Industry

Su il sipario sulla prima Milano Fashion Week online. Oltre 40 brand sfileranno sulla piattaforma digitale ideata da Accenture e Microsoft. Per Etro e Dolce&Gabbana show 'live'

Per la prima volta nella sua storia, la Camera Nazionale della Moda Italiana sperimenta una formula innovativa, attraverso un portale digitale live, per raccontare la moda dal 14 al 17 luglio in maniera inaspettata. La piattaforma è organizzata in tre livelli: un hub di contenuti per lo streaming live di sfilate, passerelle virtuali e altri eventi e tavole rotonde legate al settore, un sistema di showroom virtuale, e una piattaforma data-driven, accessibile ai professionisti, per ottenere insight di business dall’interazione delle persone con i brand, gli eventi e i contenuti.

Camera Nazionale della Moda Italiana, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE Agenzia, lancia la prima edizione di Milano Digital Fashion Week, il calendario ufficiale, in continuo aggiornamento su cameramoda.it, comprende le collezioni Uomo e pre-collezioni Uomo e Donna per la Primavera-Estate 2021, in programma dal 14 al 17 luglio.

42 i brand presenti tra cui anche due eventi fisici: Dolce&Gabbana, di cui abbiamo già dato notizia (leggi news), e Etro che mercoledì 15 luglio sfilerà al Four Seasons Hotel per pochi ospiti, amplificando l'audience dell'evento in live streaming sulle piattaforme proprietarie e su quelle messe a disposizione dalla Camera Nazionale della Moda Italiana.

"I trend economici non sono positivi quest'anno. L'industria della moda sta sperimentando perdite tra il 20-30%, è un momento davvero difficile per tutto il nostro settore. A ogni modo la Milano Digital Fashion Week vuole dare un messaggio di positività ed energia" ha dichiarato il Presidente della Camera nazionale della moda italiana, Carlo Capasa, durante la conferenza stampa di presentazione.

Milano Digital Fashion Week si articola su quattro giorni di appuntamenti live fruibili 24 ore su 24, coprendo diversi fusi orari, compreso quello americano, grazie alla testata internazionale The New York Timesstreaming partner ufficiale della Milano Fashion week. Gli appuntamenti vengono trasmessi con un segnale streaming attraverso la piattaforma e amplificati in tutto il mondo, grazie a partner internazionali: Kommersant Publishing house per la Russia; Tencent Computer Systems Company Limited, per la Cina continentale; The Asahi Shimbun, per il Giappone e The New York Times per gli Stati Uniti. Mentre Urban Vision, li diffonde a Milano, attraverso maxischermi posizionati in punti strategici della città (leggi news). 

Il palinsesto prevede un calendario vero e proprio che garantirà degli slot in cui a ciascuno dei brand partecipanti verrà assegnato il tempo necessario ad esprimere la propria creatività e le novità di collezione, da utilizzare in completa libertà. 

Per la prima volta nella sua storia, CNMI sperimenta una formula innovativa, attraverso un portale digitale live, per raccontare la moda in maniera inaspettata, creando un luogo virtuale dove incontrarsi, scoprire le novità di stagione, confrontarsi con i temi più significativi della scena contemporanea.

Per la sua realizzazione, CNMI si è avvalsa delle competenze di Accenture, società di consulenza leader a livello mondiale, che ha disegnato e sviluppato l’esperienza digitale, costruendo e realizzando anche l’innovativa piattaforma tecnologica e di Microsoft, che ha messo a disposizione le proprie soluzioni e la propria expertise per ideare e supportare lo sviluppo del digital hub. Insieme, le due realtà, hanno dato vita ad una piattaforma multimediale, che offre servizi specifici per i diversi attori coinvolti nella Milano Fashion Week, proiettandola verso il futuro del settore. 

Brand del fashion, stilisti emergenti e professionisti del settore possono utilizzare l’hub digitale per interagire con i buyer, i media, gli influencer e i consumatori in tutto il mondo attraverso un’esperienza coinvolgente e multicanale che comprende chat, video conferenze, bot, ologrammi e spazi completamente virtuali.

Accenture Interactive ha progettato e sviluppato l’esperienza digitale e l’Accenture Microsoft Business Group ha costruito e implementato l’innovativa piattaforma tecnologica. 

"Per la prima volta nella sua storia, CNMI sperimenta una formula altamente innovativa, attraverso una piattaforma digitale live, per raccontare il fashion italiano. Siamo molto felici di aver collaborato con due grandi aziende quali Accenture e Microsoft per la realizzazione di questa innovativa piattaforma digitale", spiega Carlo Capasa, Presidente di CNMI. "Presentiamo oggi un progetto rivoluzionario nella capacità di aprirsi a una nuova audience di non addetti ai lavori: il pubblico fatto di giovani che vivono la moda come un idioma di immagini e a cui CNMI si propone in quanto autorevole Fashion Translator del linguaggio fluido della società e della creatività".

La piattaforma è organizzata in tre livelli: un hub di contenuti per lo streaming live di sfilate, passerelle virtuali e altri eventi e tavole rotonde legate al settore; 2) un sistema di showroom virtuale, con cataloghi digitali e virtualizzazione dell’ambiente, che fornisce anche un supporto per gestire i processi d’ordine; 3) infine, una piattaforma data-driven, accessibile ai professionisti, per ottenere insight di business dall’interazione delle persone con i brand, gli eventi e i contenuti.

