convention Bureau Italia conta 107 soci, in rappresentanza di centinaia di aziende.

L'attività più importante è quella della promozione in tutto il mondo del brand Italia, non solo presso fiere già esistenti, ma anche attraverso l'organizzazione autonoma di workshop con tutti i target di clienti e prospect, dal corporate all'associativo.

"Ci occupiamo anche di comunicazione (recente una campagna elaborata da +39events, vincitrice del contest lanciato dal Convention Bureau) e poi di rappresnetanza: sediamo al tavolo con 21 paesi europei presso l'allenza europea dei CB nazionali, e organizziamo l'Italian Destinations' Retreat, che consiste in quattro appuntamenti di confronto tra le destinazioni italiane. Il budget totale di organizzazione di tutte queste attività è di 300.000 euro. Quest'anno lanceremo l'evento 'Italy, at hand', dedicato a tutti i nostri buyer".

Il Convention Bureau Italia ha una forte rappresentanza nel settore congressuale e alnerghiero.
In che modo il CB può essere utile al settore degli eventi e quali servizi può offrire alle agenzie?

"Il Convention Bureau Italia può, ad esempio, facilitare l'organizzazione degli eventi pubblici, perché attraverso la nostra rete siamo in grado di ottenere location e spazi solitamete inaccessibili al pubblico. Rivolgo un appello alle agenzie di eventi: siete voi che, attraverso i vostri eventi corporate e pubbici, date voce a questo Paese. Il mio augurio è quello di stabilire al più presto un'alleanza tra Convention Bureau Italia e i maggiori player del settore eventi".

Chiara Pozzoli

-----------------------------

Il Bea Educational è un evento ADC Group
Main partner: Residenza di Ripetta
Technical partner: 360 agency, Digivents, Hotel Beverly Hills Rome, Planet Congress, Sinergica