Rivista e20

e20 n.107. COVER STORY. Ninetynine fa ‘en plein’ con Ferrari e Lemonn

L’agenzia Ninetynine sbanca i Bea insieme a Scuderia Ferrari e Lemonn: oltre a salire sul gradino più alto del podio del Bea Italia con il miglior evento dell’anno, (‘Scuderia Ferrari Global Team & Car Launch 2021’) l’agenzia guidata da Simone Mazzarelli si aggiudica ben nove premi (tre ori, quattro argenti e due bronzi). Vincente il cambiamento di ‘paradigma narrativo’, fondato su un nuovo storytelling capace di umanizzare i campioni del team Ferrari, portandoli a guardare negli occhi i loro tifosi e gli appassionanti di Formula Uno.

“Vincere il Grand Prix - ha commentato Mazzarelli - ci ha dato emozioni forti. Uniche. Una soddisfazione straordinaria per noi, perché abbiamo vinto una sfida complessa come quella di organizzare il lancio e dotare di un nuovo tone of voice Scuderia Ferrari, un love brand con un’heritage senza pari nel mondo. Inoltre proviamo un senso di profonda gratitudine per i nostri clienti, che ci danno la possibilità di innovare e di sperimentare su terreni di gioco appassionanti, e per il nostro team che ancora una volta ha saputo stupire coniugando strategia, creatività ed execution in modo eccellente”. Il ceo e founder di Ninetynine spiega in questa intervista i punti di forza del progetto vincitore e i plus della piattaforma Lemonn, capace di creare ambientazioni virtuali ad altissima definizione 3D.

Può raccontarci come è stato sviluppato il progetto firmato per Ferrari?
Il progetto e nato con l’intenzione di arricchire di nuove dimensioni l’immagine di Scuderia Ferrari, costruendo una narrazione intima, sincera e vicina al cuore di chi ama la Ferrari e la Formula Uno. In questo modo abbiamo dato concretezza all’hashtag #essereFerrari, uscendo dagli schemi classici delle presentazioni dei team automobilistici. Per realizzare questa ambizione abbiamo messo in campo due film-evento immersivi - realizzati in stile cinematografico e ispirati ai più importanti benchmark internazionali - che abbiamo pensato per essere successivamente destrutturati in brevi pillole per i social. Abbiamo realizzato inoltre una strategia di social engagement, una global press conference e un digital meet&greet con partner e tifosi collegati da tutto il mondo. Molto impattante e stato il reveal dell’auto, anticipato da un’introduzione di Mattia Binotto e concluso da un prezioso statement di John Elkann: abbiamo utilizzato animazioni 3D, realtà aumentata e un innovativo beauty shot della nuova Ferrari SF21 caratterizzato dalla scelta di usare l’illuminazione dall’alto come unica fonte di luce. Grazie a un sistema formato da steadycam e trinity, solitamente poco utilizzato per questo tipo di riprese, abbiamo ottenuto un risultato scenografico molto distintivo, che si differenzia nettamente dagli altri lanci dei team automobilistici. I risultati dell’evento parlano da soli: confrontando il lancio 2021 con quello dell’anno precedente, si è registrato un fortissimo incremento di tutti i Kpi e una notevole quantità di riconoscimenti alla qualità dell’evento tributati direttamente dalla stampa internazionale. In particolare, segnalo questi dati relativi al mondo social: +70% di views sul sito web, +200% di views sul canale YouTube, +69% di Facebook views e addirittura +500% di Instagram views. Abbiamo rilevato nel complesso sui canali social il 93% di sentiment positivo o neutro. In questo straordinario lavoro di team sono state coinvolte oltre 150 persone.
Ninetynine 01 A SCUDERIA FERRARI

Qual è stata la ‘marcia in più’ che, a vostro parere, ha fatto la differenza?
L’idea vincente e stata quella di non limitarsi a realizzare al meglio un grande evento, ma di proporre a Scuderia Ferrari un cambiamento di ‘paradigma narrativo’, fondato su un nuovo storytelling capace di umanizzare i campioni del team Ferrari, portandoli a guardare negli occhi i loro tifosi e gli appassionanti di Formula Uno. In un momento storico caratterizzato dal distanziamento sociale, abbiamo incentrato tutto il progetto sull’avvicinamento sia in termini creativi (tone of voice) che sfruttando le più moderne tecnologie per far dialogare live il team Ferrari con i propri tifosi. Ha funzionato straordinariamente bene e ne siamo orgogliosi.

