Industry

Vamonos-Vacanze punta sul metaverso, Emma Lenoci: "Sarà più facile per i viaggiatori trovare esattamente ciò che vogliono, l’esperienza più adeguata a loro nel momento della scelta"

Entro il 2026 anche i 30-40enni trascorreranno almeno un’ora al giorno nella realtà viruale, ed è per questo che l'azienda s'impegna a offrire nuovi prodotti e servizi al fine di soddisfare i vacanzieri bisognosi di nuove esigenze.

«La pandemia ha ormai cambiato il nostro modo di viaggiare: i vacanzieri hanno nuove esigenze, conseguenza della situazione che si è venuta a creare nel corso degli ultimi 2 anni e questo apre una serie di opportunità. È da qui che si deve partire per offrire nuovi prodotti e servizi» commenta Emma Lenoci, fondatrice di Vamonos Viaggi Eventi (Vamonos-Vacanze.it), il tour operator italiano specializzato in vacanze di gruppo, che quest’estate ha triplicato le vendite.

«Siamo di fronte —prosegue Emma Lenoci— ad un momento storico decisivo per la trasformazione dei modelli di business delle aziende, che devono già oggi rispondere con prontezza alle nuove esigenze di consumatori sempre più digitali che —soprattutto nell’ambito del turismo— chiedono esperienze sempre più personalizzate, che presto includeranno anche il “metaverso”».

Vamonos-Vacanze.it punta attualmente sulla fascia bassa della X Generation (41-50enni) e sulla Y Generation (27-40enni), ma strizza già un occhio alla Z Generation, un target “video first” che si muove tra la multimedialità delle piattaforme e che è già pronta per il “metaverso”, prossimo obiettivo del tour operator.

«Si stima infatti che —entro il 2026— anche i 30-40enni, che sono la maggior parte dei nostri clienti-tipo, trascorreranno almeno un’ora al giorno nel “metaverso”, per lavoro, per acquisti, per istruzione o per intrattenimento» sostiene la fondatrice di Vamonos-Vacanze.it.

«E per questo siamo già al lavoro anche su questo: nel “metaverso” la personalizzazione del servizio dovrà essere ancora maggiore, ma alla fine sarà più facile per i viaggiatori trovare esattamente ciò che vogliono, l’esperienza più adeguata a loro nel momento della loro scelta» conclude Emma Lenoci.

Nel frattempo, secondo le stime di Vamonos-Vacanze.it, negli ultimi 180 giorni sono ben 36 milioni gli italiani che hanno comprato online almeno un bene o un servizio, realizzando mediamente 1,5 acquisti procapite, quindi per un totale di 54 milioni di transazioni.

«L’ecommerce è trainato dal segmento degli acquirenti abituali che negli ultimi 180 giorni sono stati 18 milioni, un numero che rappresenta l’88% delle transazioni totali ed il 92% del valore totale degli acquisti online» spiegano gli analisti della piattaforma che, relativamente al mese di luglio 2022, confermano la persistenza della domanda per i gioielli italiani (+32% sul 2021) —con Sardegna, Sicilia e Puglia sempre in testa— e per le vacanze in barca a vela (+21%).

In maggiore salita invece i viaggi ai confini del Mediterraneo (+680%) con Isole Baleari ed Isole Greche in testa, le crociere (+435%) ed alcune mete extra-Ue (+318%), con il Mar Rosso in testa.

E tra le mete più economiche, senza rinunciare proprio a nulla, c’è proprio il Mar Rosso. Ad andare per la maggiore è infatti la vacanza a Sharm El Sheikh, una delle location più belle e suggestive del mondo, dove bastano 137 euro al giorno, quasi quanto una famiglia media spende per andare al mare sotto casa. Posti ancora disponibili per il periodo 23-30 luglio 2022.

Tra le mete in Italia, rimane invece imbattibile la settimana al mare a Pugnochiuso, anche in questo caso all-inclusive, che su Vamonos-Vacanze.it costa meno di 75 euro al giorno. Posti ancora disponibili per il periodo 9-16 luglio 2022 oppure anche 16-23 luglio 2022.