UPDATE:
In attesa della 60a edizione, Bologna Children’s Book Fair con BolognaBookPlus e Bologna Licensing Trade Fair/Kids protagonista di un tour che tocca quattro fiere del libro in diverse parti del mondoBea World Festival 2022. Meulendijks: “Il metaverso? Ci siamo già immersi. Nei prossimi 4 anni vedremo 100 anni di cambiamenti”Bea World Festival 2022. 'Events on Trial': a giudizio l'approccio alla sostenibilità delle agenzie. Dal 'giudice' i consigli per il futuro“envy non è una mela, è un’esperienza”. A cura di Grey, Milano ha fatto da cornice alla prima attivazione speciale sul territorio che mette al centro i consumatori e i loro sensiBea Italia Festival 2022. Location: l'evoluzione passa da territorio, tecnologia e sostenibilitàCourmayeur presenta Welcome Winter 23: il kickoff dell’inverno con Sky TG24 e la cantante AnnalisaDAZN e Cronache di spogliatoio insieme per una contaminazione editoriale che porta i tifosi nel salotto social dei MondialiTER –Tavolo Editori Radio apre le adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per il 2023. Domande entro il 16 dicembreI migliori wedding planner italiani e internazionali ospiti di Byblos Art Hotel Villa Amistà per un evento organizzato dal team del cinque stelle lusso e PalazzoEventiContinua il successo di ascolti della FIFA World Cup 2022. Brasile-Serbia tocca il 30% di share. La platea tv registra un +10% rispetto alla settimana precedente durante l'on air delle partite. Boom di traffico digital su RaiPlay
Industry

Nasce To Italy Group, 5,5 milioni di euro di investimenti per la nuova realtà del Turismo Esperienziale formata da ItalyXP, PMI innovativa Traveltech, FlorenceTown e Arno Travel

La società punta nello sviluppo di strumenti tecnologici innovativi che permettano di far confluire in un’unica piattaforma la gestione end to end dell’intero processo di creazione, pianificazione, gestione e vendita di un completo itinerario di viaggio, facilitando l’esperienza di acquisto del cliente e al tempo stesso ottimizzando il lavoro degli operatori.

Nasce To Italy Group The Italian Experience, il primo gruppo dedicato al turismo esperienziale in Italia con un investimento iniziale fino a 5,5 milioni di euro guidato da CDP Venture Capital Sgr, attraverso il Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud e SMP Holding.

A livello globale la domanda dei servizi turistici esperienziali è in continua crescita e il cosiddetto TAA (tours, activities and attractions) rappresenta oggi il terzo mercato per importanza (dopo, rispettivamente, voli e hotel) e circa il 15-20% della spesa globale destinata ai viaggi: secondo Phocuswright, Skift e Eyes for Travel, nel 2019 valeva tra i 150 e i 200 miliardi di dollari, con una crescita del 9% su base annua.

To Italy Group prende forma dall’unione del marketplace di esperienze ItalyXp.com, PMI innovativa Traveltech e anima tecnologica del nascente gruppo, con FlorenceTown, una delle maggiori e tra le prime realtà in assoluto a produrre ed offrire servizi esperienziali ad una platea globale nell’area di Firenze e Toscana già dal 2006, e Arno Travel, operatore specializzato nell’onsite travel planning di lusso.

“Il settore turistico è stato uno dei comparti maggiormente impattati dagli effetti della pandemia. Dopo due anni di grandi difficoltà, abbiamo messo insieme competenze diverse e complementari unendo le nostre realtà con l’obiettivo di creare il player di riferimento per il turismo esperienziale in Italia. Oggi il turista è sempre più “digitale” e grazie al web ha accesso, al momento della pianificazione dell’itinerario, a una grande mole di informazioni sui luoghi da visitare. La sfida si è quindi spostata sul far conoscere al visitatore la cultura e le esperienze tipiche del nostro Paese” dichiara Saverio Castilletti (in foto), Presidente di To Italy Group.

“Il turismo esperienziale è la risposta alla ricerca di dettagli che il nuovo visitatore di una città riconosce da un film o dal testo di una canzone: il turista moderno parte da casa con già un bagaglio, soprattutto inconscio, di idee associate a quel luogo che appartengono a esperienze di terzi, ma che spesso diventano il motivo vero alla base del viaggio.”

“Siamo molto orgogliosi di contribuire alla nascita di To Italy, frutto dell’unione di realtà diverse fra loro, attive nel settore del turismo esperienziale incoming di alta qualità, con un riconosciuto know how e un solido modello di business, che oggi intendono replicare nel Sud Italia.” commenta Francesca Ottier, Responsabile Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud di CDP Venture Capital Sgr.

“Il turismo nel nostro Paese è una enorme risorsa che può generare un impatto ancora maggiore in termini occupazionali e di sviluppo del territorio in questa delicata fase post-pandemica”.