Al progetto anche altri otto premi, nelle competizioni, italiana e internazionale. Quali sono gli elementi tecnologici, di innovazione e integrazione che hanno reso questo evento unico?
Più che i singoli elementi innovativi, la ragione profonda del successo e a mio avviso il ‘metodo Ninetynine’. Ovvero la nostra capacita di costruire un pensiero innovativo a supporto dei nostri clienti, affiancandoci a loro e dando risposte ai loro bisogni. Conseguenza diretta di questo ‘to be different’ e il nostro modello di lavoro, che integra uno spettro molto ampio di competenze e strumenti. Tutto ciò ci consente di realizzare progetti che molti altri reputano ‘impossibili’. Le case history di Ferrari, Cassa Depositi e Prestiti, Disney, Atlantia, Angelini Industries - solo per citare alcuni progetti di successo degli ultimi due anni - raccontano, in settori di business molto diversi, il successo di progetti di marketing e comunicazione innovativi, complessi e particolarmente sfidanti.

Qual è la valenza comunicativa del progetto che ne ha decretato il successo quale ‘Evento Press & Pr’ addirittura in entrambi gli award?
Abbiamo consentito ai tifosi di ogni angolo del mondo di circondare i protagonisti del Team di Scuderia Ferrari in un gigantesco e appassionato abbraccio globale, interagendo direttamente con i loro idoli. Questa innovazione e stata supportata da una tecnologia proprietaria: il sistema multi-piattaforma Lemonn, ideato e sviluppato da Ninetynine, che ha consentito la gestione in diretta full-live di oltre 650 collegamenti da tutto il mondo. Con questo stesso strumento innovativo abbiamo gestito anche tutte le attività dedicate ai media: due conferenze stampa, le dirette tv con Sky Sport ed Eurosport e numerose interviste one-to-one.

Oggi, in un evento, quanto ritenete sia fondamentale l’idea creativa e quanto la tecnologia?
Sono fortemente convinto che la tecnologia sia fondamentale, ma che l’idea creativa sia decisiva. La prima e al servizio della seconda. Solo quando l’idea creativa si fonde con gli strumenti tecnici e con i media si possono raggiungere grandi obiettivi e le tecnologie hanno l’opportunità di esprimere tutto il loro potenziale.

Ninetynine 02 SCUDERIA FERRARI

Un argento anche alla piattaforma Lemonn al ‘Best Partner Awards’ nella tipologia ‘Digital Platform Events’. Può sintetizzarne i punti di forza?
La divisione Lemonn si e evoluta moltissimo dalla sua nascita. Oggi integra soluzioni multipiattaforma con le più moderne tecnologie per rispondere, con competenza e affidabilità, a ogni esigenza di integrazione digitale per eventi, elevando le potenzialità di personalizzazione e interattività sia nelle versioni full digital che hybrid. Lemonn consente di realizzare ambientazioni virtuali ad altissima definizione 3D con interazioni fluide tra i relatori e di inserire ogni tipo di elemento virtuale in tempo reale garantendo un’immersività totale grazie a contenuti davvero spettacolari, il tutto con bassi costi di produzione. Nelle soluzioni per eventi hybrid o fisici, Lemonn integra queste stesse tecnologie, amplificando all’infinito la portata dell’evento e valorizzando l’interattività fra le persone, cosi anche gli spettatori diventano protagonisti. I risultati in poco più di un anno sono altrettanto notevoli: abbiamo gestito 25.000 persone collegate da oltre 90 paesi nel mondo, 450 relatori e più di 500 ore di streaming fra convegni, conferenze stampa, congressi, presentazioni di prodotto, workshop e molto altro ancora. È stata la soluzione per eventi digitali più premiata del 2020 e si e confermata leader anche nel 2021 contribuendo in modo decisivo anche al successo dell’evento di Scuderia Ferrari.

Quali i numeri di questo 2021 appena concluso e quali le prospettive di crescita e nuovi progetti per il 2022?
Ninetynine ha vissuto un eccezionale 2021 con l’acquisizione di nuovi prestigiosi clienti fra cui Ferrari, Atlantia e Marvel Studio, l’incremento dei livelli occupazionali con ingressi nei reparti di strategia, produzione e creatività, l’importante crescita del fatturato registrando un +40%, riportandoci in linea ai numeri pre-pandemia (crescita registrata in tutti i vari comparti: strategia, creatività, eventi, ed eventi digitali, ndr), il riconoscimento da parte del mercato della nostra esperienza nella governance di sfidanti progetti di comunicazione integrata culminato con la vittoria al Bea Italia per il miglior evento del 2021. Il 2022 sarà focalizzato a consolidare tutto questo, massimizzando il percorso di crescita che ci ha portato fin qui.
premiNinetynine

di Marina Bellantoni

Rivista e20 n.107 Nov_Dic_Gen 2022
Leggi l'articolo completo in formato digitale: