Industry

Decreto Aiuti, stanziati 34 mln per la partecipazione delle aziende alle fiere internazionali in Italia. Enrico Pazzali (F. Fiera Milano): “Decisivo l’intervento del governo per il rilancio delle PMI e del Made in Italy nel mondo"

Così il Presidente dell'ente, dopo l’approvazione in Commissione della Camera dell’emendamento al DL Aiuti che prevede il riconoscimento alle aziende di un bonus di 10mila euro, valido fino al 30 novembre 2022, per il rimborso spese e gli investimenti sostenuti per partecipare alle fiere internazionali nel nostro Paese. Una misura preziosa per vincere sui mercati esteri

"E' stato approvato in commissione alla Camera il nostro emendamento al decreto Aiuti, a mia prima firma, che stanzia 34 milioni di euro per favorire la partecipazione delle imprese italiane alle manifestazioni fieristiche internazionali organizzate nel nostro Paese". Lo segnala in una nota Benedetta Fiorini, segretario della commissione Attivita' produttive della Camera

"Alle aziende - spiega illustrando la proposta di modifica votata dalle commissioni Bilancio e Finanze - è riconosciuto un bonus di 10mila euro, valido fino al 30 novembre 2022, per il rimborso spese e gli investimenti sostenuti per partecipare all'evento purchè nel rispetto di una serie di condizioni. Una misura preziosa, come promesso, che si inserisce nel quadro dell'alleanza strategica e del sostegno tra settore delle fiere e 'Made in Italy' per vincere sui mercati internazionali".

Un'iniziativa su cui è interveniuto Enrico Pazzali (nella foto), Presidente di Fondazione Fiera Milano, dichiarando: "Con l’approvazione dell’emendamento per incentivare la partecipazione delle aziende alle manifestazioni fieristiche internazionali in Italia arriva un aiuto concreto a tutto il sistema per affrontare quest’ultima parte dell’anno ed essere così competitivi e attrattivi anche nei confronti delle altre fiere internazionali” 

Si conferma con questa scelta il sostegno a tutta la nostra industry da parte del Governo e, in particolare, da parte del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’interesse dimostrato e per aver reso concreta quest’opportunità dopo i recenti incontri avuti con lui insieme ai maggiori organizzatori fieristici. Il sistema fieristico italiano è leader a livello europeo ed è partner fondamentale per lo sviluppo e la crescita delle nostre aziende, soprattutto per un tessuto industriale come quello italiano, caratterizzato da PMI e segnato profondamente dalla pandemia e che ora, con questa iniziativa del governo, potrà sfruttare una vetrina mondiale attraverso tutte le fiere che si svolgeranno da qui alla fine dell’anno” conclude Pazzali.