To Italy Group The Italian Experience, si occuperà di turismo incoming, con un focus specifico sulla produzione di servizi esperienziali di qualità , come escursioni a bordo di mezzi tipici, visite in siti esclusivi, scuole di cucina a impronta territoriale, e sulla loro commercializzazione tramite canali digitali.

Il Gruppo punta a investire nello sviluppo di strumenti tecnologici innovativi che permettano di far confluire in un’unica piattaforma la gestione end to end dell’intero processo di creazione, pianificazione, gestione e vendita di un completo itinerario di viaggio, facilitando l’esperienza di acquisto del cliente e al tempo stesso ottimizzando il lavoro degli operatori.

Il nome scelto ne riassume la mission: offrire ai turisti la possibilità di vivere il loro soggiorno in Italia calandosi nella cultura locale, attraverso esperienze profondamente coinvolgenti e memorabili, professionalmente create e gestite con il più alto livello di attenzione al cliente.

L’obiettivo di To Italy Group è quello di diventare il campione nazionale del turismo esperienziale, ossia il soggetto leader di settore nell’offerta di esperienze turistiche, garantendo un’offerta a 360 gradi con alti standard qualitativi e una forte presenza del brand, mantenendo allo stesso tempo un’anima e quindi un expertise locale, attraverso la presenza diretta su tutto il territorio Italiano con proprio personale specializzato in grado di valorizzare le peculiarità e le diversità delle opportunità presenti in tutte le aree della nazione.

In particolare, l’ampliamento del numero di tour e attività proposte avverrà in larga parte nel sud Italia, in quelle zone ad alto potenziale turistico ma con un’offerta ancora troppo frammentata.

È innegabile come negli ultimi anni sia lo sviluppo di social network come Instagram che i sempre più numerosi nomadi digitali (in cerca di luoghi allo stesso tempo remoti e tuttavia connessi) abbiano riacceso l’interesse per alcune delle aree meno conosciute del Meridione, per questo To Italy intende mettere a disposizione la propria competenza manageriale e conoscenza del mercato al servizio della valorizzazione della cultura e delle bellezze di questi territori, attraverso l’acquisizione e lo sviluppo di aziende locali da sviluppare e la formazione di nuove professionalità.

“Questo progetto mette al centro il concetto di qualità, che significa offerta professionale ma autentica, e, soprattutto, sostenibile, ovvero consapevole di tutte le ricadute del turismo sul territorio e quindi volta alla valorizzazione e non allo sfruttamento della nostra cultura e del nostro tessuto socio-culturale” aggiunge Luca Perfetto, AD di To Italy.

 “Ci troviamo in una nuova fase dove è fondamentale generare un turismo meno impattatante e che permetta ai nostri centri storici di rimanere vivi ed abitati, mentre sono visitati ed ammirati, trasmettendo la nostra cultura senza snaturarla o adattarla alle richieste del visitatore. Sviluppare un nuovo tipo di turismo “ Gentile” grazie al nostro lavoro, alla formazione, a un’offerta di qualità e professionalizzante. Il tutto, affiancando le istituzioni che possono e devono attuare quelle politiche di gestione, tutela e controllo dell’offerta. L’obiettivo è una migliore pianificazione dei flussi, lavorando in termini di benessere delle destinazioni, di qualità e di rispetto delle culture locali per favorire un turismo che porti  effetti positivi a tutte le parti in causa.”

Il mercato delle esperienze è in forte crescita, lo conferma il recente dato sul turismo USA di Arival, per il quale il 71% dei cosiddetti viaggiatori attivi statunitensi prevede di prenotare almeno un tour o un’esperienza durante il prossimo viaggio nel 2022, un dato che si fermava appena al 47% nel 2019.

Oggi il turista internazionale inizia a pianificare un viaggio non più solo dal “dove andare” e “dove dormire”, ma soprattutto dal “cosa fare”, e da quel punto costruisce in modo flessibile durata e modalità di viaggio: una tendenza che mette al centro l’elemento esperienziale già in atto da anni nel resto del mondo e che si sta consolidando sempre di più anche in Italia.

"Questo progetto rappresenta un passo importante anche per la division Luxury del gruppo, settore che attualmente si trova in una fase di forte crescita" aggiunge Urbano Brini, Chief of Luxury Travel di To Italy.

"Dal primo giorno, verranno messe in opera progettualità volte a potenziare i processi di sviluppo tecnologico dell'organizzazione e allo stesso tempo sarà rafforzato il piano di investimenti sulle risorse umane per accompagnare la crescita di nuovi comparti come Ville ed Eventi. Andremo inoltre a implementare prodotti e diverse tecniche di delivery del servizio, e a espandere la nostra presenza sui mercati e le attività commerciali internazionali".