Industry

Firenze si aggiudica l'International Pathogenic Neisseria Conference. Sfiora 30 milioni l’impatto delle candidature vinte nel 2023 da Destination Florence Convention & Visitors Bureau

Nel 2025 si riunirà così nel capoluogo toscano il Gotha della ricerca sulle malattie infettive, grazie all’impegno del luminare Rino Rappuoli, dell’esperta di vaccini Prof.ssa Mariagrazia Pizza e dell’immunologa pediatrica Prof.ssa Chiara Azzari, premiati con il Florence Ambassador Award.

Sfiora quota 30 milioni di euro l’impatto economico sulla città dei congressi vinti quest’anno da Destination Florence Convention & Visitors Bureau, frutto di candidature sviluppate con un lavoro congiunto con Firenze Fiera, per un totale di 13 congressi internazionali di alto profilo e oltre 15mila partecipanti attesi tra il 2024 e il 2028. La città si aggiudica per il 2025 l’International Pathogenic Neisseria Conference (IPNC), che riunirà i massimi esperti della ricerca sulle malattie infettive, al fine di presentare le nuove cure sviluppate negli ultimi anni e tenersi aggiornati sui recenti sviluppi in questo campo. Per la 24esima edizione del IPNC, che si terrà dal 31 marzo al 4 aprile 2025 al Palazzo dei Congressi, sono attesi circa 500 partecipanti, per un impatto sul territorio che sfiora il milione di euro.

Gli Ambasciatori. L’aggiudicazione arriva anche grazie all’impegno del luminare Rino Rappuoli, Direttore Scientifico della Fondazione Biotecnopolo di Siena, della microbiologa Mariagrazia Pizza, professore di Microbiologia all’Imperial College di Londra e dell’Immunologa Chiara Azzari, Professoressa di Pediatria all’Università di Firenze che si sono adoperati per la promozione della città come sede per ospitare l’evento. Non a caso, proprio l’anno scorso, Rappuoli e Pizza erano stati entrambi insigniti del Florence Ambassador Award dal Comune di Firenze, riconoscimento assegnato ogni anno alle personalità del mondo accademico e scientifico che contribuiscono a portare Firenze nel mondo e il mondo a Firenze, per aver portato a Firenze IUMS2024, il Congresso della International Union of Microbiological Societies di cui il Prof. Rappuoli è l’attuale Presidente Eletto. L’edizione 2023 ha invece premiato 19 figure di spicco, tra cui nomi che arrivano dall'università, dalla ricerca, dalle aziende ospedaliere, dalle imprese e dai congressi: tra gli Ambassador di quest’anno, anche la Prof.ssa Azzari, premiata per aver portato gli ONSP Days 2023 a Firenze lo scorso settembre.

Il congresso IPNC2025. La conferenza internazionale IPNC, la cui edizione del 2025 sarà organizzata da Rappuoli, Pizza ed Azzari, è un forum che si tiene ogni due anni per la presentazione di ricerche all'avanguardia su tutti gli aspetti del genere Neisseria, i batteri responsabili di malattie meningococciche e della gonorrea. L’appuntamento mira a riunire famosi scienziati, ricercatori emergenti ed esperti provenienti da tutto il mondo per discutere i progressi nella conoscenza dei meccanismi di patogenesi, l’antibiotico resistenza, i risultati degli studi clinici, l'epidemiologia, la ricerca e lo sviluppo di farmaci e vaccini, al fine di disegnare nuove strategie e terapie per combattere queste devastanti malattie.

“Portare il congresso internazionale IPNC sui batteri che causano meningite e gonorrea a Firenze culmina il percorso di ricerca e sviluppo tutto toscano che ha portato alla scoperta, sviluppo clinico e produzione per tutto il mondo del vaccino contro il meningococco B che è stato scoperto da Mariagrazia Pizza a Siena e studiato in clinica dalla professoressa Azzari a Firenze. Il vaccino contro il meningococco B viene tuttora prodotto a Siena e da qui distribuito in tutto il mondo” commenta il Prof. Rino Rappuoli, Direttore Scientifico della Fondazione Biotecnopolo di Siena.

La vittoria di questa candidatura, la tredicesima in un solo anno, non è solo un grande motivo di orgoglio per noi addetti ai lavori, ma è soprattutto un’ulteriore conferma che valorizzare e investire nel prezioso capitale umano della nostra comunità accademico-scientifica è fondamentale – spiega il presidente di Destination Florence Convention & Visitors Bureau, Jacopo Vicini. – La candidatura è stata promossa da tre Ambassador che abbiamo avuto il piacere di premiare nelle edizioni 2022 e 2023 del Florence Ambassador Award per l’aggiudicazione di altri due congressi: questo è un ottimo esempio di come il nostro e loro lavoro quotidiano porti benefici duraturi, tangibili e significativi per tutta la città, anche a distanza di anni”.

“L’aggiudicazione della 24sima Conferenza internazionale sulle malattie infettive (IPNC) – dichiara il presidente di Firenze Fiera Lorenzo Becattini - è la conferma di come i nostri spazi rappresentino la sede ideale per lo svolgimento dei più importanti congressi medico-scientifici e dell’ottimo lavoro di squadra svolto da Firenze Fiera a fianco di Destination Florence Convention & Visitors Bureau e della comunità scientifica internazionale, con ricadute sull’indotto economico della città e del territorio”.