Partner

Cambio di paradigma. Benigno (Fjord Italia):"Imparare a governare gli algoritmi. Nell'era della disruption, data scientist e designer insieme per una creatività 'data driven'"

Il responsabile della società che all’interno di Accenture Interactive si occupa di service design e innovazione ha spiegato ai microfoni di ADVexpressTv come il nuovo contesto caratterizzato dalla crescente rilevanza di dati e tecnologie determini la necessità da parte delle società di consulenza di reinventarsi per servire in modo efficace i propri clienti.

Abbiamo già avuto modo di riflettere in più occasioni sul fatto che oggi le aziende e i professionisti del marketing debbano fare i conti con uno scenario più complesso, che porta con sé cambiamenti importanti nel business model della comunicazione (leggi l'editoriale di Salvatore Sagone sul tema).

Un'ulteriore conferma viene dalle parole di Ashley Benigno, responsabile di Fjord in Italia, che oggi, 31 gennaio, a Milano, ha presentato il report Fjord Trends 2018 basato sulle osservazioni dirette, le ricerche e i progetti realizzati nel mondo dagli oltre 1000 designer di Fjord, la società che all’interno di Accenture Interactive si occupa di service design e innovazione (leggi news).

'Guidare l'algoritmo', questo uno dei sette imperativi/trend tecnologici che appaiono nel report. Come ha spiegato Benigno ai microfoni di ADVexpressTv, oggi imparare a comunicare in modo efficace alle persone non è più sufficiente e bisogna anche capire come governare gli algoritmi, dal momento che questi modificano le modalità di relazione tra brand e consumatori e impattano nella definizione delle strategie di marketing. E' importante ad esempio che le imprese conoscano bene i meccanismi alla base dei suggerimenti forniti e dei contenuti mostrati durante la navigazione e siano in grado di governarli consapevolmente, anziché lasciarne la gestione solo alle piattaforme digitali.

Questa diventa la principale sfida per le aziende oggi: usare i dati resi disponibili dall'utilizzo di tecnologie innovative per mettere a punto una comunicazione davvero rilevante per il proprio target di riferimento. Ancora una volta, dunque, parliamo di data-driven marketing

Un approccio che influenza anche il modo di intendere la creatività. Come ha dichiarato Benigno ai nostri microfoni, infatti, per essere efficace nel contesto attuale la creatività deve anch'essa fare tesoro dei dati a disposizione. Fjord si sta già muovendo in questa direzione, come dimostra il fatto che all'interno della società sia nato un team ad hoc che vede data scientist e designer lavorare fianco a fianco

E' ormai noto che da questo punto di vista le società di consulenza stiano entrando in rotta di collisione con le agenzie creative, senza dubbio capaci nel valorizzare la equity dei brand attraverso la creatività ma forse meno forti nell'offrire ai clienti un approccio strategico a 360 gradi.

"Le richieste dei nostri clienti cambiano e questo di conseguenza modifica anche il nostro mondo, portando le società di consulenza, e le agenzie creative, ca va sans dire, a reinventarsi per governare questo scenario dove dati e tecnologie sono sempre più importanti anche per indirizzare la creatività - ha spiegato Benigno ai microfoni di ADVexpressTv - . Non a caso quattro anni fa Accenture ha acquisito Fjord, grazie alla quale ha a disposizione ulteriori strumenti ed expertise". 

Fjord è presente in Italia da due anni e mezzo e nel 2017 ha registrato una perfomance interessanti sia in termini di clienti che di fatturato, come ha dichiarato Benigno ai nostri microfoni. I clienti spaziano dal finance alle assicurazioni, passando per la pubblica amministrazione

Serena Piazzi