Il progetto della Camera Nazionale della Moda rappresenta una tappa fondamentale in un percorso di evoluzione e ridisegno delle Fashion Week del prossimo futuro che, facendo leva sulle nuove tecnologie, combinerà e valorizzerà interazioni fisiche e digitali, ridefinendo in tal modo l’esperienza cliente e il posizionamento dei brand” afferma Fabio Benasso, Presidente e Amministratore Delegato di Accenture Italia. “La moda è un asset fondamentale per il nostro Paese e ha le energie per reinventarsi confermando la propria leadership anche nel modo post Covid-19. Il Digital Fashion Hub lanciato oggi, a cui collaboriamo con Microsoft, va in questa direzione e rappresenta una piattaforma fondamentale per sostenere l’eccellenza del fashion italiano e rafforzarne la competitività in un contesto di business fluido.”

I cambiamenti degli scorsi mesi presentano sfide importanti per il Paese, che supereremo solo ripensando ad alcuni settori chiave dell’economia nazionale, in una logica di maggiore sostenibilità di lungo termine. Per fare questo nessun’azienda può agire da sola, è necessario fare squadra e sviluppare soluzioni di ecosistema. La nuova collaborazione con Accenture e Camera Nazionale della Moda Italiana s’inscrive nel più ampio piano di investimenti e iniziative Ambizione Italia #DigitalRestart con cui intendiamo accelerare la trasformazione digitale del Paese. Il mondo della moda rappresenta un fiore all’occhiello del Paese: mettendo a disposizione la nostra piattaforma di servizi e il nostro network di competenze intendiamo supportare questo settore chiave nella ripresa. L’innovazione può dare nuovo slancio alla creatività del mondo fashion per continuare a tenere alta la bandiera del Made-in-Italy. La Milano Digital Fashion Week rappresenta un progetto importante sia a livello economico che a livello sociale e culturale e siamo orgogliosi di contribuire con le nuove tecnologie all’affermarsi di un modello innovativo di condivisione e relazione che ci auguriamo possa guidare l’evoluzione del settore”, ha dichiarato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

“In questo progetto abbiamo coniugato molteplici competenze di Accenture, attingendo alla nostra esperienza tecnologica e di industry, nonché alla stretta relazione con Microsoft. La piattaforma digitale così realizzata rappresenta un modo innovativo di aiutare Camera Nazionale della Moda Italiana ad affrontare le circostanze uniche di questo periodo, con uno sguardo già anche alle sfide future” ha dichiarato Alessandro Zanotti, Managing Director di Accenture Interactive, responsabile del marketing advisory. “In questa settimana, in particolar modo, la piattaforma consentirà a tutti gli attori del settore fashion – dai brand ai buyer ai trend setter - di riunirsi per vivere la magia della Milano Fashion Week in un modo nuovo e digitale”.

L’hub integra soluzioni per la gestione completa del Customer Journey, utilizzando la piattaforma di collaborazione e comunicazione Microsoft Teams e le funzionalità di Customer Relationship Management di Dynamics 365, compresa la possibilità per i brand di sviluppare app personalizzate e agenti virtuali attraverso Microsoft Power Platform.

La soluzione è stata realizzata con la collaborazione di Avanade e dell’ampio ecosistema di partner di Accenture e Microsoft. Tra questi, Episerver, leader nel Magic Quadrant di Gartner per le piattaforme abilitanti esperienze digitali, è stato scelto per la sua capacità di gestire contenuti e commerce.

Luba Manolova, Direttore della Divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia, ha dichiarato: “Ora più che mai è fondamentale guardare alle nuove tecnologie come a un’opportunità per guidare il cambiamento. La moda è un fiore all’occhiello del Paese e facendo leva sulle nostre piattaforme Cloud, sulla nostra expertise digitale e sull’ampio ecosistema di partner intendiamo supportare questo settore strategico nella ripartenza. Grazie al Cloud e alle tecnologie di intelligenza artificiale, che si concretizzano nelle nostre piattaforme come Microsoft Teams, che consente di comunicare e collaborare in modo sicuro e conforme alle normative, siamo in grado di offrire esperienze digitali innovative che produrranno benefici a lungo termine per il settore e che ci guideranno nello sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili in grado di promuovere la crescita e l’impatto sociale delle realtà del Made-in-Italy. Siamo entusiasti di avere l’opportunità di supportare Camera Nazionale della Moda Italiana nel proprio percorso d’innovazione insieme ad Accenture, mettendo le nostre tecnologie a disposizione non solo dei brand più celebri ma anche dei designer e dei professionisti emergenti coinvolti in un evento strategico come la Milano Fashion Week, contribuendo così allo sviluppo e alla trasformazione digitale del settore italiano della moda”.

La piattaforma si integra con soluzioni già in uso presso aziende italiane del fashion ed è pensata in continua evoluzione in modo da rispondere alle emergenti esigenze del comparto, fornendo sempre nuove funzionalità. In un’ottica di lungo termine, l’intera filiera potrà beneficiare e capitalizzare il progetto, digitalizzando attività sempre più sofisticate, come la progettazione e la selezione dei materiali, per ridurre l’impatto ambientale e per rendere più efficienti i processi, garantendo ritmi più sostenibili ai cicli stagionali della moda.